Salvini accusa direttamente l’Ong Sea-Watch di traffico di esseri umani

Pubblicità

La nave Sea Watch-3 continua a rimanere al largo dell’isola italiana di Lampedusa e nonostante abbia ripetutamente chiesto di poter sbarcare in Italia con 43 migranti a bordo, Salvini ha continuato a rifiutare l’ingresso, riporta Il Giornale .

Salvini ha risposto direttamente alla ONG tedesca su una radio italiana, dicendo “Sea Watch fa traffico di esseri umani e non si cura delle regole”, aggiungendo che non avrebbe mai permesso alla nave di sbarcare in Italia con i migranti, a prescindere dal giorno.

Giorgia Linardi, portavoce dell’ONG, ha reagito ai commenti del leader del partito populista lamentandosi del fatto che il decreto migratorio e di sicurezza recentemente approvato da Salvini impedisce il “diritto sacrosanto” per il loro capitano di attraccare al porto.

“Un salvataggio di per sé è un evento eccezionale”, ha affermato, e ha aggiunto che “di norma darebbe tutti i diritti al comandante della nave di entrare nel porto, in effetti sarebbe un dovere delle autorità di assisterlo. Questo elemento dimostra l’ingiustizia del decreto Salvini “.

Pubblicità

L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM) hanno entrambi invitato le nazioni europee ad accogliere i 43 migranti,  sostenendo che non dovrebbero essere restituiti alla Libia.

“Qualcuno apre le porte a queste persone, ha bisogno di cure immediate, deve essere in grado di presentare una richiesta di asilo”, ha chiesto la portavoce dell’UNHCR, Carlotta Sami.

Non è stato chiarito perché porti sicuri nei vicini paesi africani come la Tunisia non siano adatti.

Le accuse di traffico di esseri umani da parte di Salvini arrivano quando il capitano Pia Klemp di Sea-Watch affronta una possibile condanna fino a 20 anni dopo essere stato accusato di aiutare l’immigrazione clandestina.

Pubblicità

fonte: www.breitbart.com