Raccolte 500.000 firme contro la proroga dello stato di emergenza

Ovviamente l’assenza di stato di emergenza non vuol dire niente mascherine e tana libera tutti, vuol dire ugualmente prudenza. Ma il controllo politico e le decisioni collegiali del Parlamento non sono un optional. E’ necessario che la legittima prudenza si coniughi con tutti gli altri diritti fondamentali, come l’esercizio della libertà politica, il diritto al lavoro, il diritto all’istruzione etc. L’emergenza si può affrontare con ciò che Costituzione ha previsto in questi casi.

Diversamente, per quando possa essere paradossale,con l’emergenza tutto è limitato meno l’onnipotenza delle scelte di pochi su tutti.

La burocrazia ha preso il sopravvento sulla sanità, l’emergenza può essere gestita con le normali procedure stabilite dalla Costituzione. Personalmente sono del tutto d’accordo sui unti 1-2-3 , gli altri punti sono superflui. L’importante è comunque che l’iniziativa chiede una cosa sacrosanta. Del resto, dubbi sulla legittimità dello strumento dello stato di emergenza, sono stati espressi da illustri giuristi ed anche da un ex presidente della Corte Costituzionale Antonio Baladasarre e dalla stessa presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia “La piena attuazione della Costituzione richiede un impegno corale, con l’attiva, leale collaborazione di tutte le Istituzioni, compresi Parlamento, Governo, Regioni, Giudici. Questa cooperazione e’ anche la chiave per affrontare l’emergenza. La Costituzione, infatti, non contempla un diritto speciale per i tempi eccezionali, e cio’ per una scelta consapevole, ma offre la bussola anche per ‘navigare per l’alto mare aperto’ nei tempi di crisi, a cominciare proprio dalla leale collaborazione fra le istituzioni, che e’ la proiezione istituzionale della solidarieta’ tra i cittadini”.

Qui il link per firmare, io l’ho fatto: https://rinascimentoitalia.it/ora-basta/

Questo il testo della mail inviata per conto dei 500.000:

Spettabile Presidente Mattarella,
spettabile Presidente del Consiglio dei Ministri,
spettabili Membri del Parlamento italiano,
spettabili Presidenti di Regione,
spettabile Ministri del Governo italiano,
cc: i rappresentanti dei media italiani

secondo notizie di stampa, a breve delibererete l’ulteriore proroga dello stato di emergenza pandemica, nonostante:

– gli ospedali siano vuoti
– i malati COVID-19 siano rarissimi
– i positivi al test siano praticamente tutti asintomatici

Questi fatti sono dimostrati e dimostrabili, confermati da innumerevoli scienziati e medici di tutto il mondo, compresi esperti italiani che potete invitare entro 24 ore a relazionare Governo e Parlamento. È anche oramai assodato che i test utilizzati e le relative analisi non sono adatti a rilevare il virus e la carica virale; sta per questo partendo in Germania una gigantesca class action per risarcimento danni nei confronti delle entità pubbliche responsabili di aver introdotto test completamente inutili, che vengono però utilizzati per giustificare la continuazione dello stato di emergenza. Per Vostra comodità, abbiamo creato un primo archivio di schede illustrative semplici da comprendere, ancorchè tutte supportate da bibliografia che i vostri esperti non possono non conoscere.

Al di là di questo, anche se fosse vero che il virus è ancora presente con forte carica virale e pericoloso nel far ammalare le persone (ma non vi è evidenza di ciò…), la Sars-Cov2 oramai si cura ed esistono anzi moltissime cure efficaci e pure poco costose. Abbiamo riassunto in questo documento l’evidenza medica, con link alle fonti, che vi preghiamo di leggere attentamente.

Se deciderete di prorogare lo stato di emergenza, senza alcuna evidenza scientifica o logico-razionale a supporto di tale decisione, le conseguenze sul tessuto socio-economico e sulla salute degli italiani saranno devastantichiusura di partite IVA ed imprese, disoccupazione di massa, suicidi, depressione e molto altro ancora.

Gli scriventi ritengono che sia diritto esclusivo dei cittadini decidere se correre o meno il rischio di ammalarsi, così come già avviene per l’influenza e per tantissime altre malattie, sapendo che ora i medici sanno come curare con successo anche il COVID-19. La povertà e l’infelicità, invece, non si curano.

Trovate in allegato l’elenco dei cittadini che hanno firmato questa mail di richiesta e sul sito www.orabasta.info la petizione.

Vi preghiamo di decidere in coscienza ed amore per il Paese e per tutti gli abitanti che vi hanno dato fiducia nella gestione del bene pubblico. Siamo sicuri che non vorrete rimanere nella storia come italiani i cui nomi verranno infangati per sempre.

PS: Federazione Rinascimento Italia (FRI), è l’associazione civica per la difesa dei diritti e delle libertà di tutti che ha messo gratuitamente a disposizione il servizio di inoltro mail via PEC a tutti i cittadini italiani firmatari di questa petizione.

——————————-

Poichè siamo convinti che non avrete il coraggio di spiegare agli italiani i motivi della vostra decisione di prorogare lo stato di emergenza, intendiamo porvi – sempre a nome di mezzo milione di persone – le seguenti domande. Vi anticipiamo che continueremo a scrivervi, finchè non risponderete:

1. Sulla base di quale evidenza scientifica, convalidata da un panel di esperti indipendenti e non affetti da conflitti di interesse, avete deciso di prorogare lo stato di emergenza per altri 4 mesi? Anche il CTS era contrario, quindi su cosa avete basato la vostra decisione e che tipo di valutazione documentata di rischi/benefici avete effettuato?

2. Quale spiegazione offrite agli italiani circa il fatto che il garante della Costituzione (il Presidente della Repubblica) ed un primo ministro giurista, consentono da febbraio l’esautorazione del Parlamento ed il governo del Paese a mezzo di decreti (DPCM) palesemente incostituzionali – a detta di rispettati costituzionalisti – e che soverchiano la riserva di legge?

3. Gli allarmismi del Governo e dei suoi burocrati si basano sul numero dei positivi asintomatici, tra l’altro senza metterlo in relazione al numero dei tamponi effettuati e senza raccontare agli italiani che i test sono completamente inaffidabili. Quindi: usate dei test errati su persone sane, le condannate pure alla quarantena, mentre i reparti covid degli ospedali sono vuoti. Nel frattempo, la Sars-Cov-2 si cura senza alcun problema con almeno 10-15 terapie. Spiegateci per favore quale è il vero motivo dell’allarmismo e delle misure draconiane che continuate ad imporre.

4. Perchè imponete ora l’uso delle mascherine ovunque, ben sapendo che (i) non servono a proteggere dai virus, anzi sono pure dannose alla salute; (ii) come rinomati scienziati continuano a ripetere, il coronavirus si è clinicamente “spento” e quindi non vi è alcun pericolo che giustifichi tale imposizione?

5. Studi italiani ed in tutto il mondo dimostrano in maniera inconfutabile come il lockdown italiano sia stato inutile da un punto di vista epidemico e distruttivo per economia e società. Perchè non avete sete di verità e fate partire immediatamente una commissione d’inchiesta indipendente e con esperti internazionali?

6. L’OMS è oramai un’organizzazione finanziata prevalentemente dalla fondazione Gates e dalle case farmaceutiche, quindi in palese conflitto d’interessi con l’obiettivo di tutela della salute degli italiani. Magistrati e medici, non solo italiani, ne chiedono l’incriminazione o per lo meno attente indagini da parte delle procure. Perchè rimanete in assordante silenzio di fronte a tali richieste? Perchè consentite che interessi privati prevalgano sul bene pubblico?

7. Perchè non avete ancora  desecretato tutti gli atti del Comitato Tecnico Scientifico? Da un lato prorogate l’emergenza senza giustificazione alcuna, dall’altro non ci fate leggere i documenti che raccontano cosa veramente è accaduto ad inizio anno. Quale è il problema? Perchè non possiamo apprendere la verità?

Spettabile Presidente Mattarella, nel mondo dell’economia – grazie alla quale vengono pagati gli stipendi di tutti i rappresentanti politici – quando l’amministratore delegato di una società la gestisce male, il presidente del board lo licenzia. A noi pare che la gestione dell’anno 2020 da parte del primo ministro Giuseppe Conte sia stata pessima, con accenti pure incredibili per chi è chiamato a governare un paese di 60 milioni di abitanti – pensi solo alla recente televendita di lotterie di Stato… Una Sua attenta riflessione circa le capacità e l’adeguatezza dell’ “amministratore delegato” d’Italia sarebbe assai benvenuta.

Cordialmente,

Federazione Rinascimento Italia

 

Exit mobile version