Putin su Greta Thunberg: “…non condivido l’eccitazione comune per il discorso [all’Onu] di Greta Thunberg”

L’attivista svedese Greta Thunberg ha ottenuto riconoscimenti internazionali per la sua attività a favore del clima e recentemente ha fatto un discorso all’Onu. In proposito, il presidente russo Vladimir Putin in un recente forum sull’energia, è rimasto comunque cauto, dicendo che non “condivide l’eccitazione comune”.

“Potrei deluderti, ma non condivido l’eccitazione comune per il discorso [all’Onu] di Greta Thunberg”, ha detto mercoledì a Mosca in un forum sull’energia.

“Nessuno ha spiegato a Greta che il mondo moderno è complesso e diverso e … le persone in Africa o in molti paesi asiatici vogliono vivere allo stesso livello di ricchezza della Svezia”, ha continuato. “Certo, le emozioni sono inevitabili, ma ancora se vogliamo essere efficaci, dobbiamo rimanere professionali. ”

L’eco-attivismo di Thunberg è stato criticato in precedenza per essersi  concentrato troppo  sul mondo occidentale, ignorando il danno arrecato all’ambiente da meno ricchi paesi che attraversano le proprie rivoluzioni industriali.

Mentre i giovani ambientalisti dovrebbero essere sostenuti, “quando qualcuno usa bambini e adolescenti nell’interesse personale, merita solo di essere condannato” , ha affermato Putin.

“Sono sicuro che Greta sia una ragazza gentile e molto sincera”, ha aggiunto Putin.

“Ma gli adulti devono fare di tutto per non portare adolescenti e bambini in situazioni estreme.”

trascrizione della risposta Vladimir Putin :

Forse ti deluderò, ma non condivido l’entusiasmo comune per quanto riguarda il discorso di Greta Thunberg. Sai, che giovani e adolescenti attirano l’attenzione di tutti sui problemi acuti dei giorni nostri, compresi i problemi dell’ecologia, che è giusto, è molto bene che certamente bisogno di essere sostenuti Ma.. quando qualcuno usa i bambini o gli adolescenti nei loro propri interessi, allora è solo merita condanna -. E ‘particolarmente un male se qualcuno cerca di capitalizzare su questo. non sto affermando che questo è il caso, ma dobbiamo essere consapevoli e persino seguirlo da vicino.

Dopo tutto,nessuno ha spiegato a Greta che il mondo contemporaneo è complesso e sfaccettato, si sta sviluppando rapidamente e che le persone in Africa o in molti paesi asiatici vogliono vivere allo stesso livello di ricchezza della Svezia?– Ma come raggiungerlo? Costringili oggi a usare l’energia solare, di cui in Africa è sufficiente? Qualcuno le ha spiegato quanto costa? Proprio ora un collega ha parlato del petrolio, ed è probabilmente noto a tutti, che il petrolio è la fonte di energia numero una nel bilancio energetico globale e che manterrà questa posizione per i prossimi 25 anni. Questi sono i dati di esperti globali. Vero, la quota diminuirà gradualmente. Vero, molte volte più veloce sarà l’ascesa di forme di energia rinnovabile. Questo è tutto vero e dovremmo lottare per raggiungerlo. Ma oggi, questa tecnologia è disponibile per i paesi in via di sviluppo e le nazioni in via di sviluppo? Non è disponibile, ma le persone lì vogliono vivere allo stesso livello della Svezia. Non possono essere fermate. Prova solo a spiegare loro che dovrebbero passare altri 20-30 anni in povertà e che i loro figli saranno in povertà! Spiegalo loro!

Tutto dovrebbe nella massima misura essere professionale. Certo, le emozioni sono inevitabili. Ma se vogliamo essere efficaci, allora dobbiamo essere professionali. E sono certo che Greta sia una brava ragazza, e molto sincera, ma gli adulti non dovrebbero condurre bambini e adolescenti in situazioni estreme. Dovrebbero proteggerli da eccessive emozioni che potrebbero rovinare la personalità. Questo è quello che sto cercando di dire.Nel complesso, ovviamente, non possiamo che sostenere le idee relative allo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili, è solo necessario procedere dalle realtà e spingere questo processo. E ho appena menzionato nel mio discorso come lo stiamo facendo in Russia. Non abbiamo solo firmato ed eseguito il processo di attuazione dell’accordo di Parigi. Inoltre, all’interno del Paese abbiamo adottato una serie di misure per ridurre le emissioni, al fine di rafforzare le fonti energetiche alternative. Lo facciamo, tra l’altro con misure fiscali che privilegiano lo sviluppo di fonti energetiche alternative. Sviluppiamo gas, come il più pulito di tutti gli idrocarburi. Ma ripeto ancora una volta –usare bambini e adolescenti per raggiungere anche obiettivi così nobili e, in un modo piuttosto duro ed emotivo, penso che sia sbagliato.