Putin: “Gli organizzatori delle provocazioni se ne pentiranno perché da tempo non si sono pentiti di nulla”.

Discorso programmatico del presidente russo Putin all'Assemblea federale nella sala espositiva centrale di Manezh.

Il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin oggi si è rivolto all’Assemblea federale con un messaggio molto atteso, gli osservatori internazionali occidentali temevano che avrebbe riconosciuto l’autonomia delle provincie indipendentiste del Donbass. Ma per il bene del popolo russo è più importante che non salti il North Stream 2. La Russia agirà ma solo se costretta.
Il presidente russo si è invece concentrato sulle questioni interne dello sviluppo del Paese e sull’annuncio delle somme di denaro previste per la loro soluzione.
Putin ha pronunciato il suo discorso a Mosca, presso la Manezh Central Exhibition Hall.

Alla cerimonia hanno partecipato i membri del Consiglio della Federazione, i deputati della Duma di Stato, i membri del Governo, i capi delle Corti costituzionali e supreme, i governatori, i presidenti delle assemblee legislative delle entità costituenti della Federazione, i capi delle confessioni religiose e personaggi pubblici vari.

* * *

Punti salienti, video e trascrizione completa:

– abbiamo tre vaccini funzionanti contro il coronavirus, questo illustra la crescita del potenziale scientifico e tecnologico;

– la situazione demografica è un’emergenza. La crescita sostenuta della popolazione deve essere ripristinata e l’aspettativa di vita deve essere elevata a 78 anni entro il 2030, nonostante la contrazione causata dal coronavirus;

– Estendiamo la compensazione per il 20% dei costi del turismo in Russia e il 50% per i campi estivi per bambini;

– lanceremo un aggiornamento completo della flotta di ambulanze;

– tutte le prestazioni – pensioni, assegni per i figli, ecc. – devono entrare come target prioritario, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e da remoto, affinché siano il più conveniente possibile per le persone;

– siamo incappati nel problema dell’aumento dei prezzi, non è possibile risolverlo solo con metodi direttivi, è necessario risolvere il problema con metodi di mercato, nonché ripristinare la crescita dei redditi reali dei cittadini;

– non c’è nessun altro paese al mondo ora con un tale accesso all’istruzione superiore gratuita come noi ;

– il profitto del settore delle imprese dovrebbe essere record quest’anno, nonostante i problemi noti – adegueremo il sistema in modo che motivi non a ritirare i dividendi, ma a contribuire allo sviluppo e alle infrastrutture;

– si propone di trasferire al bilancio i debiti commerciali delle regioni che superano il 25% delle entrate con scadenza 2029;

– è consigliabile ridurre le restrizioni sui cambi per gli esportatori;

– è necessario aumentare la gassificazione del paese, rendere il collegamento accessibile e trasparente;

– non vogliamo bruciare ponti, ma se qualcuno vuole andare oltre la linea rossa,- dovrebbe saperlo – la risposta della Russia sarà asimmetrica, veloce e concreta ; gli organizzatori di provocazioni se ne pentiranno perché da tempo non si sono pentiti di nulla;

– nei prossimi 30 anni, il volume accumulato delle emissioni nette di gas a effetto serra in Russia dovrebbe essere inferiore a quello dell’Unione Europea ;

I membri del Consiglio della Federazione, i deputati della Duma di Stato, i membri del governo, i capi delle Corti costituzionali e supreme, il corpo del governatore, i presidenti delle assemblee legislative delle entità costituenti della Federazione, i capi delle confessioni tradizionali e i personaggi pubblici sono invitato alla cerimonia.

Vladimir Putin:  Cari membri del Consiglio della Federazione, deputati della Duma di Stato! Cari cittadini russi!

Il messaggio di oggi sarà dedicato principalmente alle nostre questioni interne. Queste sono, ovviamente, questioni di assistenza sanitaria, politica sociale ed economia. Certo, bisognerà dire qualche parola sugli affari esteri, e qualche parola sulle questioni di sicurezza.

Ma comincerò, ovviamente, con gli eventi dello scorso anno, quando il nostro Paese e, di fatto, il mondo intero hanno affrontato una nuova, sconosciuta ed estremamente pericolosa infezione.

In quei giorni, anche durante gli incontri con esperti e le conversazioni con i leader di molti Stati, ho sentito spesso da loro la seguente valutazione della situazione: si tratta di assoluta incertezza. Ed è stato davvero.

L’ho visto dalle informazioni dalle nostre regioni. Il numero di casi che richiedono un ricovero urgente è cresciuto costantemente. In realtà, lo sanno tutti bene. Molti ospedali erano sovraffollati, segnalavano una reale minaccia di mancanza di ossigeno, anche in terapia intensiva. Ventilatori, respiratori, dispositivi di protezione individuale sono stati distribuiti letteralmente dappertutto. Nella rete merceologica, a causa dell’aumento della domanda, sono diminuite le scorte delle cose più essenziali: cereali, burro, zucchero.

L’epidemia stava avanzando. Ma insieme alla naturale grande ansia, personalmente ho sempre avuto la ferma convinzione che supereremo definitivamente tutte le prove.

video integrale in lingua russa

Messaggio del presidente all’Assemblea federale

I cittadini, la società, lo Stato hanno agito in modo responsabile e solidale. Dopo esserci mobilitati, siamo stati in grado di lavorare in anticipo, creare condizioni che riducano i rischi di infezione, fornire agli operatori sanitari e ai cittadini dispositivi di protezione. Il numero di posti letto negli ospedali per l’accoglienza di pazienti con infezione da coronavirus è aumentato di oltre cinque volte, arrivando a 280mila.

Dietro un breve elenco di misure c’è l’enorme duro lavoro di milioni di persone in tutte le regioni della Federazione Russa. Vorrei ringraziarvi tutti per questo. Tutto ha funzionato in modo rapido, efficiente, coscienzioso.

L’analisi della situazione è proseguita in quei giorni e successivamente quasi ininterrottamente. Ricordo bene quando sono arrivato all’ospedale di Kommunarka. Dovevamo sentire, vedere con i nostri occhi quale pericolo abbiamo affrontato, come, in quali condizioni lavorano gli operatori sanitari, perché sono andati subito in prima linea, rischiando se stessi, lottando per ogni vita.

Oggi, medici, paramedici, infermieri e operatori delle ambulanze sono con noi in questa sala. Ancora una volta, i miei più sentiti ringraziamenti a voi, ai vostri colleghi di tutte le regioni della Russia.

I nostri scienziati hanno fatto una vera svolta e ora la Russia ha tre vaccini affidabili contro il coronavirus. Questi e molti altri risultati degli ultimi anni sono una diretta incarnazione del crescente potenziale scientifico e tecnologico del paese.

Voglio ringraziare tutti, tutti coloro che hanno contribuito alla lotta contro l’infezione: gli staff delle fabbriche che producono farmaci, attrezzature mediche, dispositivi di protezione, imprese a ciclo continuo, alloggi e servizi comunali, commercio, affari russi, che in breve tempo ricostruito intere industrie per la produzione dei prodotti necessari, costruttori civili e militari, lavoratori agricoli, che hanno raccolto uno dei raccolti record nella storia del paese: oltre 130 milioni di tonnellate.

Il personale delle forze dell’ordine e dei servizi speciali è rimasto al proprio posto. La sicurezza della Russia è stata garantita in modo affidabile dalle nostre forze armate.

Vorrei sottolineare la dedizione dei dipendenti dei servizi sociali, dei convitti, delle case di cura, degli ospizi, che sono stati e rimangono nei loro reparti. Probabilmente sarai d’accordo con me: a volte guardi a ciò che sta accadendo in queste istituzioni, sei felice per le persone che lì fanno il loro dovere in modo così responsabile. Fino alle lacrime. Vorrei ringraziarli ancora una volta.

Sincere parole di gratitudine agli insegnanti delle scuole, ai docenti delle università e ad altre istituzioni educative. Con la partecipazione e il supporto dei genitori degli studenti, hai fatto tutto il possibile affinché i tuoi studenti acquisissero conoscenze e superassero con successo gli esami.

La vita culturale della Russia non è stata interrotta. Con l’aiuto delle moderne tecnologie, online, teatri, musei e sale da concerto sono rimasti aperti alle persone. Tutti coloro che lavorano in quest’area così importante hanno dimostrato nei fatti di essere fedeli alla loro alta missione.

I cittadini hanno mostrato moderazione, osservando, francamente, estenuanti, ma precauzioni vitali. Così, insieme, abbiamo creato una potente barriera contro l’epidemia.

La solidarietà delle persone si è espressa in fatti concreti, nella cura dei propri cari, nella disponibilità ad aiutare chi ha bisogno di aiuto. Milioni sono diventati volontari, costruendo percorsi di aiuto da persona a persona. L’azione tutta della russa “Siamo insieme” ha riunito rappresentanti di diverse professioni ed età. Il sostegno spirituale della società, come sempre è avvenuto in tempi difficili, è diventato il servizio delle nostre religioni tradizionali. Vedo qui i leader delle nostre confessioni e voglio inchinarmi davanti a te, grazie mille.

Nel corso della storia, il nostro popolo ha vinto, superato le prove grazie alla sua unità. E ora la famiglia, l’amicizia, l’assistenza reciproca, la misericordia, la solidarietà sono venute alla ribalta per noi.

I valori spirituali e morali, già dimenticati in diversi paesi, ci hanno invece resi più forti. E difenderemo  sempre questi valori.

Cari colleghi!

Abbiamo affrontato l’epidemia in un momento in cui le conseguenze degli shock demografici degli anni ’40 e ’90 del secolo scorso si sovrapponevano. E comprendiamo che oggi la situazione nel campo della demografia è straordinaria. Purtroppo è così. Dobbiamo riconoscerlo, affermarlo, tenerlo presente e agire sulla base di questa situazione.

Salvare il popolo russo è la nostra massima priorità nazionale. Questa priorità determina tutte le disposizioni della Costituzione aggiornata sulla protezione della famiglia, sul ruolo più importante dei genitori nell’educazione dei figli, sul rafforzamento delle garanzie sociali, sullo sviluppo dell’economia, dell’istruzione e della cultura.

La nostra strategia è quella di tornare a una crescita demografica sostenibile, per raggiungere  nel 2030 l’aspettativa di vita media in Russia di 78 anni.

Le statistiche ci danno, purtroppo, cifre deludenti e infelici. Vediamo anche un certo declino. È chiaro cosa sta succedendo con questa pandemia. Ma non cancelleremo gli obiettivi strategici in questa direzione, in questa importantissima direzione.

Capisco bene che questo è il compito più difficile. Inoltre, il coronavirus non è stato ancora completamente sconfitto, rimane una minaccia diretta. Vediamo quanto drammaticamente la situazione si stia sviluppando in molti paesi in cui il numero di infezioni è in aumento. Dobbiamo ora tenere sotto controllo tutte le linee atte a rallentare la diffusione del virus: sia lungo il contorno dei confini esterni che all’interno del nostro Paese.

Ancora una volta mi rivolgo ai cittadini russi: miei cari, non dobbiamo perdere la vigilanza. Ti chiedo di prenderti cura di te stesso e dei tuoi cari, di rispettare tutte le raccomandazioni dei medici e dei servizi sanitari nel modo più responsabile possibile.

La vaccinazione è ora di fondamentale importanza. Chiedo al Governo, al Ministero della Salute e ai Capi delle Regioni di occuparsi quotidianamente di questo tema. L’opportunità di vaccinarsi dovrebbe essere diffusa, il che consentirà la formazione della cosiddetta immunità di gregge in autunno.

La soluzione a questo problema dipende solo da te e da me, da tutti i cittadini. Per favore, ancora una volta mi rivolgo a tutti i cittadini russi: fatevi vaccinare. Solo in questo modo bloccheremo un’epidemia mortale. Non c’è altro modo. Un altro modo è peggio: ammalarsi con conseguenze difficilmente prevedibili.

Ripeto, il pericolo del virus rimane ancora. Ma già ora dobbiamo definire chiaramente come guariremo le ferite loro inflitte, ripristineremo la salute delle persone.

Durante i periodi di punta del carico di lavoro ospedaliero, le cliniche ambulatoriali sono state costrette a ridurre o addirittura sospendere l’ammissione programmata dei pazienti. E questo significa il rischio di esacerbazione di malattie croniche o il pericolo di mancare, non accorgersi in tempo, non riconoscere la malattia.

Chiedo al Governo, al Ministero della Salute, insieme ai soggetti della Federazione, tenuto conto dell’attuale situazione epidemiologica, di ampliare i programmi di visita medica e visite preventive, di avviarli integralmente dal 1 luglio di quest’anno per le persone di tutte le età. La massima copertura è importante qui. Pertanto, nel prossimo futuro aumenteremo l’offerta di sistemi diagnostici medici mobili per le regioni.

Uno degli obiettivi presi di mira dal coronavirus sono i vasi sanguigni e il cuore. E questa è già una delle prime cause di morte. Pertanto, particolare attenzione durante gli esami preventivi dovrebbe essere prestata ai cittadini con malattie cardiovascolari. Incarico al governo di attuare misure aggiuntive per combattere le malattie, che sono le principali cause di mortalità prematura. Questo, come già detto, malattie cardiovascolari e, inoltre, neoplasie maligne, malattie respiratorie.

Anche l’epatite C provoca molte giovani vite e anche qui sono necessarie soluzioni che consentano di ridurre al minimo questa minaccia per la salute della nazione nel prossimo decennio.

Affinché quante più persone possibile possano migliorare la propria salute nei sanatori e nei resort, propongo di estendere il programma almeno fino alla fine dell’anno, secondo il quale un cittadino ottiene il  20% delle sue spese di viaggio.

Dobbiamo prestare particolare attenzione alla salute dei nostri figli. In effetti, è durante l’infanzia che vengono gettate le basi della salute per molti anni a venire. Il riposo dei bambini dovrebbe essere reso il più accessibile possibile. A questo proposito, propongo quest’anno di restituire la metà del costo dei buoni quando viaggiano i bambini nei campi estivi .

Inoltre, dobbiamo creare ulteriori opportunità per il turismo studentesco. E già quest’anno, per lanciare progetti pilota qui, incluso vivere in campus universitari e ostelli in altre regioni per studenti che viaggeranno per il paese in estate.

E, naturalmente, dobbiamo incoraggiare i giovani che si sono mostrati alle Olimpiadi, le iniziative di volontariato e creative, i progetti della piattaforma Russia – Land of Opportunities. Per tali bambini, il programma di rimborso parziale dei fondi per un buono turistico opererà anche durante il periodo di vacanza, durante le vacanze, nella cosiddetta alta stagione. Non abbiamo mai preso tali decisioni prima.

Ringrazio tutte le fazioni parlamentari che hanno sostenuto la decisione su una tassa sugli alti redditi, o meglio, su una parte di questi alti redditi. I fondi ricevuti da questo vanno al fondo appositamente creato “Circolo della gentilezza” e sono già diretti ad aiutare i bambini affetti da malattie rare e gravi, ad acquistare medicinali costosi, attrezzature mediche per loro e a pagare le operazioni.

Il 28 aprile celebreremo la Giornata dei lavoratori delle ambulanze. È stato stabilito come segno di rispetto per coloro che sono i primi a entrare nella lotta per la vita delle persone. A questi specialisti deve essere fornito tutto il necessario. Nei prossimi tre anni, inoltre, invieremo altri cinquemila nuove ambulanze nelle campagne, negli insediamenti di tipo urbano e nei centri abitati, che rinnoveranno quasi completamente la flotta di ambulanze.

Voglio sottolineare: l’assistenza sanitaria in molti paesi leader – lo sappiamo bene, anzi, loro stessi ne parlano – non potrebbe essere così efficace come abbiamo fatto in Russia, per riflettere le sfide dell’epidemia. Allo stesso tempo, questo deve essere riconosciuto e visto, l’assistenza sanitaria mondiale è sull’orlo di una vera rivoluzione. Non possiamo mancare.

L’epidemia ha accelerato ovunque e molte volte l’introduzione della telemedicina, dell’intelligenza artificiale, di nuovi approcci nella diagnostica, nelle operazioni, nella riabilitazione e nella produzione di farmaci. E il nostro compito è mettere tali tecnologie al servizio dei cittadini del nostro Paese.

È sulla nuova base tecnologica che dobbiamo costruire l’intero sistema sanitario, senza indebolire la nostra attenzione ai problemi quotidiani acuti. E, come sappiamo, ce ne sono molti, principalmente nelle cure primarie. Non ci dovrebbero essere code, nessuna difficoltà a fissare un appuntamento per la diagnostica, con uno specialista specializzato, con l’ottenimento di prescrizioni e assenze per malattia. Ne abbiamo parlato molto ultimamente. Il denaro è stato stanziato, fornito. Quindi bisogna iniziare a spenderlo in modo efficiente e rapido.

Nella nostra sanità, come in altri settori sociali, ci sono ancora molte questioni irrisolte: tecniche, finanziarie, gestionali. Ma è proprio un’assistenza qualificata e tempestiva di cui una persona ha bisogno. Da questo punto di vista, propongo di considerare i problemi di salute in una delle riunioni prolungate del Consiglio di Stato. Lo prepareremo a breve.

Ripeto: abbiamo acquisito un’esperienza fondamentalmente nuova nella sfera sociale. Quindi, durante l’epidemia, abbiamo sostenuto le famiglie con pagamenti diretti in cui crescono quasi 28 milioni di bambini, e questi pagamenti sono stati effettuati senza certificati, documenti o altra burocrazia, automaticamente, quando le persone ne hanno bisogno. So che i membri del governo hanno lavorato su questo, hanno lavorato apposta, non senza alcuni fallimenti, ma hanno fatto di tutto per portare a termine questo compito e l’hanno affrontato. Questo è fantastico, questo è un buon esempio. Questo approccio dovrebbe diventare la norma nel lavoro di tutti i livelli di governo.

Questo è il significato principale dell’Iniziativa Sociale Nazionale, discussa in una recente riunione congiunta del Presidium del Consiglio di Stato e dell’Agenzia per le iniziative strategiche.

Mi appello ai governatori: è vostra diretta responsabilità organizzare il lavoro di cliniche, asili e scuole, centri per l’impiego, procedendo dalle necessità quotidiane delle famiglie, di ogni persona. In molte regioni, io stesso ho visto, con i miei occhi, tale lavoro è già stato stabilito in alcune aree. Ciò deve essere fatto ovunque e in tutti i settori sociali.

Già nel prossimo anno, 2022, dobbiamo introdurre i principi della “tesoreria sociale”. Ciò significa che tutti i benefici federali, le pensioni, gli altri assegni sociali, i servizi saranno emessi e pagati in modalità “una finestra”, senza passare per i tribunali, ma semplicemente alla creazione di una famiglia, alla nascita di un figlio, al pensionamento o altro situazione di vita. Entro tre anni, la stragrande maggioranza dei servizi statali e municipali dovrebbe essere fornita ai cittadini russi a distanza, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, cioè su base continuativa.

Separatamente, dovremo soffermarci su un argomento così delicato per molte famiglie come la raccolta degli alimenti. Purtroppo questo è un problema nel nostro paese. Questa procedura non dovrebbe umiliare una persona. Tutti i problemi qui devono essere risolti principalmente a distanza e, soprattutto, nell’interesse della parte interessata. Una madre con un bambino in braccio, e questo è ciò che accade più spesso, non dovrebbe abbattere le soglie delle autorità, raccogliere informazioni. È necessario costruire un sistema di interazione interdipartimentale, anche con le banche, in modo tale da garantire l’esecuzione incondizionata delle decisioni dei tribunali sul recupero degli alimenti. Lo Stato è obbligato a tutelare i diritti del bambino, di questo stiamo parlando. Tornerò su questo argomento più tardi.

Cari colleghi!

Si capisce che colpo la pandemia, l’epidemia, ha inferto al benessere delle persone, lo sappiamo dai numeri, quanto ha esacerbato i problemi di disuguaglianza sociale e povertà. Questa è una sfida per tutti i paesi del mondo, per tutti, tenete a mente, non solo sta accadendo qui, è lo stesso ovunque, ma anche per la Russia. Ovviamente dovremmo essere principalmente interessati alla situazione nel nostro paese.

Ora siamo di fronte a un aumento dei prezzi, che divora il reddito dei cittadini. Ovviamente sono state prese decisioni urgenti, ma ovviamente non si può fare affidamento solo su misure direttive mirate. Ricordiamo a cosa questo porta, negli anni ’90, alla fine degli anni ’80 in Unione Sovietica – a scaffali vuoti, come era alla fine degli anni ’80. Ora, anche al culmine dell’epidemia, non lo permettevamo.

Compito del Governo è quello di formare con precisione le condizioni di lungo periodo, che, ci tengo a sottolineare, cari colleghi, proprio con l’aiuto dei meccanismi di mercato, ed esistenti, garantiscono la prevedibilità dei prezzi e la saturazione di alta qualità del mercato interno . Nessuno dice che fisseremo i prezzi per direttiva, non c’è bisogno di gettare un’ombra sul recinto e spaventare tutti. Esistono meccanismi di regolamentazione del mercato e dovrebbero essere utilizzati solo in tempo e nella quantità necessaria e corrispondente a una determinata situazione nella sfera economica e sociale. Riducendo i rischi di fare affari, stimola l’attività di investimento. Uno non interferisce con l’altro.

L’importante ora, ovviamente, è garantire la crescita dei redditi reali dei cittadini, ripristinarla e garantire un’ulteriore crescita e realizzare cambiamenti tangibili nella lotta alla povertà, come ho detto.

Prima di tutto, lo Stato dovrebbe fornire sostegno diretto alle famiglie con bambini in situazioni difficili. Questa è la nostra politica coerente. Continueremo a muoverci su questa strada.

Abbiamo già un sistema di pagamento per il primo e il secondo figlio di età compresa tra la nascita e i tre anni. Questi pagamenti vengono ricevuti dalle famiglie in cui il reddito per membro della famiglia è inferiore a due salari di sussistenza. In media nel paese, l’importo di tale pagamento per un bambino è di 11.300 rubli al mese. In 78 entità costitutive della Federazione vengono stabiliti i pagamenti per il terzo figlio. In media nel paese, l’importo di tale pagamento per un bambino è anche di 11.300 rubli al mese.

Vorrei attirare la vostra attenzione sul fatto che ci stiamo muovendo costantemente in questo settore, passo dopo passo. L’anno scorso abbiamo introdotto i pagamenti per i bambini dai tre ai sette anni compresi. La loro dimensione è differenziata e in media in tutto il paese varia da 5.650 rubli a 11.300 rubli al mese.

Incarico il governo di preparare un sistema integrato di misure a sostegno delle famiglie con bambini entro il 1 ° luglio. L’obiettivo è ridurre al minimo la minaccia di povertà per queste famiglie.

Ma una serie di nuove decisioni devono essere prese immediatamente, adesso, oggi. È sempre difficile crescere un figlio in una famiglia incompleta. Ci possono essere tantissime ragioni per questo. Non si tratta delle ragioni, si tratta di sostenere i bambini. È particolarmente difficile quando una famiglia del genere si trova in una situazione finanziaria difficile, specialmente quando i bambini vanno a scuola e le spese del bilancio familiare aumentano oggettivamente.

Dobbiamo sostenere separatamente quelle famiglie in cui mamma e papà stanno crescendo un bambino da soli. E nel certificato di nascita – scusatemi se parlo di queste cose quotidiane, ma questo è ciò con cui le persone convivono – e uno dei genitori non è indicato nel certificato di nascita, oppure i genitori sono divorziati e uno di loro ha il diritto di alimenti. Pertanto, dal 1 ° luglio di quest’anno, ai ragazzi dagli 8 ai 16 anni compresi, che crescono in tali famiglie, verrà assegnato un pagamento. Le sue dimensioni in media nel paese saranno di 5650 rubli.

E, naturalmente, dobbiamo aiutare le donne che aspettano un figlio e allo stesso tempo incontrano difficoltà finanziarie. È molto importante che la futura mamma senta il sostegno dello stato e della società, in modo che possa tenere il bambino ed essere sicura che sarà aiutata a crescere il bambino, a metterlo in piedi.

Propongo di prevedere una rata mensile per le donne registrate nelle prime fasi della gravidanza e in una situazione finanziaria difficile. In media nel paese, l’importo di tale pagamento sarà di 6.350 rubli al mese.

Inoltre: ora l’importo dell’indennità per malattia per l’assistenza all’infanzia dipende dall’anzianità di servizio, nel complesso questo è corretto, ovviamente, ed equo. Ma si scopre che per le giovani donne tali pagamenti sono significativamente inferiori. Questo argomento è stato discusso presso il sito del Consiglio di Stato, è stato sollevato anche da Russia Unita. Tutte le decisioni legislative qui devono essere prese nel prossimo futuro, in modo che da quest’anno, il congedo per malattia per la cura di un bambino di età inferiore ai 7 anni, inclusi, sarà pagato per un importo del 100% dei guadagni.

È chiaro di cosa si tratta, la maggior parte dei presenti in sala capisce: più esperienza, più paga. Il 100 percento sono donne che hanno già una discreta esperienza, ma, di regola, già non partoriscono. E quelli che partoriscono non hanno il 100 percento. Ma, ovviamente, dobbiamo sostenere coloro che aspettano un bambino.

Permettetemi inoltre di ricordarvi che il programma di capitale di maternità è stato ampliato ed esteso fino al 2026. Ora il diritto ad esso nasce con la nascita del primo figlio. In precedenza, non potevamo permettercelo. Il capitale di maternità è indicizzato e ammonta a quasi 640 mila rubli.

Dal 1 ° gennaio dello scorso anno sono stati forniti pasti caldi gratuiti a tutti i bambini delle elementari e questa misura ha aiutato anche le famiglie.

Vorrei sottolineare che durante l’epidemia tutte le nostre decisioni erano finalizzate a sostenere i cittadini. Ma capisco che anche adesso non è facile per tanti, tanti. Il mercato del lavoro e il reddito disponibile reale dei cittadini verranno sicuramente ripristinati e andremo oltre. Ma non è ancora successo. E a questo proposito, propongo di effettuare un altro pagamento forfettario alle famiglie in cui vengono allevati i bambini in età scolare, vale a dire: 10mila rubli per tutti gli scolari. E inoltre, estendere questa misura ai futuri alunni della prima elementare sui bambini, che solo quest’anno insegneranno a Xia . Effettueremo il pagamento a metà agosto in modo che i genitori abbiano il tempo di portare il loro bambino a scuola.

Le disposizioni sullo sviluppo demografico, la protezione della famiglia e dell’infanzia sono delineate nella Costituzione russa aggiornata e dovrebbero essere attuate nella pratica a tutti i livelli di governo. Propongo di inserire in ogni progetto nazionale una sezione speciale volta a sostenere i giovani, i giovani.

Cari amici!

Durante l’epidemia, molti medici e infermieri che hanno ricevuto i loro diplomi solo ieri, residenti e studenti delle università di medicina si sono recati coraggiosamente nelle cosiddette zone rosse, si sono fermati accanto ai loro colleghi anziani. In una situazione straordinaria, insegnanti, scolari, studenti universitari e universitari hanno insegnato e studiato, sostenuto e superato esami, i ragazzi hanno sostenuto i loro genitori e parenti più anziani. I giovani russi durante il periodo delle prove si sono dimostrati estremamente degni. Possiamo essere orgogliosi di loro.

Faremo di tutto per offrire quante più opportunità di vita possibile alla giovane generazione russa. Questo percorso, ovviamente, inizia a scuola, era e, ne sono certo, sarà una seconda casa per i bambini, che dovrebbe diventare accogliente e moderna.

Nell’ambito del programma federale esistente e tenendo conto delle risorse della VEB Development Bank, entro la fine del 2024 costruiremo almeno 1.300 nuove scuole, in cui potranno studiare più di un milione di bambini. Inoltre, acquisteremo almeno 16mila scuolabus in quattro anni. Tutti gli scuolabus devono essere moderni e sicuri.

Dallo scorso anno, gli insegnanti di casa hanno già ricevuto un supplemento di stipendio mensile. Una decisione molto necessaria e, ne sono certo, giusta. Ricordo come l’anno scorso, l’ultima volta abbiamo discusso su questo argomento.

Tuttavia, le persone si rivolgono a me, gli insegnanti di istruzione professionale secondaria scrivono che si sono dimenticati di loro. Sì, in effetti lo è. La giustizia deve essere ripristinata. È necessario risolvere questo problema e stabilire lo stesso supplemento: cinquemila rubli, per i curatori di gruppi educativi di scuole tecniche e college.

Propongo di stanziare altri 10 miliardi di rubli nei prossimi due anni per importanti riparazioni e attrezzature tecniche delle nostre università pedagogiche. Chiedo al governo di prestare molta attenzione alla moderna formazione dei futuri insegnanti. Il futuro della Russia dipende in gran parte da loro.

Nelle scuole dovrebbero venire anche specialisti che diventeranno veri assistenti di insegnanti di classe, mentori ed educatori, che saranno organizzatori di progetti entusiasmanti e interessanti per i bambini a scuola.

È molto importante che per i giovani il destino e le vittorie dei nostri eccezionali antenati e, naturalmente, dei contemporanei, il loro amore per la Patria, il desiderio di dare un contributo personale al suo sviluppo servano da guida nella vita. I bambini dovrebbero avere l’opportunità di conoscere la storia nazionale e la cultura multinazionale, i nostri risultati nel campo della scienza e della tecnologia, della letteratura e dell’arte in formati avanzati. Fino ad ora, sai, apro alcuni libri di testo scolastici, sono sorpreso di vedere cosa c’è scritto lì, come se non su di noi. Chi scrive a chi manca tutorial come questo? È fantastico! Tutto è scritto lì, e sul “secondo fronte”, ma non viene detto nulla sulla battaglia di Stalingrado – succede anche. È fantastico! Non lo so

Propongo di stanziare altri 24 miliardi di rubli nei prossimi tre anni per ristrutturare case di cultura, biblioteche, musei nelle zone rurali, nelle piccole città storiche della Russia – un’altra area estremamente importante.

Su una moderna piattaforma digitale è necessario riavviare il lavoro della Società della Conoscenza, lo ricordiamo tutti bene. Negli ultimi anni sembra esistere, ma nessuno sembra accorgersene. E per sostenere progetti nel campo della cultura, dell’arte e della creatività, creeremo un fondo presidenziale per iniziative culturali. Già quest’anno, grazie alle sue borse di studio su base competitiva, finanzieremo più di un migliaio e mezzo di team creativi.

Cari colleghi!

Tra un mese, gli studenti dell’undicesimo grado sosterranno gli esami. Secondo i loro risultati, la maggioranza, circa il 60 per cento, dei laureati potrà iscriversi a posti finanziati dal budget nelle università. Si può affermare responsabilmente che praticamente nessun altro paese al mondo ha un accesso così ampio e libero all’istruzione superiore come in Russia.

Nei prossimi due anni, apriremo inoltre altri 45mila posti finanziati dal budget nelle università. Ne doneremo almeno il 70 percento alle regioni della Federazione Russa in cui sono necessari laureati.

A partire da quest’anno, almeno 100 università nelle entità costituenti della Federazione riceveranno sovvenzioni da 100 milioni di rubli e più per l’apertura di parchi tecnologici studenteschi, incubatori di imprese, l’aggiornamento delle strutture educative e di laboratorio e programmi di formazione. Tutte le università statali potranno richiedere tale sostegno, comprese quelle che formano futuri insegnanti, medici, lavoratori nel campo dei trasporti e della cultura. Sono sicuro che la giovane generazione di russi, gli scienziati russi si dichiareranno pienamente in nuovi significativi progetti di ricerca.

Quest’anno è stato dichiarato l’Anno della Scienza e della Tecnologia nel nostro paese. Comprendiamo che la scienza nel mondo moderno è assolutamente fondamentale. Fino al 2024, la Russia stanzierà 1 trilione di 630 miliardi di rubli dal bilancio federale per la ricerca civile, compresa quella fondamentale. Ma non è tutto.

Stiamo lanciando programmi innovativi in ​​aree critiche per lo sviluppo del Paese. Riceveranno lo status di progetti di importanza nazionale. Alcuni di loro, solo a titolo illustrativo, voglio dirlo separatamente.

In primo luogo, dobbiamo disporre di uno scudo potente e affidabile nel campo della sicurezza sanitaria e biologica. Ora capiamo di cosa si tratta. È necessario garantire l’indipendenza della Russia nella produzione dell’intera gamma di vaccini, sostanze per farmaci, compresi i farmaci contro le infezioni resistenti all’attuale generazione di antibiotici. Inoltre, questo deve essere fatto con il massimo utilizzo di attrezzature e componenti domestici russi. In caso di infezione pericolosa come un coronavirus, o forse di più, Dio non voglia, la Russia dovrebbe essere pronta entro quattro giorni, precisamente entro quattro giorni, a sviluppare i propri sistemi di test e creare un efficace vaccino domestico, iniziare la sua produzione in serie. Stabiliamo questi compiti per noi stessi. Per raggiungere questi obiettivi, definiamo il periodo: entro il 2030. Ma prima lo facciamo, meglio è.

In secondo luogo, abbiamo bisogno di nuovi approcci globali allo sviluppo dell’energia, comprese nuove soluzioni nel campo della generazione nucleare in settori promettenti come l’energia dell’idrogeno e lo stoccaggio dell’energia.

In terzo luogo, dobbiamo rispondere alle sfide del cambiamento climatico, adattare agricoltura, industria, alloggi e servizi comunali, l’intera infrastruttura a loro, creare un’industria per l’utilizzo delle emissioni di carbonio, ottenere una riduzione dei loro volumi e introdurre un controllo e un monitoraggio rigorosi Qui.

Nei prossimi 30 anni, il volume accumulato delle emissioni nette di gas a effetto serra in Russia dovrebbe essere inferiore a quello dell’Unione europea. Questo è un compito arduo considerando le dimensioni del nostro paese, le specificità della sua geografia, clima e struttura economica. Tuttavia, sono assolutamente sicuro che tale obiettivo, tenendo conto del nostro potenziale scientifico e tecnologico, sia assolutamente realizzabile.

La nostra nuova energia, i nuovi farmaci e la soluzione dei problemi climatici dovrebbero diventare un potente incentivo per la modernizzazione globale di tutti i settori dell’economia e della sfera sociale. Questo è un percorso diretto alla creazione di posti di lavoro moderni e ben retribuiti.

Gli sforzi di ogni livello di governo, imprese, istituzioni per lo sviluppo, l’Accademia delle scienze russa dovrebbero essere subordinati al compito principale e centrale: migliorare la qualità della vita della nostra gente. E qui, sottolineo, i nostri approcci nel campo della protezione ambientale sono di natura assolutamente fondamentale e, ovviamente, non sono soggetti a revisione.

I recenti eventi a Norilsk, a Usolie-Sibirskoye e in alcuni altri punti hanno mostrato come l’altro percorso sia minaccioso. Sicuramente aiuteremo le persone che vivono qui, ma non dobbiamo permettere che simili situazioni ambientali si ripresentino.

Le chiedo di accelerare l’adozione della legge, che stabilirà la responsabilità finanziaria dei titolari delle imprese per l’eliminazione dei danni accumulati, per la bonifica dei siti industriali. Questo approccio è molto semplice. Come suona: ha realizzato un profitto a spese della natura – ripulisci dopo te stesso. Qui devi agire da duro. Rosprirodnadzor e altri organismi di regolamentazione devono adempiere alle proprie responsabilità.

Aggiungerò che il principio “chi inquina paga” dovrebbe funzionare pienamente nel campo della gestione dei rifiuti al fine di garantire la transizione alla cosiddetta economia circolare. Per fare ciò, è necessario avviare già quest’anno un meccanismo di responsabilità estesa di produttori e importatori per lo smaltimento di merci e imballaggi.

Propongo anche di “colorare” i pagamenti ambientali al bilancio federale. So che agli specialisti, ai finanzieri non piace molto “dipingere” tutto, ma comunque questa è l’area più importante della nostra attività. È possibile fare un’eccezione qui. E usa intenzionalmente questi soldi per eliminare i danni accumulati e migliorare l’ambiente.

Eppure, come già accennato, nei 12 maggiori poli industriali del Paese, il volume delle emissioni nocive in atmosfera dovrebbe diminuire del 20 per cento entro il 2024. Ne abbiamo già parlato. Questo compito deve, ovviamente, essere risolto attraverso una modernizzazione completa dell’industria, degli alloggi e dei servizi comunali, dei trasporti e dell’energia.

Inoltre, propongo di estendere il sistema di quote per le emissioni nocive a tutte le città della Russia in cui il problema della qualità dell’aria è acuto e di prevedere una responsabilità rigorosa per il rispetto di tali standard ambientali. Ciò deve essere fatto, ovviamente, sulla base di un monitoraggio trasparente.

Sosterremo sicuramente progetti imprenditoriali per la modernizzazione ambientale delle imprese. Quindi, a partire da quest’anno, con l’aiuto del meccanismo delle garanzie statali, inizieremo la ristrutturazione degli stabilimenti di alluminio a Bratsk, Irkutsk, Krasnoyarsk, Novokuznetsk. Citerò un po ‘più tardi altri insediamenti per altri motivi, ma questo non significa che il nostro lavoro sia limitato solo a queste città e territori, no, questo è solo un esempio.

Cari colleghi!

L’anno scorso, abbiamo diretto risorse senza precedenti per sostenere l’economia, anche attraverso prestiti agevolati per pagare gli stipendi, risparmiando oltre cinque milioni di posti di lavoro. Attiro la vostra attenzione sul fatto che questo programma ha funzionato, ma ha funzionato proprio perché l’azienda ha mostrato responsabilità, ha cercato di fare di tutto per preservare i suoi team. Era ovvio.

Purtroppo non è stato possibile evitare completamente le riduzioni. Capisco quanto sia difficile per chi ha perso il lavoro. Il governo è stato incaricato di ripristinare il mercato del lavoro entro la fine di quest’anno. Ma dobbiamo cercare di risolverlo prima, in modo che le persone inizino rapidamente a ricevere un reddito stabile. Per sostenere la creazione di nuovi posti di lavoro, lo Stato incoraggerà l’iniziativa imprenditoriale e stimolerà gli investimenti privati.

L’anno scorso, come sapete, abbiamo dimezzato i premi assicurativi per le piccole e medie imprese, dal 30 al 15 per cento. Questa decisione sarà applicata su base continuativa e non è soggetta a revisione.

Incarico al governo di presentare entro un mese ulteriori proposte per sostenere le piccole e medie imprese, inclusi incentivi fiscali, prestiti accessibili, aumento delle vendite di prodotti, anche tramite acquisti da grandi aziende statali.

Quanto ad altre decisioni nel campo dell’economia, vorrei dire quanto segue.

In primo luogo, abbiamo già smantellato molte norme e requisiti arcaici nella costruzione e in altre aree, abbandonato molti controlli di controllo non necessari, ma dobbiamo aumentare lo slancio e il risultato nel miglioramento del clima aziendale dovrebbe essere sostanziale, comprensibile e tangibile. Ad esempio, costruire un impianto chiavi in ​​mano in Russia dovrebbe essere più veloce, molto più redditizio e più facile che in altre regioni del mondo, compresi i paesi con economie sviluppate.

Inoltre, è necessario semplificare in modo significativo le condizioni per il lavoro degli esportatori non di risorse. Naturalmente, abbiamo già seguito questa strada da diversi anni, ma dobbiamo rimuovere tutte le restrizioni eccessive nel campo del controllo valutario per questi esportatori. Questo è uno dei problemi. Questa procedura dovrebbe iniziare a funzionare nel luglio di quest’anno. Abbiamo discusso questo problema più di una volta. Tutti gli emendamenti alla legislazione devono essere adottati il ​​più rapidamente possibile durante la sessione primaverile.

Secondo: il talento di un imprenditore è, prima di tutto, il talento di un creatore, il desiderio di cambiare in meglio la vita intorno a lui, di creare nuovi posti di lavoro. Lo Stato sosterrà sicuramente questo atteggiamento.

Nel mondo moderno, quando la situazione del mercato a volte cambia quasi ogni giorno, ci sono ancora alti rischi per le imprese, soprattutto quando si tratta di investimenti in progetti a lungo termine. Pertanto, istituiremo l’intero sistema di sostegno agli investimenti privati. Valuteremo la loro efficacia in base a quali nuovi prodotti, servizi, tecnologie vengono creati per i cittadini, come è cresciuto il potenziale del paese e di ogni singola regione.

Il meccanismo dei contratti speciali di investimento è già stato migliorato, è apparso un nuovo strumento: un accordo sulla protezione e l’incoraggiamento degli investimenti. Abbiamo istituzioni di sviluppo consolidate sulla base di VEB. Il loro compito è ridurre i rischi per l’investimento di capitali privati, aiutare nella creazione di nuovi mercati e meccanismi di investimento, come avviene nell’ambito della cosiddetta “Project Finance Factory” già operativa. Oggi sta lavorando a più di 40 progetti commerciali con un investimento totale di tre trilioni di rubli.

Attendo proposte dal governo sull’attuazione delle idee espresse a marzo in un incontro con le imprese russe. Colleghi, lo sapete bene.

Terzo, prendiamo tutte le decisioni chiave nel campo dell’economia in dialogo con la comunità imprenditoriale. Questa pratica si è sviluppata in molti anni precedenti. E, naturalmente, abbiamo tutti il ​​diritto di aspettarci che strumenti finanziari aggiuntivi, meccanismi di sostegno alle imprese portino il risultato principale – quella che viene chiamata la trasformazione del profitto in investimento, nello sviluppo.

Dirò una cosa importante adesso, ma niente di nuovo, gli affari lo sanno già. Gli utili aziendali dovrebbero raggiungere livelli record quest’anno, nonostante tutte le sfide che dobbiamo affrontare. Tuttavia, sembra così. Vediamo come verrà utilizzato, questo profitto, e con questo in mente, a fine anno prenderemo una decisione sull’eventuale riadeguamento della normativa fiscale. Attendo con impazienza proposte concrete da parte del governo qui. Dirò, come si suol dire, senza protocollo: dividendi: qualcuno ritira i dividendi e qualcuno investe nello sviluppo delle proprie imprese e di interi settori. Incoraggeremo, ovviamente, coloro che investono.

L’anno scorso abbiamo aumentato in modo significativo le spese di bilancio, pur mantenendo la stabilità delle finanze pubbliche. Il governo, insieme alla Banca centrale, deve continuare a perseguire politiche finanziarie responsabili. Garantire la stabilità macroeconomica, contenere l’inflazione entro i parametri stabiliti è un compito estremamente importante. Partendo dal presupposto che sarà sicuramente risolto.

Allo stesso tempo, ora, grazie alle possibilità del budget e delle nostre riserve, possiamo aumentare gli investimenti a sostegno degli investimenti in infrastrutture, oltre a fornire alle regioni nuovi strumenti di sviluppo. Per vararli saranno necessarie anche modifiche alla legge. Spero che tutte le fazioni parlamentari: “Fair Russia”, LDPR, Partito Comunista della Federazione Russa e “Russia Unita” – le sosterranno.

A questo proposito, vorrei ringraziare tutte le forze sociali costruttive del Paese per il loro atteggiamento responsabile e patriottico durante il difficile periodo dell’epidemia. Questo ci ha permesso insieme – era molto importante, queste non sono parole vuote, è di importanza pratica – per garantire la stabilità e la stabilità del sistema statale e politico della Russia. Questo è sempre importante, ma soprattutto durante il periodo di preparazione alle elezioni della Duma di Stato e di altre autorità, e tenendo conto del grande lavoro che ci attende. Mi auguro che un tale atteggiamento nei confronti di una lotta politica competitiva, ma ciononostante, l’atteggiamento che ci unisce intorno ai compiti comuni rimanga.

Cari colleghi!

Il Paese si sta sviluppando, va avanti, ma tutto questo accade solo quando le regioni della Federazione Russa si stanno sviluppando. L’aspirazione dei leader delle entità costituenti della Federazione di rendere la loro regione di successo e autosufficiente dovrebbe e sarà incoraggiata in ogni modo.

Sosterremo coloro che si assumono la responsabilità e lanciano progetti creativi. Sono convinto che ogni regione della Russia abbia un grande potenziale. Per aiutare ad aprirlo in modo efficace, con dedizione, prima di tutto, devi ridurre cosa? – è chiaro, capiscono i governatori – l’onere dei debiti, l’onere del debito. Questi problemi devono essere risolti di nuovo con attenzione.

Chiedo al governo di presentare proposte entro il 1 ° giugno per garantire la sostenibilità a lungo termine delle finanze regionali e comunali e per aumentare l’indipendenza delle regioni. In estate ne discuteremo in dettaglio in una riunione del Consiglio di Stato, e terremo sicuramente conto di quelle decisioni prioritarie, di cui parlerò anche adesso.

Prima di tutto, dobbiamo aiutare le regioni con un alto livello di debito commerciale. Propongo qui quanto segue: l’intero volume del debito commerciale di un’entità costituente della Federazione, superiore al 25 per cento delle proprie entrate, sarà sostituito da prestiti di bilancio in scadenza entro il 2029.

Inoltre, propongo di ristrutturare quei prestiti di bilancio, già prestiti di bilancio, che sono stati concessi alle regioni lo scorso anno per attuare misure relative al contrasto dell’epidemia. Beh, penso che sia giusto. Permettetemi di ricordarvi che la scadenza di tali prestiti scadrà tra due mesi, il 1 ° luglio. Propongo anche di rinnovarli fino al 2029.

Vorrei sottolineare che la ristrutturazione del debito accumulato dovrebbe essere utilizzata proprio come meccanismo per aumentare l’autosufficienza delle economie regionali, soprattutto perché forniremo alle entità costituenti della Federazione uno strumento di sviluppo fondamentalmente nuovo. Cosa voglio dire? I cosiddetti finanziamenti budget infrastrutturali ad un tasso non superiore al tre per cento annuo e scadenza 15 anni. Entro la fine del 2023, prevediamo di stanziare tali prestiti infrastrutturali per un importo totale di almeno 0,5 trilioni di rubli, 500 miliardi.

Quando si riorganizzano i debiti delle regioni, dobbiamo essere guidati dal principio di giustizia, beh, in senso stretto, come sempre. Alcune entità costituenti della Federazione hanno un volume elevato di debito commerciale accumulato, mentre altre, come sapete, al contrario, non hanno riscosso prestiti. Può accadere che ora si sentano un perdente. Questo non dovrebbe essere così, ovviamente, e non lo sarà. Sosterremo proprio coloro che hanno perseguito e perseguono una politica finanziaria equilibrata. Il principio di distribuzione dei prestiti per le infrastrutture sarà il seguente: meno debiti ha la regione, più sarà in grado di ricevere prestiti per le infrastrutture.

Siamo un paese. A tutti i livelli di governo, le imprese devono lavorare in una logica unificata. Sia la ristrutturazione del debito che una nuova risorsa di investimento sotto forma di prestiti infrastrutturali ci consentiranno di ampliare l’orizzonte di pianificazione, lanciare nuove soluzioni legate all’implementazione di progetti nazionali, strategie settoriali e un piano globale per l’ammodernamento dell’infrastruttura dorsale. I prestiti per le infrastrutture federali sono una risorsa potente, ma quanto funzioneranno per lo sviluppo, per attrarre investimenti privati, dipende in larga misura da come agiranno i team di gestione regionali, dalla loro apertura a un dialogo onesto con le imprese, con gli investitori e , ovviamente, principalmente con i cittadini. I progetti infrastrutturali nelle regioni dovrebbero essere realizzati principalmente nell’interesse delle persone, servire come investimenti nella creazione di nuovi posti di lavoro, nella crescita del benessere di milioni di famiglie russe, nel futuro dei nostri figli. Le priorità saranno le autostrade, le tangenziali cittadine, il rinnovo degli alloggi e dei servizi comunali e dei sistemi di trasporto pubblico, lo sviluppo integrato dei territori e la creazione di strutture per l’industria del turismo.

Vorrei attirare la vostra attenzione su quanto segue: infrastrutture e prestiti di bilancio saranno forniti sotto il pieno controllo del Tesoro federale e solo per progetti specifici che sono stati sottoposti a una perizia dettagliata a livello federale. Qui vorrei rivolgermi subito sia ai vertici regionali che al Governo: ascoltate, lavoriamo solo con ritmo e precisione. Non voglio dire parole dure o maleducate qui, da questa tribuna, ma dobbiamo fare tutto in modo tempestivo, dobbiamo preparare questi progetti, non dobbiamo semplicemente ricorrere al governo con le immagini. E il governo deve elaborarli rapidamente, aiutare le regioni in cui non possono farcela. Dobbiamo aiutare i colleghi, capisci? E non buttarlo nella spazzatura e dire: hanno fatto male.

La scala dei progetti può essere diversa, la cosa principale è che, come ho detto, servono le persone e aprono nuove opportunità. Ad esempio, il distretto di Yamal-Nenets, insieme alle nostre grandi aziende, utilizzando il meccanismo proposto sarà in grado di avviare la costruzione della ferrovia latitudinale settentrionale. Si tratta di una linea ferroviaria che darà impulso allo sviluppo delle risorse più ricche dell’Artico. Questo progetto è stato elaborato da molto tempo, è ora di lanciarlo, ci sono tutte le possibilità per questo. Nizhny Novgorod, ad esempio, avrà l’opportunità di continuare a lavorare allo sviluppo della metropolitana, per iniziare a rinnovare il centro della città. Anche Chelyabinsk, un altro dei nostri milioni di città, sarà in grado di aggiornare il sistema di trasporto sulla base di un progetto di costruzione della metropolitana di lunga data.

E, naturalmente, la costruzione di nuove strutture deve essere a un livello qualitativamente nuovo. Chiedo al governo di preparare un chiaro piano passo dopo passo per l’uso diffuso end-to-end della progettazione, produzione e implementazione digitali dei materiali più avanzati ad alta efficienza energetica. Questo è importante anche per rispondere alle sfide climatiche e ambientali.

Lo sviluppo infrastrutturale su larga scala pone sfide fondamentalmente nuove per il settore delle costruzioni. In passato, un anno piuttosto difficile, nel frattempo ha funzionato senza errori, prevedendo la messa in servizio di oltre 80 milioni di metri quadrati di abitazioni. Buon risultato. Più costruiamo, più alloggi economici saranno per le famiglie russe.

L’obiettivo quindi è ambizioso, ne abbiamo già parlato, non è scomparso da nessuna parte, questo ambizioso traguardo è quello di commissionare circa 120 milioni di metri quadrati all’anno. Inoltre, è imperativo fornire un meccanismo speciale per supportare la costruzione di alloggi individuali.

Per quanto riguarda lo sviluppo su larga scala, il DOM.RF Development Institute attirerà risorse dal mercato finanziario attraverso il collocamento di obbligazioni. Tale meccanismo è stato elaborato, nel complesso funziona e funziona bene. Gli sviluppatori devono presentare queste risorse sotto forma di prestiti mirati.

Ciò che è importante qui, e vorrei sottolineare in particolare: grazie ai sussidi del bilancio federale, DOM.RF sarà in grado di concedere prestiti agli sviluppatori ad un tasso minimo di circa il 3-4% all’anno. I progetti pilota per testare un tale modello saranno la costruzione di aree residenziali a Tula, Tyumen, Sakhalin Oblast, Kuzbass.

Il miglioramento delle città e degli insediamenti, la crescita della costruzione di alloggi sono le direzioni più importanti dello sviluppo regionale. Qui non dobbiamo dimenticare le preoccupazioni vitali e quotidiane dei cittadini. Ora molte famiglie russe vivono in insediamenti a cui sono già state collegate le reti del gas, ma le loro case non hanno ancora accesso al gas per motivi sconosciuti alle persone. Sembra che ci sia un tubo, ma non c’è gas in casa.

Chiedo al governo, insieme alle regioni, di sviluppare un piano chiaro per la gassificazione di tali famiglie. Qui sostengo l’iniziativa di Russia Unita, vale a dire: le persone non devono pagare per la fornitura di gas direttamente al confine di un appezzamento di terra in un insediamento.

Come ho già detto, il governo deve elaborare tutti i dettagli con Gazprom e con altre società e strutture che lavorano in questo settore in modo che non ci siano fallimenti qui. E poi ho detto da questo podio, le persone aspetteranno, e alcuni scarabocchi da qualche parte, dove necessario, non mettere virgole, e tutto tornerà in piedi. Questo è assolutamente inaccettabile, lo controllerò io stesso, darò un’occhiata più da vicino. Sia Mosoblgaz che altre organizzazioni devono capire cosa devono fare, in quale arco di tempo e per quali soldi.

Il compito qui, ovviamente, è più ampio. Per ogni regione, dobbiamo offrire le nostre soluzioni per l’accesso dei cittadini a fonti energetiche affidabili e pulite. Può essere elettricità, anche da fonti rinnovabili, uso ecologico del carbone – questo è possibile anche nel mondo moderno, rete o gas liquefatto. Incarico i leader regionali, con il coordinamento del governo, di preparare tali piani d’azione dettagliati e di iniziare la loro attuazione l’anno prossimo.

Quindi, ad esempio, per la Kamchatka, dobbiamo prevedere la creazione di un’infrastruttura locale di ricezione del gas al fine di fornire gas in modo affidabile ea lungo termine ai residenti e alle imprese del territorio della Kamchatka.

Cari colleghi!

Non solo forniremo alle regioni strumenti di sviluppo fondamentalmente nuovi, ma indirizzeremo anche risorse federali per affrontare i problemi sistemici più urgenti che hanno un effetto globale sullo sviluppo dei territori e per migliorare la qualità della vita delle persone.

Cominciamo stanziando fondi del National Wealth Fund per le principali autostrade. Prima di tutto, è necessario accelerare la costruzione dell’autostrada Mosca-Kazan, che è già in corso, e, inoltre, estenderla a Ekaterinburg, per completare questo progetto in tre anni.

Pertanto, nel 2024, tenendo conto dell’attuale autostrada Mosca – San Pietroburgo e della tangenziale centrale, sarà garantito un traffico sicuro ad alta velocità in tutta la parte europea dal Baltico agli Urali.

Tuttavia, non è assolutamente sufficiente collegare semplicemente gli endpoint. Che senso ha se nella vita delle persone in un piccolo insediamento, in città, nulla cambierà da questo, passeranno solo treni e automobili ad alta velocità? L’infrastruttura dorsale deve, ovviamente, trascinare con sé lo sviluppo di tutti i territori attraverso i quali passa, affinché da essa passi la cosiddetta rete regionale moderna.

Ora, a scapito dei prestiti infrastrutturali, le entità costituenti della Federazione potranno aumentare il ritmo di tali progetti di costruzione. È solo che i colleghi dovrebbero tenerlo presente e tenerne conto nei loro piani di sviluppo: in modo che le autostrade federali e regionali agiscano come un unico sistema nell’interesse dei nostri cittadini, imprese e territori. Sia i prestiti per le infrastrutture che le risorse del Fondo nazionale per la ricchezza funzioneranno per tutte le regioni della Russia.

Così è il nostro nuovo progetto turistico nazionale. Nel prossimo futuro sarà lanciato un programma di prestiti agevolati per la costruzione e ricostruzione di alberghi e altre infrastrutture turistiche. Il tasso su tali prestiti è calcolato per 15 anni e sarà anch’esso compreso tra il tre e il cinque percento.

Molti progetti pilota. Ne cito solo alcuni: questo è lo sviluppo di Sheregesh, il principale centro sciistico di Kuzbass, la creazione di uno yacht resort nella baia di Balaklava a Sebastopoli, il rafforzamento dell’industria del turismo in Altai e nella regione di Kaliningrad.

E tenendo conto delle risorse dei prestiti infrastrutturali, interi cluster turistici riceveranno un nuovo impulso. Ad esempio, le regioni della Russia centrale saranno in grado di attrezzare ed espandere le rotte dell’Anello d’Oro a un livello qualitativamente nuovo, compresa la divulgazione del potenziale turistico di piccole città come Tarusa, Palekh, Murom, Gorokhovets, Tutaev, Borovsk. Saranno sviluppate le città della regione del Volga, le località della Crimea, la costa del Mar Nero e la costa del Pacifico in generale, le nostre località termali come Staraya Russa nella regione di Novgorod, le acque minerali caucasiche con la loro perla – Kislovodsk.

La Russia è un paese accogliente, aperto a veri amici. Ti ricordi cosa è successo durante la Coppa del Mondo FIFA. Non appena la situazione epidemiologica lo consentirà, rimuoveremo definitivamente le restrizioni esistenti e milioni di turisti da tutto il mondo torneranno da noi. Il compito è specifico: in modo che dalla maggior parte dei paesi sia possibile rilasciare un visto elettronico per viaggiare in Russia a distanza, senza formalità inutili e in soli quattro giorni.

Cari colleghi!

Il significato e il contenuto della politica della Russia sulla scena internazionale – dirò letteralmente anche qualche parola su questo alla fine – per garantire pace e sicurezza per il benessere dei nostri cittadini, per lo sviluppo stabile del Paese. La Russia ha i suoi interessi, ce ne sono, ovviamente, che noi difendiamo e difenderemo nel quadro del diritto internazionale, come, in effetti, fanno altri Stati del mondo. E se qualcuno rifiuta di capire questa cosa ovvia, non vuole condurre un dialogo, sceglie un tono egoista e arrogante, la Russia troverà sempre un modo per difendere la sua posizione.

Allo stesso tempo, purtroppo, sembra che tutti nel mondo ci siano già abituati, abituati alla pratica di sanzioni politicamente motivate, illegali nell’economia, ai brutali tentativi di alcuni di imporre la propria volontà agli altri con la forza. Ma oggi questa pratica sta degenerando in qualcosa di molto più pericoloso – intendo i fatti noti di recente di un tentativo diretto di organizzare un colpo di stato in Bielorussia e l’assassinio del presidente di questo paese. Allo stesso tempo, è caratteristico che anche azioni così flagranti non trovino condanna del cosiddetto Occidente collettivo. Nessuno sembra accorgersene. Tutti fingono che non stia succedendo proprio niente.

Ma ascolta, puoi trattare quello che vuoi, per esempio, al presidente dell’Ucraina Yanukovich oa Maduro in Venezuela. Ripeto, puoi trattarli come preferisci, incluso Yanukovich, che è stato anche quasi ucciso e rimosso dal potere in un colpo di stato armato. Puoi avere qualsiasi punto di vista sulla politica del presidente della Bielorussia Lukashenko Alexander Grigorievich. Ma la pratica di organizzare colpi di stato, piani di omicidi politici, compresi quelli di alti funzionari, è già troppo, tutti i confini sono già stati superati.

Ma qual è solo il riconoscimento dei partecipanti detenuti nella cospirazione che il blocco di Minsk era in preparazione, comprese le infrastrutture cittadine e i mezzi di comunicazione, la chiusura completa dell’intero sistema elettrico della capitale della Bielorussia! Ciò significa, tra l’altro, che, di fatto, erano in corso i preparativi per un massiccio attacco informatico. In quale altro modo, allora? Sai, non puoi farlo con un solo interruttore.

Apparentemente, non è per niente che i nostri colleghi occidentali rifiutano ostinatamente numerose proposte russe per stabilire un dialogo internazionale nel campo dell’informazione e della sicurezza informatica. Lo abbiamo suggerito molte volte. Ognuno se ne va anche solo dalla discussione di questo problema.

E cosa sarebbe successo se un tentativo di colpo di stato in Bielorussia fosse stato effettivamente intrapreso? Dopotutto, questo è ciò a cui è stato portato tutto. Quante persone sarebbero interessate? Come si svilupperebbe il destino della Bielorussia in generale? Nessuno ci pensa.

Il modo in cui nessuno ha pensato al destino dell’Ucraina quando il colpo di stato è stato compiuto in questo paese.

Allo stesso tempo, anche le azioni ostili contro la Russia non si fermano. In alcuni paesi è stata introdotta una brutta usanza, per qualsiasi motivo, e molto spesso senza alcun motivo per aggrapparsi alla Russia. Sport, un nuovo tipo di sport – chi dirà qualcosa di più forte.

A questo proposito ci comportiamo in maniera estremamente contenuta, direttamente, senza ironia, posso dire, si potrebbe dire, modestamente. Spesso non rispondiamo affatto non solo alle azioni ostili, ma anche a una vera e propria maleducazione. Vogliamo avere buoni rapporti con tutti i partecipanti alla comunicazione internazionale. E vediamo cosa sta succedendo nella vita reale: come ho detto, si aggrappano alla Russia qua e là senza motivo. E naturalmente, intorno a loro immediatamente, come intorno a Sher Khan, girano ogni sorta di piccoli tabacchi, tutto è come quello di Kipling, che ulula per placare il loro sovrano. Kipling è stato un grande scrittore.

Vogliamo davvero avere buoni rapporti con tutti i partecipanti alla comunicazione internazionale, compresi, tra l’altro, con coloro con i quali i nostri rapporti, per usare un eufemismo, non si sono sviluppati negli ultimi tempi. Non vogliamo davvero bruciare ponti. Ma se qualcuno percepisce le nostre buone intenzioni come indifferenza o debolezza e lui stesso intende finalmente bruciare o addirittura far saltare questi ponti, dovrebbe sapere che la risposta della Russia sarà asimmetrica, rapida e dura.

Gli organizzatori di qualsiasi provocazione che minacci gli interessi fondamentali della nostra sicurezza rimpiangeranno le loro azioni giacché per molto tempo non si sono pentiti di nulla.

Allo stesso tempo, devo solo dire questo, abbiamo abbastanza pazienza, responsabilità, professionalità, fiducia in noi stessi, ipocrisia e buon senso quando prendiamo qualsiasi decisione. Ma spero che nessuno pensi di oltrepassare la cosiddetta linea rossa in relazione alla Russia. E dove avverrà, determineremo noi stessi cosa fare  in ogni caso specifico.

Non posso non affermare oggi, come di solito si fa nei Discorsi annuali all’Assemblea federale, e che il miglioramento e il rafforzamento qualitativo delle forze armate russe è in corso. In particolare, si dovrà prestare particolare attenzione allo sviluppo dell’educazione militare, per farlo sia sulla base di istituzioni educative militari sia sulla base di centri di addestramento militare presso università civili.

Entro il 2024, la quota di armi e attrezzature moderne nelle truppe sarà quasi del 76%: questo è un ottimo indicatore. E nella triade nucleare quest’anno supererà l’88%.

Gli ultimi sistemi missilistici a raggio intercontinentale Avangard e sistemi di combattimento laser Peresvet sono già in allerta e il primo reggimento, completamente equipaggiato con missili balistici intercontinentali Sarmat, entrerà in servizio di combattimento secondo i piani alla fine del 2022.

Il numero di complessi di aerei d’attacco con il missile ipersonico Kinzhal, navi equipaggiate con armi ipersoniche ad alta precisione, come ho detto, missili Kinzhal e Calibre, è in aumento. I missili ipersonici Zircon saranno messi in allerta nel prossimo futuro. In piena conformità con i piani per lo sviluppo delle Forze Armate, sono in corso i lavori su altri sistemi di combattimento all’avanguardia, tra cui Poseidon, Petrel e altri sistemi.

Proprio come leader nella creazione di sistemi di combattimento di nuova generazione, nello sviluppo di moderne forze nucleari, la Russia esorta ancora una volta i suoi partner a discutere le questioni relative alle armi strategiche e garantire la stabilità globale. L’argomento, l’obiettivo di tali negoziati potrebbe essere la creazione di un ambiente di convivenza senza conflitti basato sull’equazione della sicurezza, che comprenderebbe non solo le armi strategiche tradizionali: missili balistici intercontinentali, bombardieri pesanti e sottomarini, ma anche, sottolineo, tutti i sistemi offensivi e difensivi in ​​grado di risolvere compiti strategici, indipendentemente dal loro equipaggiamento.

I paesi del nucleare cinque hanno qui una responsabilità speciale. Spero che l’iniziativa per un incontro personale dei capi di Stato – membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’ONU, che abbiamo presentato lo scorso anno, venga attuata e avrà luogo non appena le condizioni epidemiologiche lo consentiranno.

La Russia è sempre aperta a un’ampia cooperazione interstatale. Sosteniamo costantemente la conservazione e il rafforzamento del ruolo chiave delle Nazioni Unite negli affari mondiali, ci sforziamo di assistere nella risoluzione dei conflitti regionali e abbiamo già fatto molto per stabilizzare la situazione in Siria, per stabilire un dialogo politico in Libia . La Russia ha svolto, come sapete, il ruolo principale nell’arresto del conflitto armato nella regione del Nagorno-Karabakh.

È sulla base del rispetto reciproco che costruiamo legami con la maggioranza assoluta dei paesi del mondo: in Asia, America Latina, Africa, con molti paesi europei. Stiamo costantemente e come priorità espandendo i contatti con i nostri partner più stretti nell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai, BRICS, nel Commonwealth degli Stati indipendenti e alleati nell’Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva.

I nostri progetti comuni nel quadro dell’Unione economica eurasiatica mirano a garantire la crescita dell’economia e il benessere dei cittadini. Allo stesso tempo, qui appaiono nuove direzioni interessanti, come lo sviluppo di corridoi di trasporto e logistici. Sono certo che diventeranno strutture infrastrutturali affidabili per un grande partenariato eurasiatico. Le idee russe di questa associazione ampia e aperta sono già state implementate nella pratica, anche attraverso l’interfacciamento con altri processi di integrazione.

Tutte queste non sono costruzioni geopolitiche speculative, ma strumenti puramente applicati per risolvere problemi di sviluppo nazionale.

Cari colleghi!

Ho iniziato oggi il mio intervento con temi di attualità nel campo della salute e, in conclusione, vorrei dire quanto segue. Nessuno al mondo sapeva che tipo di disastro avremmo dovuto affrontare. Ma noi, cittadini russi, abbiamo già fatto molto e faremo di tutto, tutto il possibile per respingere la minaccia dell’epidemia. Per questo, il nostro paese ha un potenziale affidabile, creato negli anni precedenti nella sanità, nella scienza, nell’istruzione e nell’industria.

Ma certamente dobbiamo andare avanti. Abbiamo delineato gli obiettivi di sviluppo nazionale. È chiaro che la sfida dell’epidemia ha apportato aggiustamenti oggettivi al nostro lavoro. Oggi nel Discorso sono state impartite istruzioni nel campo della demografia, per sostenere le famiglie, per combattere la povertà e aumentare il reddito dei cittadini, per creare posti di lavoro e migliorare il contesto imprenditoriale, e per una nuova qualità della pubblica amministrazione.

Chiedo al governo di concentrarsi su questi compiti nella preparazione di nuove iniziative per lo sviluppo socioeconomico della Russia e di incaricarlo di presentarli entro il 1 ° luglio di quest’anno.

Cosa voglio dire? Per tutto il lavoro in corso, ovviamente, non dobbiamo dimenticare gli obiettivi del nostro sviluppo strategico, gli obiettivi di sviluppo nazionale e migliorare i meccanismi per raggiungere questi obiettivi.

Discuteremo le proposte del Governo con la partecipazione delle commissioni specializzate del Consiglio di Stato, delle nostre associazioni imprenditoriali, degli esperti e della Camera pubblica. Sulla base dei risultati di una discussione così ampia, prenderemo le decisioni finali su ulteriori azioni finanziarie e organizzative in una riunione del Consiglio per lo sviluppo strategico e i progetti nazionali.

E ora vorrei fare ancora una volta un appello a tutti i cittadini russi: faremo di tutto, faremo di tutto per raggiungere i nostri obiettivi. Sono sicuro che andremo insieme e raggiungeremo la soluzione di tutti i compiti che ci siamo prefissati.

Grazie per la vostra attenzione.

Fonti utilizzate: Cremlino

Exit mobile version