Portavoce della coalizione anti-ISIS: “Idlib è una calamita per i terroristi” una minaccia per i civili

Durante una intervista di Sky News, molto sbilanciata sulla retorica che utilizza il dramma umanitario in Idlib ma che minimizza che Idlib è governata da una giunta di al Qaeda, Sky News ha intervistato il colonnello Myles Caggins portavoce della coalizione anti-ISIS a guida statunitense ‘Inherent Resolve‘.

Particolarmente interessante è stato che quando Sky ha chiesto all’Ufficiale cosa ne pensasse delle ” popolazioni sfollate … prese nel fuoco incrociato ” dal governo siriano e dalle forze russe stavano attaccando ” indiscriminatamente ” i civili e ” bombardando gli ospedali “.

Questa è stata la sua risposta:

“La provincia di Idlib sembra essere una calamita per i gruppi terroristici (…) che sono un “fastidio, una minaccia” per le centinaia di migliaia di civili in Siria, che stanno solo “cercando di sopravvivere durante l’inverno”.

Che dire? In questi giorni in cui si sente tanta ipocrisia da ogni dove, un po’ di ragionevolezza non può che rincuorare.

Naturalmente – nella consueta linea ondivaga degli Stati Uniti – , le parole del colonnello Caggins non è facile collocarle. Ma il loro significato è chiaro e l’importanza politica del giudizio è chiaro:  il dramma umanitario in Idlib è innegabile ma è solo una manifestazione di un dramma più grande, che chiede una soluzione. La gestione di al Qaeda di un quasi-stato come vorrebbe la Turchia è inaccettabile perché si tratta di un gruppo terrorista e non accetteremmo mai a casa nostra una situazione così.

La domanda politica ovviamente è se questa sia o meno la posizione degli Stati Uniti adesso. In questi giorni abbiamo sentito vari esponenti dell’amministrazione USA, Pompeo a favore della Turchia, altre figure al vertice che hanno assicurato la neutralità degli USA. Le ultime 48 ore poi sono state montagne russe. Ora quel “Idlib è la provincia che è come una “calamita” per i gruppi terroristici” di Caggins.

Non sappiamo se Trump abbia mandato Caggins in avanscoperta. Ma credo che lo sapremo presto.

@vietatoparlare