Persecuzioni di Cristiani in Vietnam

Pubblicità


Il martirio dei Montagnard ad opera dei militari del Vietnam
I villaggi dei Montagnard sono stati occupati dall’esercito del Vietnam per
impedire alla popolazione di celebrare il Natale.

62 villaggi dei Montagnard sono stati occupati dall’esercito vietnamita per
impedire loro di celebrare il Natale. Lo afferma Scott Johnson, portavoce
della Montagnard Foundation Incorporated (MFI), organizzazione non profit
che difende i diritti umani di questa polazione del Vietnam.

Trecento persone rimangono in prigione a causa della loro fede, quasi tutti
sono stati torturati e ad alcuni di essi è stata applicata una forma di
crocifissione domandando loro: "Dov’è Gesù adesso?".

I Montagnard sono una popolazione degli altipiani centrali del Vietnam, così
chiamati dai colonizzatori francesi. Il termine equivale al nostro
"montanari". Sono circa un milione e la maggior parte di essi sono
cristiani. Le autorità vietnamite li hanno in odio per questo motivo perchè
ai loro occhi seguono una religione occidentale e per questo li ritengono
filo-americani.

Pubblicità

"Il governo vietnamita ha intensificato la sorveglianza e l’intimidazione
dei Degar Montagnard cristiani arrestandoli apertamente se partecipano alle
celebrazioni di Natale di quest’anno" MFI lo ha scritto in un rapporto
ottenuto da BosNewsLife. Nel rapporto è scritto che le operazioni militari
sono concentrate nelle province di Gialai, Daklak e Dak Nong.

"La persecuzione include la confisca delle terre, torture, uccisioni,
imprigionamenti ingiusti e repressione di qualsiasi celebrazione religiosa",
si aggiunge nel rapporto.

I Degar Montagnard cristiani "fanno appello ai fratelli e sorelle cristiani
nel mondo perchè preghino per loro e sperano che il governo vietnamita
mostri rispetto per il diritto internazionale e per i loro diritti umani",
dice MFI.

Questi fratelli non rinunceranno a celebrare il Natale, hanno detto, memori
anche delle parole di Cristo: "Sarete perseguitati da tutti a causa mia" e "
A causa mia vi alzerete davanti ai governatori e ai re come testimoni per
loro".

Pubblicità

Informazione tratta da International Christian Concern


26/12/2005 | NATALE SOTTO ASSEDIO IN VIETNAM: PARLAMENTARI ITALIANI ISCRITTI AL PARTITO RADICALE TRANSNAZIONALE CHIEDONO UN INTERVENTO POLITICO E DIPLOMATICO DEL GOVERNO ITALIANO, ANCHE IN SEDE EUROPEA, A TUTELA DELLA LIBERTA’ RELIGIOSA DEI MONTAGNARD CRISTIANI.
NOTIZIA TRATTA dal sito :
Transnational Radical Party Press Release

Hanno già sottoscritto questo appello, promosso da parlamentari iscritti al Partito Radicale Transnazionale,che sarà pubblicato integralmente sul numero del 27 dicembre 2005 di “Notizie Radicali”: Guglielmo Castagnetti (Forza Italia Vicepresidente della III commissione Affari Esteri del Senato) , Ugo Intini (Presidente del Gruppo La Rosa nel Pugno), Luigi Ramponi (Alleanza Nazionale, Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati), Lanfranco Turci (Democratici di Sinistra).

Per seguire l’evolversi degli avvenimenti :  http://coranet.radicalparty.org/pressreleases/press_release.php?func=detail&par=7688