Papa: Trasformare le mentalità di guerra in progetti di pace

Non sono un fan di papa Francesco anche se sono un cattolico obbediente e credo nel suo primato, ma in queste circostanze il Papa è uno delle poche autorità mondiali che dice cose sensate, forse l’unica.

Riporto da Vatican.va:

In un videomessaggio al Congresso nazionale cattolico statunitense sul ministero ispanico – in corso a Washington, DC – Papa Francesco invita i partecipanti a riflettere sulla necessità di essere cristiani che possono creare ponti in tutti i settori della società.

Papa Francesco ha colto nuovamente l’occasione per invitare l’umanità a cambiare mentalità ea progettare la pace.

Rivolgendosi ai partecipanti a un Congresso nazionale cattolico sul ministero ispanico, osserva che stiamo vivendo un “tempo assurdo in cui, senza essere ancora usciti da una pandemia che ha afflitto l’intera umanità con grande sofferenza e dolore, ci troviamo in mezzo a la sofferenza e la tragedia di una guerra”.

Il Congresso, intitolato Raíces y Alas 2022 [Roots and Wings 2022], è stato convocato dal 26 al 30 aprile sul tema “Voci profetiche: essere ponti per una nuova era”.

“Avete scelto un buon tema”, dice il Papa, invitando i partecipanti a essere attori nel trasformare le mentalità di guerra in “mentalità e progetti di pace”.

“Tutti pensiamo con una mentalità da guerra. È cainismo esistenziale. La fratellanza è per tutti e si manifesta nelle mentalità che cambiano la vita delle famiglie, delle comunità, dei popoli, delle nazioni e del mondo”, dice.

Costruire ponti

Il Papa prosegue invitando i credenti a riflettere sulla necessità di essere «cristiani che trasformano la struttura e che possono creare ponti in tutti i settori della società, illuminando il pensiero, perché porti ad azioni che portino pace e unità a tutti i livelli, a partire dalle nostre famiglie e comunità”.

Linda Bordoni/ vaticannews.va

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.