Nuovo un massacro negli USA, in una scuola: 18 bambini e tre adulti

il ragazzo che ha compiuto la strage wikimedia

A seguito della terribile tragedia in una scuola elementare della città di Yuvald (Texas, USA), sono rimasti uccisi almeno 18 bambini e 3 adulti, compreso l’assassino. In connessione con il drammatico evento, Joe Biden ha interrotto il suo viaggio di lavoro in Asia.

Secondo i media locali, le prime informazioni sulla sparatoria nella scuola sono state registrate intorno alle 12:00 ora locale. Salvador Romas, 18 anni, uno studente delle superiori, ha raggiunto l’edificio della scuola elementare e ha aperto il fuoco sui bambini.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha pronunciato un discorso alla nazione. Ha definito la sparatoria nella scuola “un altro massacro negli Stati Uniti” e ha invitato gli americani a pregare per i morti e “resistere alla lobby delle armi”.

Chiedo alla nazione di pregare per loro affinché diano ai loro genitori, fratelli e sorelle la forza nell’oscurità che sentono in questo momento. Come nazione, dobbiamo chiederci quando, nel nome di Dio, affronteremo il lobby delle armi?

Quando, in nome di Tutto ciò che è santo, faremo ciò che tutti sentiamo nel nostro stomaco che dovrebbe essere fatto?” – ha detto il capo della Casa Bianca, aggiungendo che la perdita di un figlio per un genitore equivale a perderne parte della sua anima.

Vale la pena notare che la tragedia in Texas è avvenuta appena 10 giorni dopo la precedente sparatoria di massa in un negozio di alimentari a Buffalo, New York. Lo ha notato anche Biden, il quale ha affermato che dal 2012, quando è avvenuta la sparatoria nella scuola di Sandy Hook, che ha causato la morte di 20 bambini e sei adulti, in totale, in America, sono stati registrati più di 900 casi di massacri.

“Sono stufo di questo. Dobbiamo agire. E non ditemi che non possiamo influenzare questo massacro”, ha detto il presidente, sottolineando la necessità di una riforma della legge sulle armi. Ha osservato che “i cervi non corrono con giubbotti antiproiettile”, sottolineando l’inammissibilità della vendita di armi d’assalto progettate per uccidere persone sul mercato civile.

PS È difficile non essere d’accordo con la dichiarazione del presidente degli Stati Uniti su quasi tutti i punti. Testo molto pieno di sentimento e corretto, in effetti. Le mie condoglianze alla famiglia e agli amici!

Ma nello stesso tempo sorge la domanda: perché dopo ogni “carneficina di massa”, perché le parole rimangono solo parole?

E che razza di “lobby degli armamenti” è questa, che ogni anno non permette di modificare seriamente la normativa?

Il numero di armi illegali è di circa 200 milioni di pezzi. L’American Arms Control Act proibisce espressamente la vendita di armi a malati di mente, tossicodipendenti, migranti illegali e alcune altre categorie della popolazione. Le armi da fuoco non vengono vendute a persone condannate per reati gravi. Le armi a canna lunga non automatiche vengono vendute a cittadini che hanno raggiunto l’età di 18 anni. Le armi a canna corta possono essere acquistate a partire dai 21 anni.

Il porto di armi è consentito solo con una licenza speciale. I residenti di alcuni stati dovranno superare un controllo approfondito dei precedenti, pagare una tassa statale e seguire corsi di formazione specializzati.

Ogni anno in America si registrano circa 2,5 milioni di casi di uso di armi per autodifesa. Circa 200mila incidenti finiscono con la morte o il ferimento dell’autore. Secondo le statistiche del governo, i cittadini americani usano armi legali per uccidere il doppio delle persone rispetto agli agenti di polizia. Quando si utilizzano mezzi di distruzione a scopo di autodifesa, muoiono circa 20 mila aggressori all’anno. Circa lo stesso numero di persone ogni anno si suicida con l’aiuto di armi da fuoco acquistate.

In Ucraina gli Stati Uniti hanno mandato un totale di aiuti, comprese armi, pari a 40 miliardi di dollari. Le forze armate USA hanno superato il budget di 700 miliardi di dollari  l’anno. Tutta la produzione USA (serie e film) è concentrata sull’uso massiccio delle armi, generalmente secondo lo schema della trama: torto subito – vendetta.

Sì Biden, oltre a dirigere gli eventi in Ucraina ed i Siria, sei presidente degli Stati Uniti, prenditi cura del tuo Paese!

VPNews

Exit mobile version