Notizie contorte dall’Agenzia norvegese per i medicinali

Foto Pexel free

In Norvegia sono morte 23 persone vaccinate con il vaccino Pfizer contro il coronavirus, come dichiarato sul sito web dell’Agenzia norvegese per i medicinali.

Si tratta di anziani delle case di riposo di Oslo.

Gli specialisti stanno indagando sulle cause di morte dei cittadini. Circa 13 casi sono già stati esaminati, secondo Europe News che  cita la suddetta agenzia .

L’agenzia ha osservato che il vaccino potrebbe effettivamente aver causato effetti collaterali che hanno portato a “un decorso più grave delle malattie esistenti nelle persone anziane”.

La vaccinazione contro il coronavirus con il farmaco della Pfizer è iniziata in Norvegia il 27 dicembre. I residenti delle case di cura a Oslo sono stati i primi ad essere vaccinati.

Quindi se muoiono anziani malati con Covid-19, è Covid. Quando i vecchi malati muoiono dopo il vaccino, è perché sono vecchi malati…

Successivamente , “l’Agenzia norvegese per i medicinali e l’Istituto nazionale di sanità pubblica valutano congiuntamente tutte le segnalazioni di effetti collaterali. Di conseguenza, l’Istituto norvegese di sanità pubblica ha modificato la guida alla vaccinazione coronarica con nuovi consigli sulla vaccinazione degli anziani fragili”.

Mi sfugge la logica di questo ragionamento, ma vale solo per me probabilmente…?

L’impressione è che si stia procedendo in modo abbastanza contorto. A molta enfasi non corrispondono altrettanti riferimenti reali che la sostengano.

@vietatoparlare

Exit mobile version