L’Ungheria vieta la “promozione” dell’omosessualità tra i minori

Martedì il parlamento ungherese ha ampiamente adottato un testo che vieta la “promozione” dell’omosessualità tra i minori.

Durante la sessione, trasmessa in diretta televisiva, i deputati di Fidesz di Viktor Orbán hanno tutti approvato un documento che intende “tutelare i diritti dei minori” vietando ai minori di 18 anni “di accedere alla pornografia e a contenuti che rappresentano la sessualità o promuovono l’identità di genere”. deviazione, cambio di sesso e omosessualità ”.

Questa futura legge, i cui contorni non sono ancora chiari, segna un’altra offensiva contro le persone LGBT+ in Ungheria. Dal ritorno al potere di Orbán nel 2010, il suo governo ha costantemente affrontato le questioni di genere e orientamento sessuale. La pressione è aumentata nell’ultimo anno, con l’approvazione di leggi che vietano alle persone trans di cambiare lo stato civile, limitando la possibilità di adottare un bambino per le coppie dello stesso sesso o sancisce il “genere” nella Costituzione.

Tutte queste misure nascono dal desiderio del Primo Ministro ungherese di stabilire una “nuova era” culturale volta a difendere i valori cristiani e tradizionali.

fonte: https://lesmoutonsrebelles.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.