“L’Ucraina non ha confini con la Russia attuale”, ma era un fake

Forse non tutti lo sanno ma nel 2014 nella blogosfera si era diffusa la notizia che l’Ucraina non avesse confini definiti con la Russia e fosse ancora un distretto amministrativo dell’URSS.
Questo per esempio, era stato ripreso da un articolo di Business Gazeta del 2014, in cui si leggeva questo:

Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha affermato che l’Ucraina non ha confini ufficiali con la Russia finché rimane un distretto amministrativo dell’URSS

I media britannici hanno diffuso informazioni sul fatto che l’Ucraina in realtà non ha confini ufficiali. Durante i 23 anni di esistenza dello stato, i suoi leader non si sono preoccupati di demarcare ufficialmente i confini, e questa informazione è stata confermata dal segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon .

Il capo del ramo di Kharkov del movimento pubblico “Ukrainian Choice” Iryna Khizhnyak ha scritto con riferimento al canale britannico “Thames TV” che la tradizionale questione ucraina è stata discussa in un programma mattutino del canale e improvvisamente la conversazione ha preso una nuova svolta.

“Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha nuovamente esaminato la questione dell’Ucraina e gli esperti hanno tratto la seguente conclusione nel quadro del diritto internazionale: si scopre che dal crollo dell’URSS, l’Ucraina non ha delimitato adeguatamente i suoi confini come stato con l’ONU. I confini sono ancora secondo la vecchia delimitazione stabilita dall’URSS secondo il solito trattato all’interno della CSI, che non è legalmente vincolante nelle Nazioni Unite.

Ciò significa che poiché l’Ucraina non ha il suo confine ufficiale nel quadro del diritto internazionale, non c’è motivo di parlare della sua violazione da parte di nessuno. Non c’è nemmeno motivo di parlare di separatismo, ad es. modificando forzatamente la configurazione del confine. Non puoi cambiare ciò che non esiste.

Finora, la Russia, ha detto, non ha fretta di delimitare il confine con l’Ucraina.

Khizhnyak cita articoli della Costituzione dell’Ucraina riguardanti il ​​territorio dello stato, ma non si parla da nessuna parte dei confini.

“Il paradosso è che la demarcazione ufficiale dei confini dell’Ucraina con le ex repubbliche dell’URSS – Russia, Bielorussia e Moldova (e con la Russia e la delimitazione) – non è stata effettuata”, sottolinea l’autore.

Business Gazeta

Molto fantasioso ma ho fatto alcune verifiche e non è così: nel 2003 Ucraina e Russia hanno riconosciuto reciprocamente i loro confini territoriali a livello presidenziale, mentre nel 2004 questo trattato è stato ratificato dai parlamenti nazionali. L’unica sezione di confine delimitata rimasta tra l’Ucraina e la Russia è lo stretto di Kerch, ovvero il confine marittimo.

L’idea di ‘ demarcazione ‘ citata dagli autori della ‘sensazione’ si riferisce alla demarcazione fisica dei confini, cioè all’inserimento di pali nel terreno. Questo viene fatto solo per riflettere i confini de jure su un territorio fisico e, in quanto tale, non ha implicazioni legali.

In una nota a margine, va detto che il confine è una nozione bilaterale. Ciò significa che se l’Ucraina non ha delimitato i suoi confini con la Russia, nemmeno la Russia lo ha fatto.

VP News

Exit mobile version