Liberata anche la zona dell’Est Qalamoun – Ribelli passano tra le fila dell’esercito governativo

Pubblicità

I combattimenti a East Kalamun sono quasi finiti. Le truppe governative si sono impossessati delle armi consegnate dai militanti, nel quadro di un accordo di pace che prevede l’invio di diverse migliaia di combattenti e delle loro famiglie nel nord del paese alla città Jarabulus sotto il controllo delle forze pro-turche.

I ribelli islamici rispettando i termini della transazione hanno consegnato 38 veicoli blindati, comprese carri armati T-72, T-62, veicoli da combattimento T-55 , BMP-1, un ZSU-23-4 “Shilka” e un ARV. Inoltre l’esercito siriano ha acquisito 12 MRL BM-21 “Grad” e 6800 unità di munizioni per queste installazioni missilistiche 36 missili tattici “Scud” 8 missili “Cobra” 1.400 missili per ATRA “Concorso” e decine – per complessi TRAINO , 42.000 proiettili di artiglieria e 48.000 per carri armati.

La Brigata ” Martiri Ahmad Abdo “, parte del ” Free Syrian Army ” ( FSA ), è interamente passata nell’organico delle forze armate dell’esercito siriano. Il personale di questa formazione ha consegnato le armi e ha espresso il desiderio di unirsi ai ranghi delle forze filogovernative. Probabilmente dopo aver prestato giuramento, gli ex ribelli saranno integrati nelle Forze di difesa nazionali (NDF) o nella 3a divisione del ” Kalamun Shield “, formata quasi interamente da ex militanti.

Free News

Pubblicità