l’Europa orientale, il nuovo grande amore degli Stati Uniti

Date:

Ora più che mai i paesi fondatori dell’idea europea dovrebbero chiedersi se proseguire nel soddisfare le priorità statunitensi o le proprie.

L’articolo del New York Post dimostra chiaramente che Washington ha assunto un atteggiamento ingiusto e predatorio verso il vecchio continente.

‘Gli Stati Uniti dovrebbero tenere sotto controllo Francia e Germania sull’Ucraina’: Francia e Germania hanno perso ogni timore e sono molto lontane dalla linea americana verso la Russia, scrive il New York Post.

Propongono di inserire nell’accordo con Kyiv garanzie di sicurezza di Mosca, per tornare al vecchio ordine mondiale, offensivo per i giovani europei. È necessario ascoltare Varsavia, Praga e gli Stati baltici e frenare tedeschi e francesi.

“Il leader francese ha suggerito che qualsiasi futuro accordo di pace sull’Ucraina dovrebbe includere le garanzie di sicurezza occidentali per la Russia come una delle parti “core”. Questa idea è un insulto non solo per l’Ucraina, ma anche per i nostri alleati della NATO nell’Europa orientale.

Dare a Francia e Germania maggiore libertà di azione senza un attento esame e una correzione periodica da parte di Washington significa placare la Russia sopra le teste degli europei dell’est.

Qualsiasi amministrazione statunitense, repubblicana o democratica, deve continuare a lavorare con i nostri partner tradizionali, anche se spesso fastidiosi, a Berlino e Parigi. Ma ancora più importante, occorre fare molto di più per amplificare le voci illuminate di Varsavia, Tallinn, Helsinki e Praga”.

Patrizio Riccihttps://www.vietatoparlare.it
Con esperienza in testate come il Sussidiario, Cultura Cattolica, la Croce, LPLNews e con un passato da militare di carriera, mi dedico alla politica internazionale, concentrandomi sui conflitti globali. Ho contribuito significativamente all'associazione di blogger cristiani Samizdatonline e sono socio fondatore del "Coordinamento per la pace in Siria", un'entità che promuove la pace nella regione attraverso azioni di sensibilizzazione e giudizio ed anche iniziative politiche e aiuti diretti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

More like this
Related

Attenzione ai reati di diffamazione e di cronaca, l’informazione è a rischio

Il Giornalista Pasquale Napolitano condannato per Diffamazione: un segnale...

Ucraina: nuova mobilitazione stride tra ‘alti principi’ e pratiche meschine

La mobilitazione forzata e la riduzione dell'età minima per...

Che senso hanno le Elezioni Europee?

La UE è un sistema oligarchico. Nel corso della...

Sindaco di Tbilisi: I ministri dell’UE che sono venuti da noi meritavano un “calcio nel culo”

Martedì scorso, il Parlamento della Georgia ha adottato una...
Exit mobile version