Le sanzioni degli Stati Uniti contro il Venezuela stanno colpendo i malati oncologici in modo devastante

Le sanzioni degli Stati Uniti contro il Venezuela stanno colpendo i malati oncologici in modo devastante 1

Photo by Daniel Guerra on Unsplash

Gli esperti delle Nazioni Unite avvertono che le sanzioni statunitensi mettono in pericolo la vita dei malati di cancro venezuelani
Il tentativo degli Stati Uniti “di controllare l’agenda politica del Venezuela ha avuto conseguenze devastanti per centinaia di persone sottoposte a trattamento”.

22 luglio 2021 – KENNY STANCIL

Sei esperti indipendenti nominati mercoledì dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite hanno avvertito che “centinaia di malati di cancro venezuelani potrebbero morire” a causa delle sanzioni illegali degli Stati Uniti imposte al Venezuela e alla sua compagnia petrolifera statale.

“Le vite dei pazienti venezuelani trapiantati che sono bloccati in paesi stranieri, così come quelle in attesa di viaggiare all’estero per operazioni di salvataggio sono in pericolo”, hanno affermato i relatori speciali delle Nazioni Unite  . “Un viaggio all’estero per il trattamento è diventato l’unica speranza per centinaia di pazienti critici”.

Sotto l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che ha  cercato di rovesciare  il governo eletto del presidente venezuelano Nicolás Maduro, gli Stati Uniti nell’agosto 2017 hanno  iniziato  a imporre unilateralmente sanzioni al Venezuela in violazione del diritto internazionale, nonché della carta dell’Organizzazione degli Stati americani e di altri trattati internazionali che gli Stati Uniti hanno firmato.

Mentre il tentativo di Trump di forzare un cambio di regime nel paese sudamericano alla fine è  fallito , le sanzioni statunitensi “hanno ucciso decine di migliaia  di venezuelani solo nel loro primo anno (2017-18), e quasi certamente decine di migliaia in più da allora”,  secondo  il Center for Economic and Policy Research, un think tank progressista con sede a Washington, DC

Nell’agosto 2019, in seguito al fallimento del tentativo di colpo di stato sostenuto dagli Stati Uniti della figura dell’opposizione venezuelana Juan Guaidó , Trump si è mosso per strangolare ulteriormente l’economia venezuelana e, in definitiva, la sua popolazione, imponendo un embargo economico completo . L’ordine esecutivo punitivo di Trump ha congelato tutti i beni del governo venezuelano e vietato le transazioni con loro, inclusa la banca centrale dello stato e la sua compagnia petrolifera, Petróleos de Venezuela, SA (PDVSA).

Gli esperti dei diritti umani nominati dalle Nazioni Unite hanno sostenuto mercoledì che le sanzioni statunitensi hanno influito negativamente su un programma gestito dalla Fondazione Simón Bolívar, il braccio di beneficenza di Citgo Petroleum Corporation, una raffineria con sede negli Stati Uniti di proprietà di PDVSA.

Il programma “ha aiutato i malati di cancro, compresi molti bambini, a viaggiare all’estero per trapianti e per altri trattamenti salvavita”, hanno affermato gli esperti. “Centinaia di questi pazienti erano collegati a un programma nazionale di trapianti con il governo venezuelano, ma il loro trattamento è stato interrotto” a causa delle sanzioni statunitensi.

Secondo il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, “Ci sono circa 190 malati di cancro in lista d’attesa per cure straniere e circa 14 bambini, tra cui tre bambini piccoli, sono morti tra il 2017 e il 2020 in attesa di cure nell’ambito del programma”.

I relatori speciali delle Nazioni Unite hanno affermato che il governo degli Stati Uniti e altri paesi ed entità sono stati informati che il blocco economico del Venezuela da parte di Washington sta mettendo in pericolo i malati di cancro.

“Paesi terzi, gruppi di paesi, banche e società private sono stati eccessivamente cauti nei rapporti con il Venezuela perché temono di violare involontariamente le sanzioni statunitensi”, hanno affermato i difensori dei diritti umani. “Di conseguenza, il denaro non può essere trasferito fuori dal Venezuela e alcuni pazienti sono rimasti bloccati, indigenti, nei paesi in cui si sono recati per le cure”.

Gli esperti nominati dalle Nazioni Unite hanno invitato gli Stati Uniti e altri paesi ed entità “a mitigare le conseguenze inaspettate delle sanzioni e a ripristinare il trattamento per le persone le cui vite ora sono in pericolo. Devono assumersi la piena responsabilità dell’effetto che le loro azioni hanno sui diritti fondamentali alla vita e alla salute di ogni individuo nel mondo”.

Il mese scorso, in una lettera inviata al presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il rappresentante Jim McGovern (D-Mass.) ha richiamato l’attenzione sulle conseguenze mortali delle sanzioni statunitensi e ha  esortato  l’amministrazione Biden a porre fine “a tutte le sanzioni secondarie e settoriali imposte al Venezuela dal amministrazione Trump”. Biden, tuttavia, ha finora mantenuto il “blocco omicida del Venezuela” del suo predecessore, come lo ha definito giovedì il giornalista Ben Norton.

Nella loro dichiarazione rilasciata mercoledì, i relatori speciali delle Nazioni Unite hanno affermato che “prendere di mira la PDVSA come un modo per controllare l’agenda politica del Venezuela ha avuto conseguenze devastanti per centinaia di persone sottoposte a trattamento per rigetto del trapianto, sia in Venezuela che all’estero”. Hanno aggiunto che “anche le persone in lista d’attesa statale per i trapianti sono state informate che i loro trattamenti non continueranno”.

“Gli Stati hanno l’obbligo di rispettare, proteggere e soddisfare i diritti umani di ogni persona interessata da un’azione internazionale diretta, anche di coloro al di fuori della loro giurisdizione o controllo effettivo, indipendentemente dal loro intento originale”, hanno affermato gli esperti di diritti umani.

“Il diritto alla salute e il diritto alla vita sono fondamentali per ogni individuo nel mondo”, hanno aggiunto. “Chiediamo a tutti gli stati, le banche e le società private di assumersi la piena responsabilità degli effetti delle loro azioni sugli individui e di ritirare le sanzioni, le politiche a rischio zero e l’eccesso di conformità che interessano i diritti umani fondamentali”.

 


fonte: https://www.commondreams.org/news/2021/07/22/un-experts-warn-us-sanctions-endangering-lives-venezuelan-cancer-patients

concesso in licenza con Creative Commons (CC BY-NC-ND 3.0)

Exit mobile version