Le forze statunitensi in Siria bloccano le forze russe

Gli USA hanno bloccato più di una volta le pattuglie russe che si dirigono verso la frontiera con l’Iraq. Le pattuglie russe tentano di tenere aperta la via di facilitazione con  frontiera con l’Iraq ma le forze statunitensi sembrano determinate ad impedire un collegamento diretto con l’Iraq.

Secondo i residenti locali, le forze armate russe vogliono andare nella città di Derik e stabilire posti di controllo vicino al valico di frontiera con l’Iraq in corrispondenza con la località di Semalka, ma gli americani stanno bloccando le strade.

Us Army impedisce a una pattuglia russa di proseguire

Apparentemente, le forze curde Syrian Democratic Force (SDF)  non sono contro le azioni messe in atto da parte della Russia di andare dove vogliono ovvero verso il confine iracheno, ma gli americani stanno cercando di impedire alle forze armate russe di interrompere ai rapporti con le forze irachene e le forze alleate nella zona di frontiera.

Finora, tutto è limitato ai tentativi aperti delle forze russe di raggiungere i loro obiettivi lungo le strade principali, ma, data la disposizione di una grande base a Qamyshli, ogni volta che la pressione sugli americani in quest’area, aumenterà.

“I russi ci controllano e ci ascoltano costantemente” in Siria, ha dichiarato il vice comandante dell’operazione Decisione irremovibile, il maggiore generale USA Alexus Grinkevich, le cui responsabilità comprendono questioni operative e di intelligence.

Questo a quanto pare, è vero ma non si direbbe che i russi non abbiano  le loro buone ragioni .