L’avanzata dei prezzi di oro e argento sembra inarrestabile. Il mondo va avanti come se nulla fosse ma si susseguono segnali allarmanti

I segnali sono sempre più evidenti, i consumi calano e i governi non sembrano avere alcuna strategia se non continuare a bluffare

La Banca Centrale statunitense continua ad immettere nell’economia miliardi e miliardi di carta nel tentativo di rilanciare l’economia il cui PIL ha raggiunto nel secondo semestre – 32,9 %
Il problema è che la FED sta comprando tutto, anche aziende fallite, azioni spazzatura ed ogni cosa. Quindi questo tipo di pratica diffusa sta cominciando ad avere gli effetti sul denaro circolante.

Infatti se coniare denaro non costa più nulla e se si continua a creare così facilmente, molti settori economici e privati stanno cominciando a riposizionare la propria liquidità altrove.

Nelle ultime settimane ciò sta succedendo è che  c’è stata una vera esplosione dei prezzi – l’oro è $ 2050, il petrolio, il gas, i metalli stanno crescendo – in una parola, tutto ciò che può servire per mettere al riparo i tuoi soldi, sta crescendo.

Il rally dell’oro ha spinto il prezzo di vendita di un’oncia sopra i $ 2050 e una ulteriore crescita è possibile. L’argento si trova intanto ai massimi degli ultimi anni sopra i $ 27, il petrolio ha colmato il gap primaverile – il Brent è salito di $ 46 al barile. Il gas è aumentato del + 50% in pochi giorni. Sembra chi ha soldi stia comprando tutto ciò che ha almeno un valore pratico .

Crescono rame, alluminio, platino, palladio, benzina, nichel. Il dollaro ha rafforzato la sua caduta rispetto alle valute dei suoi principali partner commerciali. L’indice di forza del dollaro è già di circa 92,5, anche se in primavera era di circa 103 unità.

Attenzione, l’impennata ha avuto luogo non solo per l’ oro, ma anche per l’ argento ed altre merci, a partire dall’energia, i vettori energetici non sono molto indietro.

Questo vuol dire che ci vorranno più soldi per comprare determinate cose, oro, metalli rari etc.

Ma questa richiesta di un bene rifugio sta cominciando ad avere i suoi effetti inflazionistici.

Prima di tutto bisogna capire che solo le merci hanno un proprio valore intrinseco mentre le banconote si accettano per convenzione e per la fiducia dei consumatori.

Chi ne risentirà ovviamente saranno i salariati, perchè i salari non cresceranno di valore come tutto sta crescendo.

Sembra che gli investitori siano finalmente delusi dai prodotti di carta e preferiscano tutto ciò che può essere toccato e soppesato.

In altri termini, i trilioni di dollari recentemente stampati riversandoli dalla realtà virtuale dei numeri di computer al mercato dei beni reali, minaccia una grave inflazione negli Stati Uniti.

Anche i prezzi dei fitures che indicano i prezzi a settembre per il gas in Europa e negli Stati Uniti sono aumentati del + 15% in un solo giorno e il processo continua.

Naturalmente, l’impennata può interrompersi. il rally attuale può leggersi anche come fisiologico visto che all’inizio dell’anno ci sono settori – come quello energetico – che hanno perso parecchio ed ora risalgono.

Ma le prospettive generali sono ancora vaghe: o questa è l’inizio di una nuova crescita sostenibile, o è solo un’impennata speculativa al rialzo.

Vedremo se continuerà, perché semplicemente non ci sono beni reali per l’intero volume di derivati ​​esistenti e altri rifiuti di carta. E questo è un problema anche politico perchè le montagne di soldi potrebbero essere spesi molto male. Oppure , tutto ciò potrebbe significare che questa spazzatura è destinata a bruciare tra le fiamme di un fuoco che avrà le sue ripercussioni.

L’impressione è che mentre i governi cercano di cambiare la realtà con teorie astruse – cercando di invertire la scala di valori e le priorità delle cose -, la realtà reclami la sua preminenza, ove (ad esempio), è il lavoro ciò che fornisce valore alla moneta e non viceversa. Invece, il lavoro si è deprezzato sempre di più relegando milioni di persone ad una esistenza sempre più difficile, a vantaggio dei capitali creati dal niente.

Ora ci sono una montagna di prodotti non acquistati mentre il governo degli Stati Uniti sta inondando di soldi i mercati finanziari che crescono innaturalmente. Ma sono essi che decidono i prezzi delle merci. Cosicché loro continueranno ad arricchirsi mentre gli altri settori languiranno.

Gli Stati Uniti stanno anticipando ciò che probabilmente succederà anche qui, nella nostra buona economia globale che gli europeisti continuano ad abbracciare come una fede cieca.

Quando il distanziamento con la realtà sarà sempre più grande, cominceremo a vederne gli affetti e non ci sarà più tempo di pensare al lockdown, alle teorie ed alle agende di ‘miglioramento del genere umano’ sui tavoli dei governanti illuminati.

Improvvisamente potremmo accorgerci che tutto ciò che pensavamo reale è fasullo. Una illusione.

Com’è la definizione di illusione? L’illusione è definita come “fuorviante” o “qualcosa che provoca un’idea falsa o errata della realtà” . Ed è esattamente quello con cui avevamo a che fare. Il mondo è stato ingannato, ma tutti credevamo che questa fosse la realtà.

Ci sono sempre più economisti che prevedono che tutto crollerà in una gigantesca bolla. Questo vuol dire che la falsità dell’attuale sistema sarà presto rivelata. Montagne di denaro create dal nulla che generano altri soldi in borsa e che alimentano attività improduttive. Mentre la vita delle persone è congelata.

E’ una realtà fasulla quella che si è propagandata per anni, come il vitello d’oro biblico. Da un modo di vivere sbagliato sono stati generati falsi valori morali ed etici. Mentre ci hanno sempre detto che i soldi non hanno nessuna correlazione con la morale. Ma tutto il mondo è stato costruito sui soldi, fino ad una corruzione diffusa ed ad una separazione con la vita reale. Con il coronavirus tutto questo sta crescendo come a voler aumentare la fede sul nulla. Ciò vuol dire che tutto potrebbe essere azzerato. Con enormi sofferenze , ma per forza di cose, si quando si ricomincerà, si ricomincerà diversamente.

[su_quote style=”flat-light”]I CAPI DEVONO SERVIRE (Mc.10,41-45) [41]All’udire questo, gli altri dieci si sdegnarono con Giacomo e Giovanni. [42]Allora Gesù, chiamatili a sé, disse loro: «Voi sapete che coloro che sono ritenuti capi delle nazioni le dominano, e i loro grandi esercitano su di esse il potere. [43]Fra voi però non è così; ma chi vuol essere grande tra voi si farà vostro servitore, [44]e chi vuol essere il primo tra voi sarà il servo di tutti. [45]Il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».[/su_quote]

Non so quando questo avverrà, ma centellinare ancora errori su errori accelererà questo processo in atto. Quando si ricomincerà si comincerà necessariamente dall’uomo altrimenti non si andrà lontano e vorrà dire che non era ancora il fondo. Se una foresta brucia e nessuno la spegne, brucia fino in fondo.

patrizioricci by @vietatoparlare

Exit mobile version