L’attacco missilistico del 14 aprile anche contro aeroporti e basi militari siriane

Pubblicità

Nel briefing del 16 aprile, il portavoce Ministero della Difesa russo ha chiarito che l’attacco USA-GB-francia del 14 aprile le strutture colpite non erano i obiettivi designati , i missili tomawak sono stati lanciati anche contro altre infrastrutture militari e aeroporti.

I missili tomawak sono stati intercettati e neutralizzati dai seguenti apparati di difesa aerea:

la difesa aerea ha rilevato 103 obiettivi e colpiti 71.

La difesa aerea siriana ha utilizzato 112 missili anti-aerei per respingere l’impatto di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna, inclusi 25 missili dal complesso “Pantsir”

Pubblicità

Carapace – 25 missili, per intercettare 23 obiettivi
missili terra-aria “Bukov” – 29 missili, indirizzati a 24 obiettivi
oca Complessi “Wasp” – 11 missili indirizzati su 5 obiettivi
sistemi di difesa aerea S-125 – 13 missili indirizzati su 5 obiettivi
missili Arrow: 10 indirizzati su 3 obiettivi
complessi Strela-10: 21, indirizzati su 11 bersagli
un C-8 200 missili indirizzati su 0 bersagli.

Il seguente elenco indica obiettivo – numero di tomawak in arrivo – e numero di intercettazioni

Per obiettivi (obiettivo – missili in arrivo – colpiti)

Duval 4-4
Doumeira 12-12
Bley 18-18
Shayrat 12-12
T-4 2-2
Mezze 9-5
Homs 16-13
Barza e Jaramani 30 missili e bombe guidate -solo 5 colpiti

Pubblicità

Nessun aeroporto ha gravi danni.

========