L’aeronautica sudcoreana spara 20 razzi e 360 ​​colpi in segno di ‘avvertimento’ ad una pattuglia aerea congiunta russo-cinese

L'aeronautica sudcoreana spara 20 razzi e 360 ​​colpi in segno di 'avvertimento' ad una pattuglia aerea congiunta russo-cinese 3

La notizia dell’intercettazione da parte delle Forze Armate della Repubblica Sud Coreana – diffusa nei giorni scorsi – è stata inesatta. La maggior parte dei media non hanno specificato bene cosa è effettivamente successo e dove. Inoltre la Corea del Sud ha avvisato la Russia che se l’incidente si ripeterà avrà ‘conseguenze più gravi’. Quella che segue è la versione dell’accaduto fornita dall’ottimo sito 21 Century Wire.

@vietatoparlare

[su_divider]

Il 23 luglio Russia e Cina hanno realizzato la prima “pattuglia aerea congiunta a lungo raggio” nella regione Asia-Pacifico, ma la missione ha attirato centinaia di colpi di avvertimento da parte dell’esercito sudcoreano, nonché una risposta severa dal Giappone. 

La Corea del Sud ha affermato che uno degli aerei russi, un velivolo di allarme e controllo Beriev A-50, è volato troppo vicino e si è intromesso due volte nello spazio aereo territoriale della Corea del Sud – un’area che è in realtà un territorio conteso che circonda un gruppo di isole rivendicato da entrambe la Corea del Sud e il Giappone.

In risposta alle manovre russo-cinesi , la Corea del Sud ha lanciato i caccia F-15 e F-16 ad intercettare gli aerei russo-cinesi, sparando circa 20 razzi [di segnalazione] e 360 ​​colpi di mitragliatrice secondo i rapporti [dalla distanza di un chilometro].

La Russia ha contestato l’affermazione, affermando che due dei suoi bombardieri Tu-95MS [con due bombardieri  Xian H-6K cinesi] erano su un volo di routine su acque neutre e non sono entrati nel territorio sudcoreano.

Il Giappone ha anche fatto decollare jet intercettori in risposta alla pattuglia cinese e russa. Il Giappone ha anche presentato proteste formali contro la Russia e la Corea del Sud per le loro azioni su quello che ha chiamato “il nostro territorio”, ha affermato l’agenzia Kyodo News.

Jonathan Miller, ricercatore presso l’Istituto giapponese per gli affari internazionali di Tokyo, ritiene che l’incidente è da considerare una provocazione di Russia e Cina, ed ha affermato che “infiamma le tensioni tra Corea del Sud e Giappone, che è in un certo senso è interesse sia della Russia che  della Cina visto che indebolisce la rete di alleanze con gli Stati Uniti “.

Aspettatevi che i falchi nella Casa Bianca di Trump possano cogliere l’incidente per aumentare le tensioni nella regione Asia-Pacifico.

IMMAGINE: A-50 russo aerotrasportato aviotrasportato e di controllo in volo vicino all’isola controllata dalla Corea chiamata Takeshima in giapponese martedì 23 luglio 2019.

Antiwar.com riporta …

Quella che viene descritta come la prima pattuglia aerea congiunta a lungo raggio congiunta Russia-Cina finì in uno scontro sostanziale, con i Jet sudcoreani che  sparavano 360 colpi  quando (essi hanno affermato) che gli aerei russi hanno violato lo spazio aereo sudcoreano .

Gli aerei della Corea del Sud spararono contro un A-50 , un aereo derivato dal più comune aereo da trasporto Il-76 . I jet della Corea del Sud erano caccia F-15F e KF-16. La Russia nega di aver violato lo spazio aereo sudcoreano.

Questa è una differenza di opinione generata dal fatto che si parla del sorvolo di  alcune isole contestate. Il Giappone ha appoggiato le affermazioni della Corea del Sud, mentre la Russia e la Cina non sostengono la proprietà della Corea del Sud delle isole, e quindi nemmeno lo spazio aereo.

La pattuglia a lungo raggio era principalmente composta da bombardieri strategici a lungo raggio, e né la Russia né la Cina includevano una scorta per difenderli da un potenziale attacco da parte dei combattenti. Ciò potrebbe cambiare [la composizione aerea ] nelle pattuglie future.

fonte:  21st Century Wire China Files

[su_panel shadow=”0px 1px 4px #eeeeee”]nota a margine: il 23 luglio, l’esercito russo ha  riferito che le forze aerospaziali della Russia e l’Aeronautica cinese hanno condotto per la prima volta pattuglie aeree congiunte nella regione Asia-Pacifico. I bombardieri Tu-95MS hanno preso parte dalla parte russa e Xian H-6K dalla parte cinese. Le pattuglie non erano dirette contro paesi terzi, ha sottolineato il dipartimento.[su_spacer]

Secondo un monitoraggio obiettivo, la rotta dell’aereo Tu-95MS è passata senza deviazioni dal piano in conformità con le normative internazionali a più di 25 km dalle isole Dokdo (Takeshima), senza disturbare lo spazio aereo della Corea del Sud”, ha affermato il ministero della Difesa russo. Subito dopo l’incidente,

Il ministero degli Esteri sudcoreano ha convocato il facente funzione di ambasciatore russo nella repubblica, Maxim Volkov, in relazione all’incidente aereo nel Mar del Giappone.[/su_panel]

Per il  Ministero della Difesa del Giappone ( qui in .pdf ),  lo spazio aereo sopra il gruppo di isole Takeshima non è stato violato da tutti gli aerei ma solo dall’aeromobile russo A-50 di rilevamento radar a lungo raggio.

la manovra dell’AEREO RADAR RUSSO A 50 secondo i giapponesi

Anche secondo l’ agenzia coreana Yonhap, lo spazio aereo è stato violato dagli “aerei militari russi”: sebbene Seul non ha menzionato il modello, tuttavia, l’agenzia ha riferito che la Russia ha violato il confine, senza menzionare gli aerei da ricognizione cinesi.

il Ministero della Difesa russo rileva che non è la prima volta che i jet sudcoreani cercano di impedire ad aerei russi di effettuare voli di ricognizione nello spazio internazionale. Inoltre, la Russia contesta l’intercettazione in “zona di identificazione della difesa aerea” perché ciò non soddisfa le norme internazionali, ma la Corea insiste che vuole essere  avvertita in anticipo dell’intenzione dagli aerei stranieri prima che essi entrino nella zona di identificazione e sugli obiettivi del volo, e se ciò non accade, l’aviazione manda in decollo gli intercettori. Naturalmente la stessa cosa viene pretesa dal Giappone, perchè anche il paese del sol Levante dice che le isole sono sue…

Chi dei due dovrebbe allora avvisare la Russia , visto che per la Russia le isole non sono né della Corea , né del Giappone!?

Secondo alcune fonti, la Russia e la Cina condurrebbero in quella zona questi voli per indurre Sud Corea e Giappone ad intervenire entrambi sulle isole, perché esse sono contese tra Sud Corea e Giappone e ciò riporterebbe nuova linfa alle tensioni già esistenti – per molte questioni irrisolte – tra i 2 alleati degli Stati Uniti.

@VIETATOPARLARE

Exit mobile version