STATI UNITI – Vince Biden, vaccino anticoronavirus pronto

La società farmaceutica Pfizer chiede approvazione del vaccino

STATI UNITI - Vince Biden, vaccino anticoronavirus pronto 1

Il vaccino statunitense è pronto solo pochi giorni dopo la proclamazione di Biden come presidente.

Scrive giustamente Piccole Note:

[su_quote]”Avevamo scritto in tante note pregresse che il vaccino sarebbe arrivato dopo le elezioni americane… et voila, oggi la Pfizer annuncia che il vaccino al quale sta lavorando da tempo è pronto ed efficace nel 90% dei casi accertati, né presenta controindicazioni di sorta”.[/su_quote]

Biden ovviamente nel clima di euforia generale che attraversa il paese, incasserà anche questa ‘vittoria’. Segno molto eloquente di quali forze siano schierate con Biden e fino a che punto anche altri eventi possano essere condizionati dalla politica.

Ma gli effetti non sono stati positivi solo in un aumento di gradimento. Come riferisce la pubblicazione online Investing.com, il mercato azionario statunitense lunedì ha registrato un forte rally dopo che la società biofarmaceutica Pfizer (NYSE: PFE ) e il suo partner tedesco Biontech (NASDAQ: BNTX ) hanno annunciato che alla fine del mese vorrebbero chiedere alle autorità di regolamentazione di approvare il vaccino contro il coronavirus, giacchè le sperimentazioni hanno dimostrato la sua efficacia nel prevenire l’infezione di oltre il 90%.

Anthony Fauci, capo esperto in malattie infettive degli Stati Uniti, ha affermato che un’efficacia del 60% sarebbe accettabile. Newswires lo ha citato lunedì per aver detto che l’efficienza del 90% è “straordinaria”.

Se il vaccino viene approvato dalla Food and Drug Administration (FDA), ci sarà una reale possibilità di capillare distribuzione del farmaco all’inizio del nuovo anno. Pfizer ha detto che potrebbe produrre e distribuire 1,3 miliardi di dosi entro la fine del prossimo anno.

La notizia ha portato a un forte rialzo dei precedenti titoli ciclici che avevano avuto nei mesi scorsi forti ribassi poiché gli investitori hanno scommesso sul ritorno agli stili di vita tradizionali dopo un anno di blocchi e aumento della disoccupazione.

Alle 9:35 ET (14:35 GMT), il Dow Jones Industrial Average è salito di 1.551 punti, o del 5,5%, a 29.875, mentre l’S & P 500 (NYSE: SPY ) ha registrato un rally del 3,8% e l’indice NASDAQ Composite dello 0,7%.

Pfizer ha aggiunto l’8,4% e Biontech il 14,4%, ma erano lontani dai principali beneficiari della notizia.

Hanno avuto rialzi le società di viaggi e del tempo libero le cui attività sono state interrotte dalla paura della contaminazione, comprese le compagnie aeree: Spirit Airlines (NYSE: SAVE ) è aumentata del 25%, mentre JetBlue (NASDAQ: JBLU ) è aumentata del 20%.

L’operatore di crociere Royal Caribbean Cruises (NYSE: RCL ) è salito del 27% e Carnival (NYSE: CCL ) è salito del 29%. L’operatore di casinò Wynn Resorts Limited (NASDAQ: WYNN ) ha guadagnato il 24%.

AMC Entertainment Holdings (NYSE: AMC ), il più grande operatore di cinema al mondo, è cresciuto del 51%, mentre il rivale Cinemark è cresciuto del 44%.

Sottoscrivo in pieno quanto dice egregiamente Piccole Note:

[su_quote]”Nessun complotto, o almeno nessuna evidenza che possa essere provata, dato che siamo nel ristretto e indiscutibile ambito sanitario. Resta che tale tempistica era palese, e ne avevamo dato conto ampiamente nelle nostre note: d’altronde nessuna azienda farmaceutica avrebbe sfidato la sorte entrando a gamba tesa in un processo politico così delicato.

Trump non ha potuto annunciare il vaccino, che ora invece può essere annunciato dal nuovo presidente, benché ancora non proclamato ufficialmente.

Biden, peraltro, col suo staff ha già predisposto un piano per affrontare la pandemia, mossa che tende anche ad accelerare il processo di allontanamento di Trump dalla Casa Bianca: ostacolando il passaggio di consegne, tale il messaggio che presumibilmente sarà veicolato, metterà a repentaglio vite umane…”[/su_quote]

 

 

Exit mobile version