La Siria è disposta a riaccogliere i paesi che da ostili chiedono di voltar pagina

La Siria è pronta a “perdonare” paesi precedentemente ostili se terranno conto degli interessi siriani

BEIRUT 18 maggio –

La pubblicazione RIA Novosti riferisce che l”Ambasciatore siriano in Libano , Mikhail Alaeddin ha affermato che la leadership siriana è pronta a riconsiderare le relazioni con i paesi che hanno perseguito una politica ostile nei confronti di Damasco negli ultimi anni, se questa iniziativa è sincera e tiene conto degli interessi della Repubblica Araba Siriana (RAS).

Martedì l’ambasciata siriana in Libano ha ospitato una grande conferenza stampa tenuta dall’ambasciatore siriano sulle imminenti elezioni presidenziali. In particolare, il capo della missione diplomatica siriana ha sollevato la questione delle condizioni per la normalizzazione dei rapporti tra Damasco e paesi che in precedenza perseguivano una politica ostile nei confronti della RAS.

“La Siria è pronta a perdonare (per le azioni ostili di un certo numero di stati in passato) se necessario e tenendo conto dei propri interessi. La Siria se agisce tenendo conto dei propri interessi  è pronta a perdonare,  ma mai rinuncerà ai propri diritti. Quindi, non ci sono porte chiuse in politica “, ha detto Abdelkarim Ali …

L’ambasciatore ha osservato che in qualità di capo della missione diplomatica in Libano negli ultimi 12 anni, ha seguito da vicino i cambiamenti politici associati al suo paese.

“Sì, c’è il desiderio (di ripristinare le relazioni con la Siria) e apriamo un’opportunità per coloro che lo vogliono sinceramente, e aiutiamo in questo. Alcune questioni devono essere riconsiderate e ci sono molti esempi nella storia in cui i nemici hanno cessato di  essere tali “, ha detto Abdelkarim Ali, rispondendo alla domanda se ci siano stati passi recenti verso il ripristino delle relazioni con la RAS da parte degli Stati che durante la guerra si sono opposti alle legittime autorità siriane.

Parlando delle imminenti elezioni presidenziali nella RAS, l’ambasciatore ha sottolineato che le risposte alle domande sulla sincerità di coloro che in precedenza erano ostili nei confronti delle autorità ufficiali della Siria, saranno fornite nel miglioramento delle relazioni . Secondo l’ambasciatore, le prossime elezioni dovrebbero dare risultati positivi per il futuro della repubblica siriana.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.