La Russia ha schierato un sistema radar al confine con Israele

Secondo alcuni report, le forze armate russe hanno dispiegato il sistema radar a risonanza Resonance-NE vicino al confine israeliano. Due stazioni radar sono in grado di rilevare aerei e missili a una distanza massima di 1.100 km, bloccando tutte le direzioni strategiche. Complessi schierati sono stati trovati in due punti nella parte orientale del Mediterraneo, compresa l’area del confine israelo-egiziano. Coprono la Siria dall’Egitto e non possono essere distrutti. E’ chiara la valenza strategica.

Via Al MasdarNews.com,

Questa settimana  una pubblicazione russa ha riferito che le forze armate russe hanno dispiegato il loro sistema radar a risonanza Resonance-NE in un’area vicino al confine israeliano. Secondo la pubblicazione NZIV , il radar di risonanza russa è stato identificato in due posizioni nella regione del Mediterraneo orientale, compresa un’area lungo il confine israelo-egiziano .

L’anno scorso, il think tank e autorevole fonte di analisi militare GlobalSecurity.org ha scritto: “il radar egiziano Resonance-NE traccia il movimento di tutti gli oggetti  che volano nello spazio aereo non solo egiziano, ma anche su sullo spzio aereo israeliano e siriano. Secondo una serie di fonti, nel 2020 la Russia inizierà le consegne regolari di Resonance-NE in Medio Oriente “.

“Eli Dekel, un ricercatore di sistemi militari in pensione, ha trovato la posizione esatta di due stazioni radar in grado di rilevare aerei e missili fino a 1.100 km di distanza”, ha detto la pubblicazione.

“Una stazione è stata costruita a Javelin Oved ad una distanza di circa 40 km, ad est del Canale di Suez”, ha riferito NZIV, aggiungendo che “la seconda stazione radarè nel Golfo di Suez su una collina tra Jabel al-Galla e Kabir”.

NZIV ha affermato che le posizioni di queste stazioni radar consentiranno il rilevamento tempestivo di vari tipi di aeromobili e missili a lunghe distanze , oltre a fornire avvisi tempestivi alle forze aeree egiziane e alle forze di difesa circa la tempestiva preparazione  di qualsiasi minaccia.

“Dotare l’Egitto di radar all’avanguardia fa parte del processo accelerato di armamento e costruzione di infrastrutture militari, principalmente nell’Egitto orientale e nel Sinai. Il sistema fornisce anche dati per i sistemi di intercettazione entro 350 km. Quest’area comprende tutto Israele “, ha aggiunto.

foto sito di analisi Avia-pro.net

Secondo Global Security :

Il radar ad allineamento graduale di allarme precoce ad alta frequenza [VHF] Rezonans-NE è progettato per rilevare efficacemente una vasta gamma di obiettivi aerei attuali e futuri, inclusi missili balistici e da crociera a bassa osservabilità, veicoli aerei ipersonici, nonché quelli furtivi , in gravi contromisure elettroniche (ECM) e ambiente disordinato. È in servizio con l’aeronautica russa, l’Iran (dal 2009) e l’Algeria (dal 2017).

Il radar può funzionare in modalità di scansione circolare o all’interno di un settore specifico. Oltre alle attività in tempo di pace, può fornire un allarme tempestivo di un attacco aereo e supporto informativo per le operazioni di guerra di difesa aerea. Rezonans-NE include fino a quattro moduli radar, ognuno dei quali fornisce un controllo nel settore azimutale di 90 gradi e può funzionare in modo indipendente.

Non è noto l’epoca in cui la Russia ha schierato questi sistemi radar vicino al confine israeliano; tuttavia, date le capacità di intelligence militare israeliane, è molto probabile che Israele fosse a conoscenza dell’installazione  di questi apparati.

Exit mobile version