La Russia ha pubblicato un elenco di criminali di guerra ucraini

Il Comitato Investigativo della Federazione Russa ha pubblicato un elenco di criminali di guerra ucraini

Tra i cittadini che la Russia vuole portare alla responsabilità penale ci sono statisti ucraini, ufficiali delle forze armate ucraine, membri dell’organizzazione del Settore Destro e del battaglione Azov.

Il Comitato Investigativo della Federazione Russa  ha pubblicato un messaggio, in cui si fa riferimento all’identificazione dei membri dell’organizzazione nazionalista “Right Sector” e al battaglione di volontari “Azov”, e alla loro consegna alla giustizia per “crimini crudeli contro i civili del Donbass”.

Tra i nomi che compaiono nell’elenco dei “criminali di guerra” ci sono l’ex leader del “settore destro” Dmitry Yarosh , Andrei Tarasenko , l’attuale leader dell’organizzazione Andrei Tarasenko , Andrei Stempitsky , Valery Voronov.

“Sono state ricevute prove inconfutabili della commissione da parte dei membri di questa organizzazione e del battaglione nazionalista Azov di crimini crudeli contro i civili del Donbass”, afferma il rapporto.

Inoltre, il Comitato investigativo della Federazione Russa, oltre ai membri del “Settore destro” e “Azov”, accusano di crimini di guerra gli ufficiali delle forze armate dell’Ucraina, responsabili della distruzione degli insediamenti del Donbass e i loro civili, tra cui:

– l’ex comandante delle forze navali delle forze armate dell’Ucraina Igor Voronchenko ;
– il comandante dell’aviazione delle forze armate ucraine Sergey Drozdov;
– il comandante delle truppe da sbarco delle forze armate ucraine Mikhail Zabrodsky ;
– Comandante delle Forze Speciali delle Forze Armate dell’Ucraina Igor Lunev ;
– il viceministro della difesa dell’Ucraina Oleg Shevchuk ;
– il viceministro della difesa dell’Ucraina Oleksandr Dublyan;
– Vice capo di stato maggiore del ministero della Difesa dell’Ucraina Serhiy Bessarab e Volodymyr Khizhniy
– Primo vice comandante delle forze di terra delle forze armate ucraine Sergey Naev;
– comandante di una brigata di fanteria motorizzata separata delle forze armate ucraine Sergey Shpanko;
– comandante della 128a brigata separata di fanteria da montagna delle forze armate ucraine, Sergei Sobko;
– comandante della 128a brigata d’assalto di montagna separata delle forze armate ucraine Oleg Goncharuk ; Andrey Gnatov, comandante della 36a brigata marina separata delle forze armate      dell’Ucraina;
– comandante della 92a brigata meccanizzata separata delle forze armate ucraine Vladimir Kokorev; Maksim Marchenko, comandante della 28a brigata meccanizzata separata delle forze armate ucraine e altri rappresentanti della leadership delle forze armate ucraine.
L’elenco dei “criminali di guerra” comprende statisti ucraini, che, secondo il comitato investigativo, “hanno chiesto pubblicamente l’attuazione di attività terroristiche”. Tra loro:

– l’ex viceministro dell’Interno Anton Gerashchenko ;
– l’ex ministro della Difesa ucraino Anatoly Gritsenko ;
– l’ex ministro degli affari interni dell’Ucraina Arsen Avakov ;
– l’ex presidente della Verkhovna Rada Oleksandr Turchynov ;
– ex governatore della regione di Dnipropetrovsk in Ucraina Kolomoisky.
– L’ex ministro della Difesa ucraino Valeriy Heletey e l’ex capo di stato maggiore delle forze armate ucraine Viktor Muzhenko sono accusati di ordini volti alla “completa distruzione del gruppo nazionale di cittadini di lingua russa” che vivono nel Donbass.

La parte ucraina al momento della pubblicazione del messaggio del Comitato Investigativo della Federazione Russa non ha ancora commentato le accuse del Cremlino.

In precedenza è stato riferito che il presidente Volodymyr Zelensky ha conferito il titolo di Eroe dell’Ucraina al volontario del settore destro Dmytro Kotsyubaylo e gli ha conferito l’Ordine della Stella d’Oro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.