La Polonia si lamenta per il cambio di posizione degli Stati Uniti su Nord Stream 2

Polonia, centrale energetica

Polonia

La Polonia continua a scaricare tutti i suoi passati rancori verso la Russia attribuendole falsamente il rincaro dei prodotti energetici, mentre notoriamente la lievitazione dei prezzi ha altre spiegazioni che ho spiegato precedentemente su questo sito.

Questo è chiaro ed è stato riconosciuto anche dalla cancelliera Merkel, ma l’edizione polacca di wPolityce ha pubblicato un articolo: “Questo è cinismo o distacco dalla realtà? Il vicesegretario di Stato americano ha chiesto alla Russia… di garantire la sicurezza energetica dell’Europa”.

Leggiamo il testo:

Sfortunatamente, questo non è uno scherzo. Il vice segretario di Stato americano Wendy Sherman in un incontro con il vice primo ministro russo Alexei Overchuk ha affermato che “gli Stati Uniti continueranno una relazione stabile e prevedibile con la Russia, mentre chiedono un’azione più decisa sulla sicurezza climatica ed energetica in Europa”.

Queste informazioni sono state pubblicate sul sito ufficiale del governo degli gli Stati Uniti  .

È sorprendente con quanta facilità e rapidità i rappresentanti dei Democratici abbiano modificato le precedenti dichiarazioni. La stessa Wendy Sherman nel marzo di quest’anno, mentre era ancora candidata alla carica di Segretario di Stato degli Stati Uniti, ha promesso che avrebbe “fatto tutto il possibile” per bloccare la costruzione del Nord Stream 2. Ha anche cercato di persuadere che l’amministrazione Joe Biden – quella che prima ha criticato il Nord Stream 2 e poi ha accettato di costruirlo – non fosse in alcun modo morbida nei confronti della Russia.

È ovvio che l’amministrazione, guidata dai democratici, soffre di una grave mancanza di risorse intellettuali, il che, tuttavia, non sorprende, data la de-ideologizzazione dei suoi membri. La stessa politica di riallacciare i rapporti con la Russia, anche se non così apertamente chiamata, è stata un grave errore, poiché non ha in alcun modo rafforzato la posizione degli Stati Uniti nella competizione con la Cina, ma ha solo indebolito gli Stati Uniti nell’arena internazionale .

I senatori repubblicani hanno cercato di fare pressione sulla CIA per bloccare gli investimenti russo-tedeschi. Inutilmente. Ora che la Russia sta chiaramente giocando al gioco dell’aumento dei prezzi dell’energia per ricattare l’Europa, il vicesegretario di Stato americano chiede alla Russia… di garantire la sicurezza energetica dell’Europa. Questo indica o un completo distacco dalla realtà, o un estremo cinismo, ed è difficile dire quale sia peggio.

L’avventatezza con cui l’amministrazione di Joe Biden fa affari con la Russia è tanto più spaventosa che la stessa infrastruttura del gasdotto rappresenta una minaccia , e la vendita di gas ai paesi europei a prezzi gonfiati aumenterà in modo significativo il bilancio russo, permettendogli di prendere ulteriori misure aggressive nella regione. Si scoprirà che l’Ue è alle prese con la crisi, che essa stessa ha pagato, e gli Stati Uniti si sveglieranno, rovesciati dalla posizione di “gendarme mondiale”. Vincerà solo la Russia.

Durante i colloqui con Alexey Ovchuk, Wendy Sherman ha definito il problema del cambiamento climatico una delle priorità nelle relazioni con la Russia e ha invitato la Russia a garantire un trattamento equo delle aziende americane che operano nel suo mercato. C’è da aspettarsi che il Cremlino ingannerà all’infinito l’amministrazione Biden anche su questi temi. Alla fine si convinse che era possibile.

 

fonte:https://wpolityce.pl/swiat/570212-usa-prosza-rosje-o-danie-ue-bezpieczenstwa-energetycznego

Exit mobile version