Stati Uniti – La nuotatrice transgender Leah Thomas batte tutti i record di stile libero femminile

Stati Uniti - La nuotatrice transgender Leah Thomas batte tutti i record di stile libero femminile 1

La transgender Leah Thomas ha battuto diversi record universitari americani nel nuoto femminile. Thomas ha fatto il passaggio da maschio a femmina un anno fa: ha seguito un corso per ridurre i livelli di testosterone. La nuotatrice Madison Kenyon ha presentato una mozione alla corte statale insieme a un’altra nuotatrice, Mary Kate Marshall. Le ragazze hanno invitato a sostenere la legge sull’equità negli sport femminili. La transgender Leah Thomas dell’Università della Pennsylvania ha battuto i record americani nei 200, 500 e 1500 stile libero, suscitando molte polemiche sull’adeguatezza delle persone transgender negli sport femminili. Nella nuotata di 1,5 km, l’atleta di 22 anni era 38 secondi avanti rispetto all’inseguitore più vicino e 14 secondi nella specialità dei 500 metri.

L’Idaho Women’s Sports Fairness Act, firmato nel marzo 2020, è stata la prima legge negli Stati Uniti a vietare alle persone transgender di partecipare a uno sport femminili nelle scuole. Parlando con Fox News, Kenyon, che ha perso cinque volte contro Thomas, ha esortato gli atleti della Pennsylvania a parlare e a non lasciare che nessuno li zittisca.

“Il fatto che questo stia accadendo, che le donne stiano ancora perdendo terreno rispetto agli uomini biologici nel loro stesso sport, mostra il motivo per cui – affinché la questione torni in una condizione normale di ragionevolezza – dovrebbero essere molte atlete a parlarne, ma la NCAA*, i responsabili e gli allenatori tacciono ed accettano questa concorrenza leale, perché parlarne non è così ‘sportivo’ e la quantità di supporto esterno è enorme.

Prima della transizione nel 2019, il nome di Leah era Will Thomas. L’ultima volta che Leah ha gareggiato da uomo è stato nel novembre 2019. Ha completato un corso di un anno per abbassare il testosterone ed è ora è stato accettato dalla NCAA per le competizioni femminili. .

Un’altra nuotatrice dell’Università della Pennsylvania, che ha chiesto di non essere nominata, ha detto che quasi tutti si sono espressi contro la partecipazione di Leah Thomas agli sport femminili. “Praticamente tutti hanno detto personalmente agli allenatori che non ci piace. Il nostro allenatore ama vincere. È come la maggior parte degli allenatori. Penso che tutti sappiano segretamente che è sbagliato. Quando l’intera squadra è insieme, si dice “Oh mio Dio, andiamo, Leah, è fantastico, sei fantastica”. Ma questo [non è genuino], è molto falso”, ha detto la ragazza in un’intervista a OutKick.

Fonte : Daily Mail, OutKick, Fox News.

nota* – La National Collegiate Athletic Association è un’organizzazione senza scopo di lucro che gestisce le attività sportive degli atleti che partecipano ai programmi sportivi di 1268 college e università negli Stati Uniti e in Canada. La sua sede è a Indianapolis

Exit mobile version