La corrispondente di guerra di RT Wafa Shabruni fuori pericolo di vita

Quando vengono colpiti giornalisti russi o siriani non fa notizia. Eppure nel conflitto siriano ne sono morti molti. Non fa eccezione il ferimento della giornalista di Russia Today Wafa Shabruni che era embedded alle truppe siriane sul fronte di Idlib (qui il suo report del 26 gennaio in arabo).

Secondo i dati forniti dal caporedattore di Russia Today  Margarita Simonyan, Wafa mercoledì 29 gennaio sarebbe stata investita da una deflagrazione a seguito dello scoppio di un ordigno lasciato dalle bande di al Qaeda dopo la ritirata dalla città strategica di Marat al Numan. La giornalista risultava subito ferita gravemente ed in pericolo di vita.

I medici locali giudicavano le sue possibilità di vita molto scarse, aveva perso conoscenza. Medici militari russi sono stati mandati subito sul posto per aiutare i siriani in un ospedale locale dove era stata portata Wafa Shabruni. Lì è stata operata.

بعد عملية استغرقت خمس ساعات، وفاء تتجاوز مرحلة الخطر ويطمئننا الأطباء أن حالتها مستقرة

Per tutta la notte si sono consultati con specialisti di Burdenko e dell’Accademia di Kirov. Poi, dopo 5 ore in sala operatoria è stata stabilizzata. Non appena le sue condizioni hanno reso possibile il trasporto, è stata evacuata a nella base di Hmeimim. Le hanno inviato un elicottero con i suoi medici e un modulo speciale per il trasporto dei feriti.  Non appena le sue condizioni lo consentiranno, Wafa sarà inviata a Mosca per le cure.

@vietatoparlare