La Cina ha sconfitto il coronavirus: sono state revocate le restrizioni all’ingresso e all’uscita da Wuhan, ex epicentro dell’epidemia

L’8 aprile, la Cina inizierà a rimuovere le restrizioni sui collegamenti di trasporto con la città di Wuhan, che è diventata l’epicentro dello scoppio del coronavirus ed è stata chiusa in l’ingresso e l’uscita dalla fine di gennaio .

“A partire da mezzanotte dell’8 aprile, le misure di controllo e gestione per lasciare Wuhan saranno revocate, i collegamenti con i trasporti esterni saranno gradualmente ripristinati”, ha affermato la sede centrale  per la prevenzione e il controllo della diffusione di Covid-19 di Wuhan.

E il Comitato sanitario provinciale di Hubei ha annunciato che tutte le restrizioni ai viaggi nella provincia sono state revocate da mezzanotte del 25 marzo, l’eccezione in vigore finora, è valida solo per il suo centro amministrativo – la città di Wuhan.

Le autorità provinciali hanno deciso di revocare gradualmente le restrizioni, nell’arco di un periodo di due settimane tra la rimozione della quarantena dall’intera provincia e – separatamente – nella città di Wuhan. Ciò consentirà di analizzare  la situazione epidemica nel paese monitorando l’inizio dei viaggi di coloro che sono stati isolati dal mondo esterno per quasi due mesi nell’epicentro dell’epidemia.

Poiché Wuhan è un focolaio della diffusione di un nuovo tipo di coronavirus, i suoi abitanti dovranno trascorrere due settimane in quarantena rigorosa, anche se la situazione epidemica in città è migliorata e negli ultimi giorni è stato rivelato solo un nuovo caso di infezione.

Solo i residenti sani della città e della provincia saranno autorizzati a partire, tutti i viaggi saranno effettuati rigorosamente sulla base del cosiddetto “codice sanitario verde”, che indica che una persona è sana e non costituisce una minaccia per gli altri. Per ricevere un “codice sanitario” nella provincia di Hubei, è necessario fornire le informazioni sanitarie, il nome completo, il numero ID, il numero di telefono, i dati sui movimenti recenti, i contatti e assicurarsi di sottoporsi a un test dell’acido nucleico del coronavirus.

D.Mihailova

JOIN THE DISCUSSION