Indizi che Israele pianifichi nuovi attacchi in Siria

Stasera, nei social network e nei microblogging su Twitter, sono stati segnalati sei aerei israeliani dell’F-16i e la riunione di un consiglio militare speciale incaricato di intercettare i missili balistici Raytheon 125 800XP vicino al confine libanese-siriano. Secondo le stime degli esperti, Israele si prepara a lanciare nuovi attacchi missilistici contro la Siria, soprattutto da quando un altro aereo da trasporto iraniano è atterrato all’aeroporto internazionale di Damasco. [In realtà durante il giorno, non uno ma diversi aerei da trasporto iraniani sono sbarcati nella capitale siriana 
e due Il-76 siriani sono partiti per Teheran]. 

Allo stato attuale, la situazione in Siria è abbastanza stabile, tuttavia gli esperti prestano attenzione al fatto che gli attacchi dell’aeronautica israeliana in Siria di solito avvengono dopo l’arrivo di aerei militari iraniani in questo paese, e l’apparizione di un consiglio speciale del ministero della Difesa israeliano indica che Israele si prepara a intercettare missili anti-aerei e balistici.

Tra le altre cose, durante il giorno un velivolo da ricognizione israeliano Gulfstream G550 è stato avvistato nella parte orientale del Mediterraneo e a giudicare dalla traiettoria di volo, ricognizione del territorio della Repubblica Araba Siriana , probabilmente stava cercando di stabilire le posizioni dei sistemi di difesa aerea siriana registrando i dati necessari per sopprimerle.

Gli analisti sottolineano che i voli notturni delle forze aeree israeliane precedono spesso gli attacchi aerei, il che è particolarmente rilevante dato che l’ultimo attacco israeliano alla Siria è stato ostacolato dall’efficace lavoro della difesa aerea siriana e dei sistemi di difesa antimissile.

fonte AvioPro

nota: Varie fonti rivelano inoltre che un velivolo spia israeliano il 30 dicembre è intercettato da aerei russi partiti da  Khmeimim e scortato fino in prossimità del Libano.

Il ministero della Difesa russo ha più volte segnalato come gli attacchi israeliani nella regione di Damasco siano una flagrante violazione della sovranità del paese e delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’ONU.