Il senatore Iwobi riceve insulti razzisti ogni giorno (ma non importa perché è della Lega?)

Ho appreso questa notizia dal newsmagazine russo Sputnik che ha colto la vicenda. Non ho letto nulla nella rassegna stampa italiana stamattina. Ciò avvalora quanto il senatore della Lega denuncia.

@vietatoparlare

Il primo Senatore di colore nella storia della Repubblica, il parlamentare di origini nigeriane Toni Iwobi (63 anni) riceve insulti dagli avversari politici ogni giorno, solo perché è un leghista.

Sono insulti razzisti legati al suo colore di pelle: “nero di Django”, “negro da cortile’, “negro-verde asservito”, “manichin” e molti altri.

È un atteggiamento che il senatore della Lega non è più disposto a tollerare senza rispondere: “Il razzismo non ha colore politico: giudicatemi per le mie idee politiche (magari dopo aver ascoltato quello che ho da dire…), ma non per il colore della mia pelle”, – lo ha dichiarato attraverso il proprio profilo Facebook il Senatore che milita nella Lega da oltre 25 anni e vive in Italia da 42 anni.
Sputnik Italia ha raggiunto il Senatore Toni Iwobi, responsabile immigrazione del Carroccio e vicepresidente della Commissione Esteri di Palazzo Madama.

(qui l’articolo di Sputnik)