Il segretario di Stato Michael Pompeo conferma il ritiro USA dalla Siria

Le truppe americane stanno già lasciando la Siria. Lo ha annunciato giovedì il segretario di Stato americano Michael Pompeo in un’intervista alla TV Usa Newsmax.

La TV statunitense Newsmax TV  ha riportato sul suo sito, la trascrizione di una intervista effettuata ieri dal conduttore televisivo  John Bachman al segretario di stato Mike Pompeo.

L’intervista  concessa in esclusiva al Dipartimento di Stato a Washington, DC. è intolata “Stanno per uscire”.  Nella circostanza, a precisa domanda, Pompeo ha confermato che le truppe americane stanno “uscendo” dalla Siria e che il presidente Donald Trump è rimasto [nella sua decisione] di impegnarsi a garantire “la stabilità in tutto il Medio Oriente”.

L’alto funzionario USA ha anche detto:

Indipendentemente da ciò, l’amministrazione Trump continuerà i suoi sforzi per distruggere lo Stato islamico e contrastare le attività terroristiche dell’Iran.

Il presidente ha anche chiarito che dovevamo continuare la campagna contro l’ISIS. 

ed ha precisato:

gli Stati Uniti continueranno “a garantire di fare tutto il necessario per creare stabilità in tutto il Medio Oriente” e che gli USA ”continueranno la ‘campagna contro l’Iran”.

Questi obiettivi resteranno ma Il segretario di Stato ha precisato che la decisione del presidente Trump di uscire materialmente dalla Siria resta:

Faremo tutte queste cose. Continueremo a raggiungere quei risultati.

Lo faremo semplicemente in un momento in cui le forze americane hanno lasciato la Siria.

Pompeo alla domanda di dare le tempistiche del ritiro, ha risposto che per la sicurezza del personale militare non poteva rispondere ma che Trump in proposito non è ambiguo e che il ritiro si farà:

Non voglio che gli avversari sappiano esattamente quando partiremo, ma la guida non è ambigua e lo faremo.