Il rapporto di RAND Corporation per far crollare la Germania

In quella che sembra essere un’eccezionale fuga di notizie interna dal think tank RAND Corporation, nota tra l’altro per essere stata alla base della strategia statunitense per le politiche estere e di difesa durante la Guerra Fredda, un documento trapelato fornisce un resoconto dettagliato delle cause delle gravi tensioni atto.

La sintesi dei contenuti è di Waken.se (Svezia):

Il think tank RAND , che conta un totale di 1850 dipendenti con un budget di 350 milioni di dollari, ha lo scopo ufficiale di “migliorare la politica e il processo decisionale attraverso la ricerca e l’analisi”. È principalmente collegato al Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ed è noto per essere stato influente nello sviluppo di strategie militari e di altro tipo durante la Guerra Fredda.

In un documento firmato dalla RAND, sotto il titolo di apertura “Indebolire la Germania, rafforzare gli USA”, si ritiene che vi sia un “bisogno urgente” di un afflusso di risorse dall’esterno per mantenere l’economia americana in generale, ma “soprattutto per il sistema bancario”.

” Solo i paesi europei vincolati dagli impegni dell’UE e della NATO possono fornirceli senza significativi costi militari e politici “.

Il più grande ostacolo a questo secondo RAND è la crescente indipendenza della Germania. Tra le altre cose, si sottolinea che la Brexit ha dato alla Germania una maggiore indipendenza e ha reso più difficile per gli Stati Uniti influenzare le decisioni dei governi europei.

” Se Germania e Francia collaborano, diventeranno non solo un concorrente economico degli Stati Uniti, ma anche politico “.

Un obiettivo chiave che pervade la strategia cinica è soprattutto quello di distruggere la cooperazione tra Germania e Russia, e anche la Francia, che è vista come la più grande minaccia economica e politica per gli Stati Uniti.

Unica via: “Trascinare entrambe le parti in guerra in Ucraina”
Per schiacciare questa minaccia politica, viene presentato un piano strategico che mira principalmente a distruggere l’economia tedesca.

” L’arresto delle forniture russe potrebbe creare una crisi sistematica che sarebbe devastante per l’economia tedesca e indirettamente per l’intera Ue “, affermano, e ritengono che la chiave sia trascinare in guerra i Paesi europei.

(fonte Waken – https://www.vaken.se/chockerande-dokumentet-sa-planerade-usa-kriget-och-energikrisen-i-europa/)

Correlati – Esposizione del documento della Rand Corporation in italiano:

 

Il documento trapelato è stato diffuso dalla pubblicazione svedese Nya Dagbladet ( nyadagbladet.se/utrikes/chockerande-dokumentet-sa-planerade-usa-kriget-och-energikrisen-i-europa/ ).

Exit mobile version