il primo ministro del Kosovo indagato per traffico di organi umani, armi e droga.

Pubblicità

La notizia è riportata sul “Guardian” e ho visto un documentario RAI già qualche anno fà che parlava diffusamente del traffico di droga che passa per il Kosovo.

Ma noi siamo concentrati a seguire il traffico di  escort ad Arcore, pensiamo sempre che non ci tocca, non ci toccava neanche quando mentre i nostri bombardieri bombardavano in Serbia ed in Kosovo e noi eravamo sulle spiagge.

Ma naturalmente fatti come questo non trovano l’interesse dei Media.

Diceva il giornalista Ennio  Remondino (inviato RAI a Belgrado durante la guerra nella Ex Yugoslavia) «da ragazzo immaginavo il giornalismo come uno strumento per cambiare le cose. Oggi la vedo dura. Con la vecchiaia è arrivata la disillusione. Il giornalismo ufficiale è fragile, deve essere fiancheggiato da media meno controllati, dai movimenti, dal volontariato»

E tempo che non sentiamo parlare del Kosovo, ricordiamo che Il 24 marzo 1999 scoppiò la guerra contro la Serbia per la repressione messa in atto in Kosovo che voleva diventare indipendente (era autonomo dal 1974 ma fù fatta oggetto di una vioenta repressione che causò da 5000 a 10.000 morti a causa della “pulizia etnica” da parte del dittatore serbo Milosevich ). La Nato intervenne massicciamente ed il Kosovo ebbe la propria indipendenza il 17 febbraio 2008 proclamata unilateralmente.

Ho citato Remondino perchè fece un documentario che diceva già qualche anno fà quello che succedeva in Kosovo, ma si mettono sù apparati mastodontici per scoprire il meschino “dejavù”  mentre  per i crimini non ci si sente mai coinvolti, almeno se non avvengono nel pianerottolo di casa…

come sempre ci dimentichiamo dei paesi in cui abbiamo mandato i nostri soldati, una volta che ci siamo ritirati… tanto lo scopo è raggiunto: quello di avere un paese  “amico”, o far parte del consesso dei potenti e avere il massimo risultato. Forse è inevitabile, altrimenti ci fanno fuori come l’Islanda …che era considerata una dei paesi più ricchi al mondo…quello che governa la nostra Europa è l’euro ed è una spregiudicatezza a vari livelli, ma per cui la vita umana è sacrificabile…  ..ma sarebbe un discorso lungo..non si imparano le lezioni o è stato deciso che è il male “minore”?