Il potere arbitrario dei DPCM

L’emergenza sanitaria ha richiesto risposte straordinarie ma non esiste in Italia la possibilità dello stato di emergenza. Questo è stato evitato dai padri costituenti appunto per evitare una deriva autoritaria. Tuttavia a causa dell’epidemia è stato trovato lo stesso l’escamotage per una temporanea compressione dei diritti e delle libertà. E in questo stato d’eccezione ha reso consuetudine una certa disinvoltura nelle procedure decisionali. Però questa procedura è illegittima in quando, l’emanare differito -rimandando ai DPCM come viene fatto-, non è contemplata dalla Costituzione e non è prevista nello strumento del Decreto Legge . Oggi esiste un potere molto diverso da quello che conosciamo, soprattutto perchè questa disinvoltura viene accolta con indifferenza o come un fatto rassicurante.
Ne parla nel video il prof. Daniele Trabucco Associato di Diritto Costituzionale italiano e comparato presso la Libera Accademia degli Studi di Bellinzona

Exit mobile version