Il parlamento europeo assegna il premio Sakharov 2022 per la pace a Zelensky

Ci sono cose che sono difficili commentare, basterebbe uno sguardo, tanto certe cose sono evidenti. In questo caso l’assegnazione del premio Sakharov è molto ambigua.

Si legge su Agoravox’, “nel suo comunicato stampa del 19 ottobre [1 ], il Parlamento europeo ha indicato che “i deputati hanno assegnato il Premio Sacharov 2022 per la libertà di pensiero al coraggioso popolo ucraino, rappresentato dal suo presidente, dai suoi leader eletti dalla sua società civile”.

“Il Premio Sacharov per la libertà di pensiero viene assegnato ogni anno dal Parlamento europeo. È stato creato nel 1988 per rendere omaggio a persone e organizzazioni che difendono i diritti umani e le libertà fondamentali. Deve il suo nome al fisico e dissidente politico sovietico Andrei Sakharov. »

Agoravox mostra la foto che il Parlamento europeo ha scelto per illustrare l’evento. E’ la foto  di AFP/Sergei Supinsky che vedete di seguito:

La ragazza in primo piano è Olga Malyuchenko.

Premio Sacharov. Tweet da @Europarl_EN il 19 ottobre 2022.

La ragazza che è in primo piano a sinistra, è Olga Malyuchenko, la fidanzata di Mister Frostovik , vale a dire Nikolai “Frost” membro del reggimento Azov  [ 2 ].

La foto scelta dal Parlamento Europeo è stata scattata il 3 maggio 2022 durante una manifestazione a Kiev per l’estrazione dei militari dell’Azov asserragliati nell’acciaieria Azovstal:

——————————
INFORMAZIONI AGGIUNTIVE:

Olga Malyuchenko

Olga Malyuchenko e l’ex stemma del battaglione Azov utilizzando i simboli del Sole Nero e del Wolfsangel
Fonte: gossip-ua.com 8 agosto 2022; copia

La lista dei caduti in combattimento dell’esercito ucraino e dell’Azov decorre dal 24 febbraio 2022:

Sarà stato forse un errore, ma la scelta della foto permette di sottolineare una certa confusione della narrazione di queste vicende, molto offuscata dalla propaganda di guerra.  Viste le numerose ombre di molte formazioni ‘punitive’ dell’Azov, che agirono sin dal primo istante dell’insurrezione del Donbass e le scelte infelici della leadership ucraina, l’assegnazione del premio è senza ombra di dubbio molto opinabile.
Ma anche se si volessero premiare i meriti militari delle formazioni armate ucraine, questo lo si può fare con una medaglia al merito militare. Tuttavia, sono incomprensibili quali siano i meriti in direzione della pace di queste formazioni in parte formate da estremisti, molte volte macchiatesi di crimini (Amnesty International).

Qui non si tratta di mettere in discussione l’invasione russa, ma neanche è accettabile la beatificazione dell’altra parte in virtù dela violazione del diritto internazionale, che ha vari articoli. Avrei taciuto se avessero premiato il popolo ucraino, ma non si può premiare una politica ambigua che non è riuscita ad evitare una guerra preannunciata.
Inoltre, il popolo ucraino è anche costituito dalla parte russofona che vive al di là del fronte e che è in armi. Anche questa parte è considerata ‘popolo ucraino’? Quindi, il premio è assegnato anche ad essa?

Non credo. Come vedete la vicenda è abbastanza incerta e evidentemente polarizzata.

VPNews


[1] https://www.europarl.europa.eu/news/fr/press-room/20221017IPR43706/le-peuple-ukrainien-recoit-le-prix-sakharov-2022-du-parlement-europeen

[2] https://www.wienerzeitung.at/nachrichten/politik/europa/2147075-Die-Seelenpein-der-Angehoerigen-der-Asow-Kaempfer.html

contributo: https://www.agoravox.fr/tribune-libre/article/prix-sakharov-2022-le-parlement-244547.

Exit mobile version