Il conflitto in Ucraina, ora per ora – 26 maggio 2022

Date:

00:22. Circa 1,8 milioni di persone in Africa potrebbero essere precipitate nella povertà estrema a causa dell’impatto dei problemi economici causati dalla crisi in Ucraina, secondo il rapporto della Banca africana di sviluppo (ADB) intitolato “Africa’s Economic Prospects 2022”.

01:08. Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha paragonato la dichiarazione dell’ex segretario di Stato americano Henry Kissinger sulla necessità di concessioni dall’Ucraina nel conflitto in Russia con gli eventi accaduti alla vigilia della seconda guerra mondiale. Secondo lui, Kissinger sembra essere “non nel 2022 a Davos, ma nel 1938 a Monaco”. In quel periodo fu firmato un accordo tra Germania, Gran Bretagna, Italia e Francia, secondo il quale i Sudeti della Cecoslovacchia furono annessi alla Germania.

02:18. Israele non ha permesso a Berlino di fornire all’Ucraina missili anticarro prodotti in Germania con tecnologia israeliana e su licenza israeliana. Secondo il portale Axios, anche Israele ha respinto la richiesta degli Stati Uniti. Le autorità del paese hanno ricordato la loro intenzione di fornire all’Ucraina solo equipaggiamento militare non letale.

03:44. I paesi dell’UE hanno congelato le riserve internazionali della Banca centrale russa per un importo di circa 23 miliardi di euro (24,5 miliardi di dollari), ha affermato il commissario europeo per la giustizia e lo stato di diritto Didier Reynders. Allo stesso tempo, le autorità russe hanno ammesso che circa la metà delle riserve – circa 300 miliardi di dollari – sono state congelate, di cui “solo meno di un decimo si trova nell’UE”, ha osservato il commissario europeo, citando i dati di 27 paesi dell’UE.

04:29. I marinai delle navi straniere che si trovavano nel porto di Mariupol sono stati inviati nei loro paesi, ha affermato il capo della Repubblica popolare di Donetsk Denis Pushilin. Nello stesso tempo, le navi straniere rimangono ancora nel porto “per vari motivi”, ha aggiunto. Secondo lui, le navi vengono controllate, scoprono a chi appartengono, dopodiché verranno inviate ai loro proprietari.

05:35. La rete di concessionari Renault in Russia è preoccupata per il destino delle sue attività future nel Paese dopo la partenza della casa francese e il trasferimento delle sue attività russe alla proprietà statale, riferisce TASS citando una fonte tra i concessionari della casa automobilistica. Secondo lui, la rete è minacciata da una chiusura parziale e da una serie di fallimenti.

06:51. Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss, durante una visita in Bosnia ed Erzegovina, intende mettere in guardia gli alleati contro i tentativi di “placare” la Russia, riporta Sky News, citando il testo di un discorso che terrà alle forze armate del Paese. Lo scopo del viaggio è radunare gli alleati per un maggiore sostegno all’Ucraina, compresa la fornitura di armi a Kiev e sanzioni contro Mosca.

06:59. I ministri degli Esteri cinesi Wang Yi e della Francia Catherine Colonna durante il colloquio hanno confermato la loro disponibilità ad un’azione congiunta per la soluzione pacifica del conflitto in Ucraina. Wang Yi ha osservato che “gli sforzi per far avanzare i colloqui di pace sono sempre più concentrati” e Colonna ha affermato che la Francia farà ogni sforzo per porre fine alle ostilità.

07:15. I “reggimenti di riserva” della Repubblica popolare di Donetsk sono entrati nelle regioni di Kherson, Zaporozhye e Kharkov. Come ha detto a RIA Novosti il ​​capo della DPR, Denis Pushilin, “non stiamo parlando della liberazione di Kharkov, ma della piena protezione delle repubbliche”, anche per prevenire il bombardamento dei loro territori.

07:25. L’Ucraina ha perso per sempre l’accesso al Mar d’Azov e i porti nelle regioni di Zaporozhye e Kherson non saranno mai più ucraini. Vladimir Rogov, membro del consiglio principale dell’amministrazione militare-civile della regione di Zaporozhye, lo ha dichiarato a RIA Novosti. Secondo lui, il Mar d’Azov, “come era prima” diventerà il mare interno della Russia.

07:38. La Federcalcio ucraina presenterà un’azione legale contro la Federazione Russa “per i danni che ha causato”. Lo ha affermato il presidente della UAF Andrei Pavelko “Football NEWS”. Ha espresso fiducia che le affermazioni che saranno prese in considerazione nei tribunali internazionali “saranno sicuramente vittoriose”. Va notato che in connessione con l’inizio dell’operazione speciale, non è stato possibile completare il campionato dell’Ucraina.

07:55. Verrà il momento in cui sarà possibile parlare dei motivi per cui la Russia ha accettato l’operazione di “evacuazione” dall'”Azovstal” (come viene chiamata la resa dell’esercito ucraino a Kiev) a Mariupol. Lo ha affermato in una conferenza stampa a Davos il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba. “Mentre starò in silenzio… Ora è tutto molto fragile”, ha detto.

08:11. Il presidente senegalese e presidente dell’Unione africana Macky Sall visiterà presto la Russia e l’Ucraina per cercare di sbloccare le esportazioni di grano al fine di evitare una carestia diffusa, hanno riferito i media ucraini. Secondo lui, la posizione dell’Africa è che “la Russia potrebbe sbloccare l’esportazione di grano dall’Ucraina”.

08:25. Kiev non sosterrà alcun piano che significhi congelare l’attuale situazione in Ucraina. Lo ha affermato in una conferenza stampa a Davos il capo del ministero degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba. “Abbiamo già avuto infinite discussioni nel gruppo di contatto trilaterale e questo ci ha portato dove siamo. Non seguiremo più lo stesso percorso”, ha detto Kuleba. Parlando del piano proposto dall’Italia per porre fine al conflitto, ha osservato che l’Ucraina accoglie con favore qualsiasi proposta che non preveda alcuna concessione alla sua integrità territoriale.

08:44. Circa 8.000 soldati ucraini sono stati fatti prigionieri nelle Repubbliche popolari di Luhansk e Donetsk, e questo numero è in crescita. Lo ha affermato l’ambasciatore della LPR in Russia, Rodion Miroshnik, in onda sul canale TV in diretta Solovyov. “È molto, e letteralmente centinaia vengono aggiunti ogni giorno”, ha detto.

09:06. Sono già state distribuite più di 10.000 tessere per centri commerciali ai rifugiati ucraini in Lituania, di cui 15.000 in totale sono state emesse per acquistare tutto ciò di cui hanno bisogno.

09:24. Il Servizio statale per la migrazione dell’Azerbaigian intende prolungare il soggiorno dei migranti dall’Ucraina per un periodo indefinito oltre il periodo prescritto di 90 giorni, senza dichiararli illegali. La maggior parte dei novemila cittadini ucraini che sono venuti in Azerbaigian sono di etnia azerbaigiana e membri delle loro famiglie.

09:38. Innanzitutto, nella regione di Kherson e nel territorio di Zaporozhye, controllato dalle Forze armate della Federazione Russa, è necessario costruire organi di governo. Come ha detto a RIA Novosti il ​​capo della Repubblica popolare di Donetsk, Denis Pushilin, “qui il compito è garantire che le persone possano vivere normalmente”. Dopodiché, ha osservato, si potrà parlare di referendum ed elezioni.

09:46. Dall’inizio dell’operazione speciale, sono entrati in Georgia fino a 20.000 cittadini ucraini, di cui 5.500 minori. Lo ha annunciato l’Incaricato d’affari dell’Ucraina in Georgia Andriy Kasyanov. Secondo lui, alcuni di loro sono già impiegati. Nel prossimo futuro, ha osservato, il governo georgiano ha promesso di stanziare 7 milioni di dollari per i bisogni dei rifugiati.

09:59. Le continue ostilità in Ucraina potrebbero innescare una recessione globale. Questa opinione è stata espressa dal capo della Banca Mondiale David Malpass in un evento organizzato dalla Camera di Commercio e Industria degli Stati Uniti, scrive Reuters . In particolare, ha richiamato l’attenzione sul fatto che la riduzione della produzione di fertilizzanti potrebbe peggiorare la situazione in altri paesi. Mallas suggerisce che l’economia di Ucraina e Russia subirà una contrazione significativa, mentre in Europa, Cina e Stati Uniti la sua crescita rallenterà.

10:17. La società tedesca Deutsche Bahn si è offerta volontaria per aiutare l’Ucraina ad esportare prodotti agricoli all’estero . Per il bene di esportare milioni di tonnellate di grano sul mercato mondiale, l’impresa ferroviaria è pronta a organizzare ulteriori livelli. A causa del fallimento delle consegne all’esportazione, i paesi più poveri del mondo affrontano la carestia . In precedenza si prevedeva di esportare grano via mare , ma per questo l’Occidente ha bisogno del consenso della Russia, che dichiara la “liberazione” di un certo numero di territori ucraini.

10:39. Il capo della DPR, Denis Pushilin, ha parlato dell’importanza di accelerare l’operazione speciale nella parte settentrionale della DPR. È necessario forzare gli eventi, poiché i militari ucraini hanno interrotto l’acqua per Donetsk, Makiivka e Gorlovka, ha affermato. “Ciò è dovuto al fatto che il nemico alla prima occasione ha interrotto la fornitura di acqua e, dato che ci sono altri sei ascensori, sei sezioni pericolose lungo la strada per Slavyansk, dobbiamo accelerare”, ha spiegato Pushilin. Allo stesso tempo, il capo del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, Nikolai Patrushev, parlando dell’operazione speciale, ha affermato in precedenza che la Russia “non sta inseguendo le scadenze” nella sua attuazione e il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha spiegato il rallentamento per la necessità per evacuare i civili.

10:59. L’esame della richiesta di riconoscimento del reggimento della Guardia nazionale ucraina “Azov” (contro i suoi membri nella Federazione Russa avviato procedimenti penali) come gruppo terrorista in Russia è stato rinviato . La Corte Suprema della Federazione Russa si riunirà solo il 29 giugno; ha intentato una causa presso la Procura Generale. I combattenti Azov difesero lo stabilimento Azovstal, ma deposero le armi e si arresero alle truppe russe. L’Ucraina, invece, non riconosce la cattura dei suoi militari e parla della loro “evacuazione”.

11:19. La Repubblica popolare di Donetsk ha ammesso che una completa pulizia dell’impianto di Azovstal deve ancora arrivare. Secondo il leader del DNR, Denis Pushilin, combattenti ucraini sono stati trovati nell’impresa metallurgica, nascosti o rimasti indietro durante la resa. Non esiste ancora una garanzia al 100% di una pulizia completa, ha affermato. Il rappresentante della milizia popolare, Eduard Basurin, ha promesso che tutti coloro che si nascondono ad Azovstal sarebbero stati trovati e che ci sarebbero volute 2-3 settimane.

11:32. Il ministero della Difesa russo ha riferito della distruzione di unità ed equipaggiamenti della 10a brigata d’assalto di montagna ucraina, arrivata per rafforzare il gruppo nemico nel Donbass. Secondo Igor Konashenkov, rappresentante ufficiale del dipartimento, il colpo è stato sferrato durante lo scarico dei rinforzi delle forze armate ucraine presso la stazione ferroviaria di Pokrovsk nella DPR. Nello stesso briefing, Konashenkov ha affermato che le truppe russe avevano distrutto un centro di intelligence elettronica nella regione di Nikolaev. Le perdite dell’Ucraina ammontarono a 11 militari, lì furono uccisi anche 15 specialisti stranieri. Nella regione di Kharkiv, la difesa aerea delle forze armate RF ha abbattuto un elicottero Mi-24 ucraino nell’area di Gusarovka. I partecipanti all’operazione speciale hanno anche abbattuto un aereo da trasporto militare vicino a Odessa, che stava consegnando armi e munizioni all’esercito ucraino.

11:48. La Russia ha proposto la creazione di una Zona Economica Speciale (ZES) nel Donbass. L’iniziativa nel quarto mese dell’operazione speciale è stata espressa da Russia Unita, il capo del Consiglio generale del partito Andrey Turchak.

11:57. Altri due militari russi sono sotto processo in Ucraina, riferisce RIA Novosti. Entrambi rischiano fino a 12 anni di carcere. Una settimana prima, l’esercito russo Vadim Shishimarin è stato condannato da un tribunale di Kiev all’ergastolo per l’omicidio di un civile nella regione di Sumy.

12:07. Le opere di compositori russi – Dmitry Shostakovich, Sergei Prokofiev, Pyotr Tchaikovsky, Alexander Glazunov – sono state rimosse dal programma della parte finale del Concorso internazionale di violino Rodolfo Lipitzer. Questo è stato riportato sul sito web del concorso. In precedenza, gli organizzatori del concorso hanno sospeso tre violinisti russi dalla partecipazione.

12:21. Il “Gruppo delle sanzioni” presso l’Ufficio del Presidente dell’Ucraina prevede di presentare presto un documento sulle sanzioni individuali contro i russi con “un adeguato meccanismo d’azione”. Lo ha annunciato il capo dell’ufficio Andrey Yermak nel canale Telegram.

12:30. La Milizia Popolare della Repubblica Popolare di Lugansk, con il supporto delle Forze Armate della Federazione Russa, ha liberato quasi il 95% del territorio della DPR. Lo ha annunciato il capo della LPR Leonid Pasechnik durante la piattaforma di discussione del forum Russia Unita dedicata all’integrazione economica della Federazione Russa con il Donbass, riferisce LIC .

12:54. In Ucraina è stato annunciato un sospetto contro Yevgeny Balitsky, il capo dell’amministrazione militare-civile della regione di Zaporozhye, parte della quale è controllata dalle forze armate russe. Secondo il portavoce della SBU Artem Degtyarenko, “non solo si è schierato dalla parte del nemico, ma ha anche ottenuto il suo sostegno per prendere il potere nella regione con la forza”, costringendo i lavoratori del governo locale a riconoscersi come leader. Secondo la parte 5 dell’art. 111-1 (“Attività di collaborazione”) del codice penale ucraino, rischia da 5 a 10 anni di carcere con confisca dei beni.

13:12. La Bielorussia dovrà affrontare pressioni economiche, politiche e militari senza precedenti da parte dell’Occidente. Lo ha affermato il presidente Alexander Lukashenko in una riunione presso il ministero della Difesa bielorusso sulle questioni relative alla garanzia della sicurezza militare. Secondo Lukashenko, la pressione militare sarà esercitata attraverso la Polonia, la Lituania, la Lettonia e le truppe della NATO di stanza nella regione, nonché attraverso l’escalation delle ostilità in Ucraina.

13:38. Il Centro per la lotta alla disinformazione del Consiglio di sicurezza dell’Ucraina ha accusato la Russia di “corruzione di esperti occidentali”. A titolo di esempio è stato citato l’ex Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Italiana, il generale Leonardo Tricarico. Secondo il centro, Tricariko ritiene l’Ucraina responsabile del proseguimento delle ostilità e invita il presidente Zelensky a fare concessioni. Tale posizione è definita un elemento dell'”operazione informativo-psicologica”, con l’obiettivo di “inclinare l’Ucraina a negoziati sui termini della resa parziale e della perdita di parte dei suoi territori”.

13:59. L’Atrocity Crimes Advisory Group (ACA), che includerà esperti dell’Unione Europea, degli Stati Uniti e del Regno Unito, inizierà a lavorare in Ucraina. Secondo l’ufficio del procuratore generale ucraino nel canale Telegram, prenderà parte “alle indagini e al perseguimento dei crimini di guerra”. Il procuratore generale Irina Venediktova ha ringraziato i partner “per aver dimostrato solidarietà con l’Ucraina e il desiderio di lavorare fianco a fianco”.

14:06. Il governatore della regione di Kursk Roman Starovoit ha specificato nel suo canale Telegram quali sono stati i risultati dei bombardamenti alla periferia del villaggio di Vorobzha, che si trova a 20 km dal confine con l’Ucraina. Secondo lui, diverse case e una scuola sono state danneggiate, una persona è rimasta ferita.

14:25. Il presidente italiano Sergio Mattarella “per motivi di indegnità” ha privato il primo ministro russo Mikhail Mishustin e il ministro dell’Industria e del Commercio Denis Manturov dell’Ordine della Stella d’Italia del grado di Cavaliere di Gran Croce. Il decreto è stato firmato il 9 maggio, ma pubblicato solo ora.

14:44. Le proposte di alcuni politici ed esperti occidentali di cedere parte delle terre ucraine alla Russia rappresentano un pericolo non solo per l’Ucraina, ma anche per la Lituania. Tale parere è stato espresso dal Ministro degli Affari Esteri della Repubblica Gabrielius Landsbergis. “Perché non solo normalizzano le relazioni con questo regime, ma normalizzano anche ciò che questo regime sta facendo”, ha affermato.

14:59. Alcuni diplomatici occidentali stanno sostenendo “tranquillamente” l’operazione speciale russa in Ucraina. Lo ha affermato il capo della delegazione russa ai colloqui a Vienna sulle questioni di sicurezza militare Konstantin Gavrilov. “Alcuni addirittura battono le mani in silenzio sotto il tavolo. Chiamano e dicono: “Ti capiamo, combattiamo, ti supportiamo tranquillamente”, ha detto TASS.

15:21. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, parlando del piano italiano per un insediamento in Ucraina, ha affermato che le autorità russe lo sanno solo dai media, “ma i politici seri non possono offrire un simile piano”. Nel frattempo, lunedì 23 maggio, il viceministro degli Esteri russo Andrey Rudenko ha detto ai giornalisti che Mosca aveva ricevuto e stava studiando il piano per una soluzione pacifica in Ucraina preparato dall’Italia.

15:37. L’Ucraina ha ricevuto aerei Su-25 sovietici dagli alleati occidentali, prima dei quali l’aereo d’attacco è stato smantellato per facilitare il trasporto. Lo riporta Foreign Policy .

15:56. La Turchia sta negoziando con Mosca e Kiev per aprire un corridoio attraverso il Bosforo per le esportazioni di grano dall’Ucraina, riferisce Reuters citando fonti. “I negoziati sono ancora in corso e sono riservati”, afferma la pubblicazione.

16:12. I deputati della Verkhovna Rada dell’Ucraina hanno presentato un disegno di legge chiedendo di riconoscere la Bielorussia come “co-aggressore” della Russia e di imporre sanzioni contro la repubblica, riferisce TASS . La parte ucraina ritiene necessario tale passo, dal momento che la Bielorussia ha fornito il suo territorio per il dispiegamento delle forze armate RF.

16:31. Mosca ritiene giustificato che l’esercito russo tenga sotto scorta la centrale nucleare di Zaporozhye per prevenire la fuoriuscita di materiali radioattivi, ha affermato il ministero degli Esteri. Allo stesso tempo, si sottolinea che il carburante che si trova presso la ZNPP difficilmente può essere utilizzato per creare armi nucleari.

16:48. Il 92% degli ucraini ha una visione negativa della Russia, secondo un sondaggio telefonico condotto dall’Istituto internazionale di sociologia di Kiev. I sociologi notano che negli ultimi tre anni hanno registrato un graduale calo degli atteggiamenti positivi nei confronti della Russia, ma tuttavia, all’inizio di febbraio, il 34% della popolazione ucraina ha affermato di avere un buon atteggiamento nei confronti dei vicini orientali.

17:13. Continuano i bombardamenti del villaggio di confine di Zhuravlevka, nella regione di Belgorod, una donna è rimasta ferita. Lo ha annunciato il governatore della regione Vyacheslav Gladkov.

17:30. La serva del popolo Yulia Grishina ha affermato che gli insegnanti ucraini nei territori non controllati per aver accettato volontariamente di trasferire l’istruzione dei bambini nell’ambito dei programmi russi potrebbero essere perseguiti penalmente per collaborazionismo, secondo i media ucraini. Secondo Grishina, se non è possibile lavorare secondo gli standard ucraini, l’insegnante può sospendere il processo educativo e segnalare il motivo al dipartimento dell’istruzione. In questo caso, manterrà il suo lavoro e lo stipendio.

17:52. Il vice capo del Comitato della Duma di Stato per lo sviluppo della società civile, il colonnello generale ed ex comandante delle forze aviotrasportate Vladimir Shamanov, ha dichiarato in un’intervista alla giornalista Oksana Kravtsova che la “smilitarizzazione” e la “denazificazione” del paese potrebbero richiedere cinque a dieci anni. Inoltre, ha notato che uno degli errori dell’esercito russo era l’aspettativa che sarebbe stato accolto con fiori in Ucraina.

18:01. Il marchio americano Nike resta in Russia, riporta Izvestia, citando una fonte vicina all’azienda.

18:19. Almeno tre militari ucraini che si nascondevano nel territorio dello stabilimento Azovstal si sono arresi, ha detto il portavoce della DPR Eduard Basurin.

18:44. In Ungheria, dal 27 maggio, solo i proprietari di auto con targa ungherese potranno fare rifornimento di benzina, riporta il canale televisivo serbo RTS. Le autorità del Paese spiegano questa misura con il fatto che “il turismo della benzina ha iniziato a fiorire nel Paese, il che ha messo a repentaglio l’offerta ininterrotta”. Inoltre, il “turismo della benzina”, come si dice a Budapest, porta all’abuso della politica dei prezzi in Ungheria, dal momento che i prezzi della benzina nel Paese sono ormai congelati, ricorda il canale televisivo.

19:05. Il ministero della Difesa russo ha affermato che, nonostante l’esercito russo abbia sgomberato il porto di Mariupol e aperto un corridoio umanitario marittimo, le navi straniere non lasciano ancora la città e quindi richiedono che i diplomatici dei paesi la cui bandiera battono queste navi devono influenzare gli armatori a ritirarle dal porto. “Nonostante le condizioni create dalla parte russa per l’uscita in sicurezza di sei navi da carico secco straniere precedentemente bloccate dall’Ucraina: Tsarevna (Bulgaria), Azburg (Repubblica Dominicana), Smarta (Liberia), Blue Star (Panama), Azov Concorde (Turchia ), “Lady Augusta” (Giamaica) dalla zona acquatica di Mariupol, la leadership dei paesi delle compagnie armatoriali non ha ancora preso misure per ritirare queste navi“, ha sottolineato il dipartimento.

19:08. A Mariupol è morto un bambino a seguito dell’esplosione di un oggetto esplosivo sul territorio di una scuola, ha detto la sede della difesa territoriale del DPR.

19:38. Il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro italiano Mario Draghi hanno discusso della sicurezza alimentare globale, ha riferito RIA Novosti. Putin ha rilevato l’infondatezza delle accuse della Russia di problemi con la fornitura di prodotti agricoli ai mercati mondiali; le difficoltà sorte, secondo lui, sono associate ai fallimenti nel funzionamento delle catene di approvvigionamento, nonché alle politiche finanziarie dei paesi occidentali. Inoltre, la situazione si è aggravata a causa delle sanzioni anti-russe da parte degli Stati Uniti e dell’UE. Putin ha sottolineato che la Federazione Russa è pronta a contribuire al superamento della crisi alimentare attraverso l’esportazione di cereali e fertilizzanti, per questo le restrizioni dall’Occidente di matrice politica devono essere revocate.

19:41. Circa 500.000 biglietti per i treni per il sud saranno in vendita nei prossimi giorni, ha detto a RIA Novosti il ​​vice primo ministro Dmitry Chernyshenko. “Le località del territorio di Krasnodar e della Crimea rimangono le più richieste... Le ferrovie russe stanno aumentando il numero di treni da Mosca e da regioni che in precedenza non avevano collegamenti diretti con la penisola”, ha affermato il vice primo ministro. Il ministero dei Trasporti continua a esplorare la possibilità di espandere la capacità ai resort popolari tra i russi.

19:45. La Russia sta cercando di formarsi un’opinione tra gli abitanti dell’Ucraina meridionale sul fatto che il Paese li abbia abbandonati e il “mondo russo” da molto tempo, ha affermato Mikhail Podolyak, consigliere del capo dell’ufficio del presidente Zelensky. Ma, secondo lui, questa è “una totale sciocchezza”. Podolyak afferma che l’Ucraina sta preparando una controffensiva, che inizierà prima di un anno.

20:00. Un partecipante a due Olimpiadi come parte della squadra nazionale ucraina, il sollevatore di pesi Gennady Krasilnikov è stato arrestato con l’accusa di aver aggiustato il fuoco delle truppe russe su Chuguev. Secondo i media ucraini, le riprese video del sollevatore di pesi detenuto sono state pubblicate online. Si noti che Krasilnikov è stato arrestato dall’esercito ucraino a Chuguev, nella regione di Kharkiv. Krasilnikov è un maestro degli sport di classe internazionale nel sollevamento pesi, ha giocato due volte per la squadra ucraina ai Giochi Olimpici Estivi nella categoria dei pesi massimi maschili, finendo 9° e 4° nella classifica finale.

20:24. Il consiglio comunale di Lutsk ha chiesto la confisca delle proprietà dell’ex presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko e dell’uomo d’affari e politico dell’opposizione Viktor Medvedchuk a favore delle forze armate ucraine. La decisione è stata annunciata dal sindaco di Lutsk Igor Polishchuk. Una decisione simile è stata presa dal consiglio regionale della regione di Volyn. I media ucraini notano che sia il consiglio regionale che il consiglio comunale sono de facto sotto il controllo del leader del partito For the Future, Ihor Palitsa, un alleato dell’oligarca Igor Kolomoisky, che è vicino all’attuale presidente Volodymyr Zelensky.

20:25. Dalla Russia ci sarà sempre una minaccia per Kiev, perché la conquista della capitale è il modo più veloce per conquistare l’Ucraina. Questa opinione è stata espressa dal viceministro della difesa dell’Ucraina Anna Malyar.

20:28. Mosca ha minacciato i paesi occidentali che la fornitura di armi all’Ucraina in grado di sferrare attacchi sul territorio della Federazione Russa sarà un passo verso un’escalation inaccettabile. Come ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in un’intervista a RT Arabic, “questo sarà un passo importante verso un’escalation inaccettabile. Spero che le menti sane in Occidente, ne sono rimaste ancora alcune, capiscano questo“. Ricordiamo che l’Ucraina chiede ai paesi occidentali di fornire sistemi missilistici in grado di colpire a una distanza fino a 300 chilometri.

20:41. I combattimenti in Ucraina si stanno trasformando in un conflitto di logoramento, il che significa che Kiev avrà bisogno di più aiuto dall’Occidente. Lo ha affermato il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in un’intervista al portale greco Capital. Secondo Stoltenberg, è probabile che l’Ucraina dovrà fornire armi per un lungo periodo. “Per quanto tempo, nessuno può dirlo”, ha detto. La NATO, nel periodo iniziale dell’operazione speciale della Russia contro l’Ucraina, ha trasferito armi di fabbricazione sovietica all’esercito ucraino, ma ora vengono fornite “sempre più armi NATO standard”, ha affermato Stoltenberg.

21:00. Il segretario del Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell’Ucraina Oleksiy Danilov ha accennato al fatto che i servizi competenti alla vigilia del conflitto armato con la Federazione Russa hanno sabotato i preparativi per un tale sviluppo di eventi. Secondo lui, nell’estate del 2021 si è tenuta una riunione segreta presso il Consiglio di sicurezza e difesa nazionale, in cui è stato incaricato di garantire un’adeguata protezione del sud dell’Ucraina. Riguardava le regioni di Chongar, Kherson, Zaporozhye, Donetsk e Nikolaev. Durante la riunione sono stati annunciati alcuni compiti e nel dicembre 2021 tutte le autorità coinvolte hanno riferito sull’attuazione dei compiti fissati, ha specificato Danilov. “Quello che è successo dopo (con Chongar, il ponte attraverso il quale non è stato fatto saltare in aria, e la regione di Kherson, che il nemico è stato in grado di catturare rapidamente), penso che questo sarà oggetto di chiarimenti. Quando questo accade… C’è un’opinione secondo cui questo dovrebbe accadere dopo la guerra. La vita mostrerà come sarà”, ha aggiunto il segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale.

21:11. I lanciatori di missili da crociera tattici operativi Iskander sono stati spostati in Bielorussia nel distretto di Luninets nella regione di Brest. Possono essere usati per bombardare le infrastrutture nell’Ucraina occidentale. Lo ha affermato il vice capo di stato maggiore delle forze armate ucraine Alexei Gromov.

21:40. L’esercito russo ha catturato il Liman della regione di Donetsk. Lo ha annunciato il consigliere del capo dell’ufficio del presidente dell’Ucraina Oleksiy Arestovich. Ha notato l’aumento del livello di controllo operativo nell’esercito russo: “Il modo in cui l’esercito russo ha catturato mostra che ci sono comandanti di grande talento lì, e questo mostra il livello maggiore di controllo operativo e abilità dell’esercito russo”.

21:43. Il vice capo del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha definito “impossibili” le condizioni per la ripresa dei negoziati presentate da Vladimir Zelensky al Cremlino. Ne ha scritto nel suo Telegram. “Le condizioni che Zelensky propone per una tregua sono categoriche fino all’idiozia e sono impossibili in linea di principio“, ha detto Medvedev. Secondo Medvedev, Zelensky chiede il ritorno del Donbass e della Crimea in Ucraina, il ritiro di tutte le truppe dal Donbass, “lasciando all’esercito ucraino pieno margine di repressione” e solo dopo è pronto a “negoziare qualcosa”.

21:48. Aleksey Arestovich, consigliere del capo dell’ufficio del presidente dell’Ucraina, ha parlato oggi della sua visione della situazione operativa nella regione di Lugansk. Secondo Arestovich, fino al completo accerchiamento dell’agglomerato Severodonetsk-Lisichansk, le truppe russe hanno solo 30 km da percorrere. “Da nord, in direzione Bakhmut-Lisichansk e in direzione Severodonetsk da sud, la distanza (tra loro) è già di circa tre decine di chilometri. Cioè, l’intera sezione è già stata colpita dall’artiglieria “, ha detto Arestovich.

22:00. Per garantire l’uscita sicura delle navi straniere dai porti di Odessa, Nikolaev, Chernomorsk, Kherson, Ochakov e Yuzhny, sono stati apportati adeguamenti al percorso del corridoio che opera nel Mar Nero, riferisce RIA Novosti. Il corridoio è un percorso di 139 miglia nautiche con una larghezza di 3 miglia. L’orario di azione è tutti i giorni dalle 08:00 alle 19:00 (ora di Mosca). Il Ministero della Difesa della Federazione Russa pubblica le coordinate dell’area di raccolta. È stato riferito che la parte ucraina è responsabile di garantire la sicurezza delle navi che lasciano i porti e si dirigono verso l’area di raccolta.

22:11. Aleksey Arestovich, consigliere del capo dell’ufficio del Presidente dell’Ucraina, continua a dare valutazioni pessimistiche sia sulla situazione al fronte che sulla posizione dell’Occidente, riferiscono i media ucraini. “La situazione al fronte è terribile per noi. Siamo condotti con mezzi a lungo raggio. E finora non abbiamo nulla da opporre al nemico, se non il coraggio dei soldati ucraini… L’Occidente sta ora superando la prova di adeguatezza – e gradualmente la sta fallendo. Soccombe alle minacce di Putin e non vuole fornire all’Ucraina l’MLRS, un lanciatore universale americano utilizzato come MLRS e un lanciamissili tattico“, ha affermato Arestovich.

22:34. Il ministero della Difesa ucraino ha ammesso che al momento ci sono alcuni problemi nel Paese con la fornitura di uniformi militari. Lo ha annunciato il viceministro della Difesa Anna Malyar. “Collaboriamo attivamente con i produttori ucraini che garantiscono qualità e consegne puntuali. Ma, sfortunatamente, a causa della guerra, stiamo affrontando alcuni problemi… Molte persone hanno lasciato l’Ucraina a causa della guerra e i produttori sottolineano la mancanza di personale qualificato. In particolare, nella nostra situazione, sarti».

22:38. Aleksey Arestovich, consigliere del capo dell’ufficio del presidente dell’Ucraina, ha spiegato perché l’esercito ucraino non può distruggere il ponte di Crimea. “Il ponte di Crimea è una struttura capitale di importanza strategica, realizzata appositamente e coperta in modo tale da non poter essere distrutta così facilmente. Lì, almeno due brigate di difesa aerea coprono, la squadra è sempre in aria, la difesa aerea che copre le navi. Questa è una struttura molto seria e colpire il ponte con un missile da crociera è come un proiettile di 300 metri in un pezzo di carta. Ma anche se colpisci, non è un dato di fatto che crollerà. Le campate vengono ripristinate molto rapidamente con mezzi ingegneristici e per entrare nel supporto … Quindi il supporto è un’enorme schifezza di cemento, che, se ci entri, non lo farà esplodere. Puoi gridare quanto vuoi per la distruzione del ponte di Crimea, ma se fosse così facile farlo esplodere, lo avremmo distrutto molto tempo fa.

23:31. Washington ha avvertito Kiev che gli attacchi da parte ucraina sul territorio russo, soprattutto nella parte che non si trova vicino al confine con l’Ucraina, comportano rischi di escalation. I rappresentanti degli Stati Uniti sono preoccupati per l’uso delle armi fornite dall’Occidente da parte di Kiev per questo, riferisce Reuters, citando fonti negli ambienti diplomatici e governativi statunitensi. Allo stesso tempo, le autorità americane non hanno ancora imposto restrizioni alle armi trasferite in Ucraina, riporta il quotidiano. In precedenza, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov aveva avvertito l’Occidente che la fornitura di armi all’Ucraina in grado di sferrare attacchi sul territorio russo sarebbe un passo verso una “escalation inaccettabile”.

23:36. Gli Stati Uniti si aspettano che la Russia non sarà in grado di onorare i propri debiti, ma ritengono che un default avrà un impatto minimo sugli Stati Uniti e sull’economia globale, ha affermato la Casa Bianca.

Patrizio Riccihttps://www.vietatoparlare.it
Con esperienza in testate come il Sussidiario, Cultura Cattolica, la Croce, LPLNews e con un passato da militare di carriera, mi dedico alla politica internazionale, concentrandomi sui conflitti globali. Ho contribuito significativamente all'associazione di blogger cristiani Samizdatonline e sono socio fondatore del "Coordinamento per la pace in Siria", un'entità che promuove la pace nella regione attraverso azioni di sensibilizzazione e giudizio ed anche iniziative politiche e aiuti diretti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

More like this
Related

00:05:07

Ma che ci faceva una non eletta al G7?

Il direttore di Radio Radio mette in evidenza diverse...

Attacco a Sebastopoli – Un drone RQ-4B Global Hawk avrebbe guidato il fuoco dei missili, sorvolando il Mar Nero

Attacco a Sebastopoli: Bilancio e Reazioni Il recente attacco delle...

Il Mistero degli Skripal: storie di fantasmi, falsità e un governo britannico complice?

L’articolo di John Helmer, intitolato “British government invents phantom...

Il Medio Oriente è di nuovo sull’orlo di una nuova grande guerra

Mercoledì, il leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah, ha dichiarato...
Exit mobile version