Il capo di Hamas ha partecipato alle esequie di Suleimani a Teheran

Anche il leader del gruppo radicale palestinese Hamas, Ismail Khania ha preso parte alla cerimonia di lutto dedicata a Qassem Suleimani.

Khania è stato accolto calorosamente dal nuovo comandante delle forze di Quds e dalla leadership dell’Iran, la sua presenza è confermata nella foto di apertura.

E’ da notare quindi che anche  Khania è arrivato a Teheran, tra l’altro violando le istruzioni dirette dell’Egitto di vietare i suoi viaggi fuori dalla Striscia di Gaza. Ciò dimostra che chi pensava di poter lucrare in tale frangente sulle divisioni tra sunniti e sciiti,  potrebbe rimanere deluso.

Eppure, Hamas è principalmente un’organizzazione sunnita. Quindi la presenza del leader di Hamas, è significativa.

L’assassinio di Suleimani ha creato imbarazzo alla stessa leadership saudita. Neanche il presidente israeliano  Netanyahu si era spinto così in là. Infatti non aveva mai preso sul serio questa idea nonostante un suo generale lo avesse affacciato qualche tempo fa (manifestando pubblicamente l’idea) e in Siria, Suleimani avesse viaggiato liberamente ed a lungo in zone completamente esposte.

@vietatoparlare