Il campo di detenzione di al Hol contiene 70.000 membri e familiari dell’ISIS ma adesso fuggiranno tutti

Non solo la potenza più forte del mondo non è riuscita a ricostruire la città di Raqqa che ha distrutto quasi completamente ma non riesce neanche a trattenere 30.000 terroristi dell’ISIS che stanno per lasciare il campo di detenzione.

@vietatoparlare

BEIRUT – Gli alleati curdi siriani d’America rischiano di perdere il controllo del vasto campo in cui le famiglie dei combattenti sconfitti dello Stato Islamico sono detenute, mentre le donne militanti affermano sempre più il loro dominio sul campo, secondo il principale comandante militare curdo.

Le guardie del campo di al-Hol nella Siria orientale non riescono a contenere il comportamento sempre più violento di alcuni residenti e il fragile perimetro rischia di essere violato a meno che la comunità internazionale non intervenga con maggiore assistenza, ha affermato il capo del siriano Forze democratiche, il generale Mazloum Kobane, che usa il suo nome di battaglia ed è conosciuto semplicemente come Mazloum.

“Esiste un serio rischio ad al-Hol. In questo momento, il nostro popolo è in grado di proteggerlo. Ma poiché ci mancano le risorse, Daesh si sta raggruppando e riorganizzando nel campo”, ha detto, usando l’acronimo arabo per lo Stato islamico. “Non possiamo controllarli al 100% e la situazione è grave.”

Il campo di internamento di al-Hol nella Siria orientale ospita circa 70.000 persone, la maggior parte delle quali donne e bambini sfollati a causa della guerra contro lo Stato islamico. La maggior parte di questi sono civili ordinari coinvolti nei combattimenti che non hanno alcuna relazione con i militanti e più della metà sono bambini.

Ma ben 30.000 sono lealisti dello Stato islamico, compresi i radicali più duri che hanno scelto di rimanere nel califfato in diminuzione fino alla battaglia finale per il villaggio di Baghouz quest’anno, ha detto Mazloum in un’intervista telefonica dal suo quartier generale nella provincia siriana di Hasakah.

Circa 10.000 di questi sono stranieri provenienti da oltre 40 paesi che hanno fatto il viaggio per unirsi allo Stato islamico in Siria, e sono tra gli estremisti più ferventemente impegnati, secondo i funzionari del campo.

fonte: Stripes.com

link: https://www.stripes.com/news/middle-east/militant-women-poised-to-take-control-of-isis-camp-syrian-kurdish-general-says-1.601811

JOIN THE DISCUSSION