Gli Stati Uniti stanno ridistribuendo i migranti in tutto il paese

Tempi di oggi dice che i migranti haitiani sono inseguiti e frustati da guardie a cavallo in Texas (si mostra una foto che fatto il giro del mondo). E si dice che “il danno alla reputazione dell’amministrazione di Joe Biden, che in pubblico ha sempre predicato l’accoglienza per contrapporsi alle politiche di chiusura di Donald Trump, è immenso”.

Questa notizia riprende un report della Ong HRW che due giorni fa ha denunciato che “Gli haitiani vengono rimpatriati ad Haiti in base a una politica statunitense nota come Titolo 42, che individua i richiedenti asilo che entrano negli Stati Uniti siano immediatamente rimpatriati (…)”.

Ma la legge Titolo 42 è discriminatoria , “perchè – riferisce sempre HRW – individua i richiedenti asilo che attraversano gli Stati Uniti alle frontiere terrestri – in particolare dall’America centrale, dall’Africa e da Haiti che sono sproporzionatamente neri, indigeni e latini – per espulsione. Le espulsioni sono presumibilmente per motivi di salute pubblica, ma sono discriminatorie e abusive. Al contrario, migliaia di altri migranti possono entrare negli Stati Uniti”.

Ma  ci  sono voci di segno contrario, che divergono significativamente dalla tesi che Biden sta respingendo completamente i migranti.

In particolare, Fox News  riporta che uno dei responsabili operativi dell’immigrazione,  rivela che i migranti sono fatti entrare negli USA utilizzando come camera di compensazione i centri di accoglienza in varie località USA. Successivamente, dopo che negli stessi centri i migranti vengono registrati e controllati, vengono lasciati liberi. Poi la procedura si ripete con altre aliquote di migranti, che verranno regolarmente rilasciati nel paese. 

Quindi per i migranti haitiani sarà pure così, visto il loro grande numero, ma la realtà sembra essere diversificata.

I migranti sono sistemati in tutto il territorio degli Stati Uniti

I migranti che entrano negli Stati Uniti dal confine meridionale vengono trasportati in varie città dove vengono semplicemente rilasciati, ha affermato un ex funzionario del servizio di immigrazione e dogana.

Secondo Fox News, gli aerei del governo stanno trasportando i migranti dal confine agli uffici dell’ U.S. Immigration and Customs Enforcement’s (ICE) in tutto il paese. Secondo l’agenzia di stampa, lì vengono rilasciate decine di migliaia di persone.

“Questo sta accadendo su larga scala. Le sedi di frontiera che arrestano i migranti chiedono ogni giorno agli uffici di prima accoglienza sul campo (ove allogheranno i migranti), ogni quanti posti letto possono liberare per fare spazio al crescente numero di persone che arrivano dal confine.

In realtà, tutto ciò che si sta facendo è catturarli i migranti  illegali alla frontiera, farli entrare nel paese e quindi rilasciarli, aumentando così il numero di migranti. Poi si ricomincia la procedura e il numero dei migranti nel paese aumentano sempre di più … “, ha affermato Tom Feely, ex direttore dell’ufficio sul campo di ICE Buffalo.

Fox News ha riferito che iAero Airways, un importante appaltatore governativo, sta trasportando i migranti in località come Chicago, Denver, Minneapolis, New York, Yakima, Washington e Harrisburg, in Pennsylvania.

‘ICE Air’ è il soprannome dato ai voli ICE. La compagnia aerea trasporta anche bambini migranti in custodia del Customs and Border Protection (CBP) e del Department of Health and Human Services (HHS).

“È molto simile a una catena di hotel. Ci si informa di quanti quanti letti sono disponibili attualmente nella struttura di accoglienza, e poi le persone responsabili di quell’aereo andranno in ufficio e diranno: “Dal momento che hai cento posti letto disponibili, ti invieremo un centinaio di immigrati clandestini “

Ciò che sta accadendo ora è pianificato a livello di quartier generale, il che non è mai accaduto in passato: si esaminano gli elenchi dei detenuti in queste istituzioni e poi si selezionano i nominativi delle persone che si vuole rilasciare per liberare i loro letti in modo che possano accogliere più migranti irregolari. Quindi è solo un’altra versione catch and release, ma su scala più ampia”. (…) , ha detto Tom Feely a Fox News.

Fili ha affermato che il quartier generale dell’ICE sta usando “paura e intimidazione” per costringere il personale dell’ufficio di prima accoglienza a svolgere i propri compiti.

Il  Customs and Border Protection (CBP) a luglio ha arrestato 213.534 migranti al confine meridionale  e 208.887 migranti ad agosto. Questi numeri sono enormi rispetto allo scorso anno, quando 40.929 persone furono arrestate a luglio e 50.014 ad agosto.“

L’Immigration and Customs Enforcement (ICE) degli Stati Uniti ha visto un aumento del numero di migranti che arrivano attraverso il confine meridionale degli Stati Uniti ed essi sono inviati  agli uffici di tutto il paese. Gli Stati Uniti, tra cui Chicago “, ha detto a Fox News un portavoce dell’ICE.

@vietatoparlare

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.