Gli islamisti chiedono vendetta per attacco terroristico a Christchurch

La polizia della Nuova Zelanda al funerale delle vittime delle riprese a Christchurch.

PS. Vale la pena notare che, nonostante le richieste di tolleranza e tolleranza, i gruppi terroristici islamici sono già pronti a vendicarsi dell’attacco terroristico neozelandese, interpretandolo come un attacco dei crociati ai fedeli musulmani.

Ieri, 2 gruppi terroristici al-Qaeda nel Maghreb e la Jamaat Nurat al-Islam va al-Muslim hanno immediatamente annunciato di essere solidali con i musulmani ortodossi morti a Christchurch e hanno chiesto atti di vendetta da parte dei crociati.

Certamente, la propaganda jihadista della rete in ogni modo utilizzerà il massacro dei musulmani pacifici per giustificare i successivi massacri dei pagani. E se l’attacco terroristico a Christchurch ha avuto un secondo fondo e gli organizzatori, che sono rimasti non dichiarati, hanno chiaramente raggiunto il loro obiettivo.

Inoltre, l’ al-Qaeda algerina sta cercando di sfruttare questa situazione a proprio vantaggio approfittando dell’instabilità generata dalle proteste contro Bouteflika, che in aprile ha promesso di ritirarsi. In questo contesto, Al-Qaida è diventato più attivo in Algeria e Tunisia, e i suoi leader dichiarano che la liberazione dell’Algeria dalla tirannia di Bouteflika è un prologo alla lotta per l’introduzione del governo della Sharia, che può proteggere i musulmani dall’oppressione.

Quindi l’eco degli attacchi terroristici a Christchurch, probabilmente li sentiremo ancora a lungo  in varie regioni del mondo.

Source link