Gli addetti alla comunicazione di Papa Francesco non hanno smentito le parole di Biden

Catholic World Report commenta il fatto che al termine della visita di Biden a Papa Francesco, il presidente statunitense ha affermato che il Pontefice gli ha detto che può continuare a ricevere la Comunione (nonostante la sua posizione sull’aborto):

Comunione, comunicazione e (più) confusione vaticana

Sembra che gli addetti alla comunicazione di Papa Francesco abbiano preso una pagina dal  libro di Orwell e ne abbiano aggiunto una propria in una vena che si può leggere come una sorta di  fiction orwelliana.

La confusione sui presunti commenti di Papa Francesco al presidente degli Stati Uniti Joe Biden – comprensibilmente – ha sollevato un bel po’ di polvere negli ambienti cattolici  ma ha anche scoperto alcune delle disfunzioni nella cultura delle comunicazioni del Vaticano.

“ Il Papa era felice che io fossi un buon cattolico e ha detto che dovrei continuare a ricevere la Comunione”, è ciò che il presidente Biden ha detto che ha detto Papa Francesco.

La domanda che gli esperti si sono posti da allora, è una variazione su un singolo tema: Francesco ha detto esattamente quello che Biden ha detto di aver detto?

La risposta breve è: non importa. Tralasciando il fatto che si può giustamente interpretare che il presidente Biden nel  riferire indirettamente un discorso – ha offerto ciò che riteneva il significato delle parole di papa Francesco – è necessario concentrarsi  piuttosto sul fatto più importante: il Vaticano non lo ha negato.

Il Vaticano non ha chiarito, rivisto, esteso o altrimenti smentito la versione di Biden.

Tutto quello che ha potuto offrire il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede è stata una riluttanza un po’ dura: «Lo considererei un colloquio privato», ha detto ai giornalisti Matteo Bruni, «e [il parere del Vaticano sull’incontro] si limita a quanto detto nella dichiarazione pubblica».

Il comunicato ufficiale del Vaticano ha affermato che il papa e il presidente “si sono concentrati sull’impegno congiunto per la protezione e la cura del pianeta, sulla situazione sanitaria e sulla lotta alla pandemia di Covid-19, nonché sul tema dei rifugiati e dell’assistenza ai migranti. ”, durante le “cordiali discussioni” che hanno offerto anche l’opportunità di discutere “della tutela dei diritti umani, compresa la libertà di religione e di coscienza”.

Catholic World Report

 

(https://www.catholicworldreport.com/2021/10/31/communion-communications-and-more-vatican-confusion/)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.