Ghouta: i ribelli ‘moderati’ uccidono nove persone a Damasco

[ad_1]Ancora una volta i terroristi moderati che si trovano nella campagna di Ghouta fanno piovere i colpi di mortaio sui quartieri periferici  residenziali della città di Damasco! E chi fermerà questi criminali con la loro grande quantità di armi, droga, denaro e missili che ricevono sotto la copertura di “aiuti umanitari”?  

Il 21 gennaio, i nostri telegiornali hanno riferito di una spedizione di queste armi – prodotte negli Stati Uniti e in Francia – sequestrate mentre erano in viaggio verso i terroristi, alias Al Nusra Front di Al Ghouta. La spedizione di munizioni è stata inviata attraverso il fronte meridionale attraverso la Giordania, per essere trasportata ai terroristi di Al Ghouta! Tuttavia, grazie al coordinamento con i residenti siriani e la nostra autorità, questa operazione è stata ostacolata.

Quanti martiri dei nostri innocenti dovremmo perdere ancora? Quante persone sane dovrebbero essere rese disabili a causa delle armi occidentali trasportate ai terroristi, per compiacere quei sanguinari guerrafondai dell’ovest e dei paesi del Golfo?

Ieri e a causa dei terroristi di Al Ghouta che hanno bombardato il quartiere della città vecchia di Bab Touma a Damasco, ci sono stati 9 martiri. Ventuno sono stati feriti, molti in modo critico. I danni sono stati causati agli edifici pubblici e alle case delle persone.

Elias Khory, di tre anni, è stato martirizzato.

Ghouta
Elias Khory aveva 3 anni al momento del suo omicidio causato da un mortaio.

Rita Nedal aveva circa 15 anni quando i terroristi di Al Ghouta l’hanno uccisa.

Ghouta
Rita Nedal Al Eid.

Teen Mohamed Zafer è stato assassinato nello stesso modo.

Ghouta
Mohamed Zafer

Questa è Christine Hourani. Ieri i chirurghi siriani stavano lavorando per salvare le sue gambe, per evitare che venissero amputate.

Ghouta
Christine Hourani

La maggior parte dei martiri erano bambini; i terroristi hanno scelto il momento dei loro attentati quando andava via da scuola .

Tra le vittime adulte c’era Majida Nasser.

Ghouta
Majida Nasser, uccisa dal mortaio terrorista di Al Ghouta.

Il signor Khaled Al Sakka era a capo della scuola di Al Mohaysinieha.

Ghouta
Il preside della scuola Khaled Al Sakka è stato martirizzato.

Molti altri poveri civili non hanno nessuna colpa, se non di  vivere in un paese che è sotto una guerra globale dal 2011!

(…) Non è la prima volta;  questo è il modo in cui i “moderati” in Siria esprimono la loro volontà di democrazia e di libertà  in Siria dal 2011!

Come porre fine alla guerra in Siria ?! Basta smettere di armare i proxy occidentali e sauditi in Siria, basta smettere di rivendicare terroristi in ogni luogo nelle nostre campagne, e in Idlib!

 

fonte: Sirianews

Pubblicità