FranceSoir : Covid-19 – Secondo uno studio cinese gli “asintomatici” non trasmettono la malattia

Screening su 10 milioni di persone ha rilevato che le persone che risultano affette dal virus Cov sars 2 ma che sono asintomatiche, non infettano nessuno

FranceSoir in un articolo intitolato “I sani, detti “asintomatici”, non trasmettono Covid19: studio cinese su 10 milioni di persone!” pubblicato il 31 dicembre 2020, illustra che un mastodontico studio cinese effettuato su un campione di 10 milioni di persone ha rilevato che le persone che risultano affette dal virus Cov sars 2 ma che sono asintomatiche, non infettano nessuno.

Questo risultato è importante perché dimostra che la pratica generalizzata di effettuare test PCR – che riportano indiscriminatamente i contagiati sia sintomatici che sintomatici -,  è del tutto fuorviante e scientificamente irrilevante.

Quindi le decisioni di prendere misure di lockdown guardando come dato il contagio,  laddove per contagio si indicano i positivi ai test PCR, è inutile e – dice l’autore dell’articolo di France Soir –  “spiega il fallimento della nostra attuale politica sanitaria.”

Invece, lo studio indica che per evitare la trasmissione della malattia “è sufficiente (ma non l’abbiamo fatto) solo isolare realmente (quarantena per 1 settimana in strutture specializzate) i pazienti sintomatici come avevamo sempre fatto prima durante gravi epidemie”.

L’indagine “faraonica” cinese [1] ha applicato protocolli rigorosi

Noi abbiamo preso dalla Cina solo il confinamento ma abbiamo ignorato che “per arrivare allo stato attuale dell’epidemia, il governo della città di Wuhan ha condotto uno screening completo in tutta la città per l’infezione da SARS-CoV-2 dal 14 maggio 2020 al 1 giugno 2020”

Per portare a termine l’indagine medica il sistema sanitario cinese ha messo in campo circa 50.000 professionisti sanitari (principalmente medici e infermieri dei centri sanitari della comunità) e più di 280.000 operatori della comunità e volontari.

Senza addentrarci nei particolari tecnici di difficile comprensione all’utente (chi vuole può approfondire nel link a fondo pagina), è importante sapere che i risultati sono stati i seguenti:

I Risultati dello screening cinese dimostrano la non trasmissibilità a partire da persone asintomatiche

FranceSoir : Lo screening di 9.865.404 partecipanti senza una storia di Covid-19 non ha rivelato casi di pazienti covid-19 e ha identificato 300 casi positivi asintomatici . Conseguentemente, sono stati identificate 1.174 persone che avevano avuto contatti stretti con i casi positivi asintomatici, tutti risultati negativi per Covid-19.

34.424 casi di persone affette di Covid-19 curate hanno partecipato allo screening, di queste persone 107 hanno dato nuovamente un risultato positivo , che dà un tasso di deposito di 0,310 I test anticorpali contro il virus SARS-CoV-2 sono risultati IgG positivi (+) in 190 dei 300 casi asintomatici, indicando che il 63,3% dei casi positivi asintomatici erano effettivamente infetti.

La proporzione di casi positivi asintomatici in IgM (-) e IgG (-) era dal 36,7% al 42,4%; n = 110), ciò indica la possibilità di risultati falsi positivi del test degli acidi nucleici . Le colture virali erano negative per tutti i casi asintomatici positivi e ripositivi , indicando l’assenza di “virus vitale” nei casi positivi rilevati in questo studio.

Tutti i casi positivi asintomatici, i casi di repository ei loro contatti stretti sono stati isolati per almeno 2 settimane fino a quando i risultati del test degli acidi nucleici sono stati negativi. Nessuno dei casi positivi rilevati o i loro contatti stretti sono diventati sintomatici o sono risultati positivi durante il periodo di isolamento.

I risultati della coltura del virus e della ricerca a contratto non hanno trovato prove che i casi di repository nei pazienti con Covid-19 guariti fossero infettivi .

FranceSoir : Uno studio condotto in Corea che si è basato sul monitoraggio medico e biologico di 790 di persone che hanno avuto contatti con 285 casi positivi non ha rivelato casi confermati di contagio di Covid-19 [2].

Anche la sorveglianza ufficiale dei pazienti con Covid-19 guariti in Cina non ha rivelato alcuna evidenza di infettività in coloro che risultavano positivi al test.

Studi empirici e modelli troppo precoci basati su dati incerti o in contesti specifici hanno suggerito che gli individui potessero essere stati contagiosi durante la fase pre-sintomatica, una caratteristica molto insolita per l’infezione respiratoria.

Ma i progressi nella conoscenza della malattia hanno gradualmente dimostrato che non era così, portando Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico dell’unità responsabile della gestione della pandemia presso l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) a dichiarare dall’8 giugno: ” Sembra raro che una persona asintomatica trasmetta la malattia “, questo è avveuto durante una conferenza stampa virtuale dell’OMS Questa dichiarazione aveva suscitato concerti di indignazione nei media, senza che portassero alcun elemento scientifico a conferma della loro posizione.

Il recente studio cinese conferma che le osservazioni di Maria Van Kerkhove a giugno erano corrette ma che spesso è difficile avere ragione troppo presto.

Le conseguenze di questa non contagiosità sono colossali

FranceSoir : L’ipotesi di trasmissione da parte di casi asintomatici è stata utilizzata per giustificare e produrre il consenso per misure di reclusione estrema, che coinvolgono intere popolazioni, compresi i decreti autoritari che limitano le libertà. Se solo i pazienti sintomatici fossero contagiosi – come dimostra questo studio molto ampio su dieci milioni di cinesi –  non ci sarebbe motivo di limitare la popolazione sana. Basterebbe isolare davvero i malati.

Questa menzogna dominante sulla contagiosità dei casi asintomatici viene avanzata anche per giustificare l’obbligo di indossare maschere all’esterno [3] e le massicce campagne di screening mediante test la cui positività in maniera asintomatica non significa in alcun modo che si sia realmente contaminati [4] o contagiosi [5].

Ciò conferma che le presunte misure sanitarie che ci sono state imposte per mesi sono totalmente inefficaci, non hanno basi scientifiche e che ci distraggono solo da misure efficaci (lavaggio delle mani, quarantena dei pazienti sintomatici) spiegando che i paesi europei che le impongono (Francia , Italia, Spagna, Belgio, Gran Bretagna) si collocano tra i primi 5 in Europa per le più alte mortalità attribuite al Covid-19.

È molto probabile che i tribunali internazionali che stanno prendendo in esame le molteplici denunce contro le cosiddette misure sanitarie anti-covid si impadroniranno rapidamente di questo ulteriore studio che dimostra l’inutilità dei test di contenimento e PCR che servono solo a spaventare la popolazione.

Note

[1] Shiyi Cao, Yong Gan, Chao Wang, Max Bachmann, Shanbo Wei, Jie Gong, Yuchai Huang, Tiantian Wang, Liqing Li, Kai Lu, Heng Jiang, Yanhong Gong, Hongbin Xu, Xin Shen, Qingfeng Tian, Chuanzhu Lv, Chanson de Fujian, Xiaoxv Yin e Zuxun Lu Screening degli acidi nucleici SARS-CoV-2 post-lockdown in quasi dieci milioni di residenti di Wuhan, Cina – Nature Communications volume 11, numero articolo: 5917 (2020) https://www.nature.com/articles/s41467-020-19802-w

altri:  https: // www. google.com/search?q=Post-lockdown+SARS-CoV-2+nucleic+acid+screening+in+nearly+ten+million+residents+of+Wuhan%2C+China&oq=Post-lockdown+SARS- CoV- 2 + nucleico + acido + screening + in + quasi + dieci + milioni + residenti + di + Wuhan% 2C + Cina & aqs = chrome..69i57j0j69i61l2.2182j0j1 & sourceid = chrome & ie = UTF-8

[2]KCDC. Conclusioni tratte dall’indagine e dall’analisi dei casi positivi (opinione). Divisione per la valutazione dei rischi e la cooperazione internazionale 2020-05-19. https://www.cdc.go.kr/board/board.es?mid=a30402000000&bid=0030 (2020)

[3] Eppure dimostrato inutile dallo studio randomizzato Danmask 19

[4] Nessuno dei 418 casi positivi asintomatici cinesi dello studio si è ammalato

[5] Nessuno dei 418 casi positivi asintomatici cinesi nello studio ha infettato i propri contatti

Fonte FranceSoir 

Exit mobile version