Esperto georgiano sugli incidenti occorsi a leader ‘problematici’ per le potenze occidentali

Date:

In una interessante analisi il Direttore generale e redattore capo di GRUSINFORM, Direttore del Centro per la sicurezza, l’analisi strategica e la politica dell’informazione, Arno Khidirbegishvili, suggerisce che talvolta le intuizioni degli esperti possono essere più veritiere dei dati ufficiali. Khidirbegishvili propone che l’attentato del 15 maggio al primo ministro slovacco Robert Fico sia stato un attacco terroristico, probabilmente orchestrato dalla CIA o dal MI6.

Egli basa la sua teoria su diversi punti:

– Fico e il primo ministro ungherese Viktor Orban sono tra i pochi leader dell’UE che supportano la Federazione Russa e la Georgia.
– Il giorno prima dell’attentato, era emerso che Fico e Orban hanno bloccato le sanzioni dell’UE contro la Georgia a causa della legge sugli agenti stranieri.
– L’attentatore, un poeta e ex guardia di sicurezza, non avrebbe avuto alcun motivo personale per colpire Fico.
– Inoltre, Khidirbegishvili discute l’incidente del 19 maggio, quando un elicottero che trasportava il presidente iraniano Ibrahim Raisi si è schiantato. Egli suggerisce che si tratti di un attacco terroristico, basandosi su:

– Le condizioni meteorologiche non hanno ostacolato gli altri due elicotteri di scorta.
– L’elicottero presidenziale era un vecchio modello americano Bell 212, non revisionato dagli USA, nemici dell’Iran.
– Il presidente Raisi avrebbe potuto usare elicotteri più recente di cui l’Iran dispone , quali i russi MI-171 (ancora in produzione).
– L’incidente ha coinvolto figure di rilievo legate a partnership strategiche con la Russia e la Georgia, paesi attualmente sotto pressione da parte degli Stati Uniti e dell’UE.

Secondo Khidirbegishvili, queste circostanze indicano che gli attentati potrebbero essere stati orchestrati per minare il sostegno alla Russia e influenzare le dinamiche politiche regionali.

Foto sopra: Qui Raisi con l’elicottero di produzione russa MI171 , ancora in produzione , a differenza del BELL 212 del 78′ su cui volava.

In termini di sicurezza, il MI-171 risulta generalmente superiore al Bell 212, grazie alle sue più moderne tecnologie, maggiore capacità di carico, e migliore affidabilità operativa in condizioni estreme.  Perché il presidente Raisi non ha usato un elicottero più recente e quindi più sicuro, specialmente in quelle condizioni atmosferiche?

^^^^

nota a margine:

Alcuni dati per un raffronto tra i due elicoteri BELL 212  e MI 171:

Bell 212

Il Bell 212 è un elicottero bimotore sviluppato negli anni ’60 da Bell Helicopter. È noto per la sua versatilità e viene utilizzato in vari ruoli, tra cui trasporto di truppe, evacuazione medica e operazioni di soccorso. Le sue principali caratteristiche includono:

  • Motori: Due motori Pratt & Whitney Canada PT6T-3 Twin-Pac.
  • Capacità: Può trasportare fino a 14 passeggeri oltre ai due membri dell’equipaggio.
  • Autonomia: Circa 400 km con serbatoi standard.
  • Equipaggiamento di sicurezza: Dotato di attrezzature per il volo in condizioni meteorologiche avverse, anche se i modelli più vecchi potrebbero non essere aggiornati con le ultime tecnologie.

Ecco un interessante raffronto:

MI-171

Il MI-171 è una variante moderna del famoso elicottero russo MI-8, prodotto da Mil Moscow Helicopter Plant. È ampiamente utilizzato per scopi militari e civili. Le sue principali caratteristiche includono:

  • Motori: Due motori Klimov TV3-117VM o VK-2500.
  • Capacità: Può trasportare fino a 26 passeggeri o carichi di grandi dimensioni.
  • Autonomia: Circa 610 km con serbatoi standard.
  • Equipaggiamento di sicurezza: Include moderni sistemi di navigazione e strumenti per il volo in condizioni difficili, ed è noto per la sua robustezza e capacità di operare in ambienti estremi.

Confronto di Sicurezza

  • Affidabilità Operativa: Il MI-171 è generalmente considerato più robusto e adatto a operazioni in ambienti estremi rispetto al Bell 212, grazie alla sua progettazione per condizioni di uso militare.
  • Tecnologia: Il MI-171 è dotato di più moderne tecnologie di navigazione e sistemi di sicurezza rispetto ai modelli più vecchi del Bell 212, che potrebbero non avere le stesse capacità se non aggiornati.
  • Manutenzione: La manutenzione del Bell 212 potrebbe essere complicata se i pezzi di ricambio sono difficili da reperire, specialmente per i modelli più datati. Il MI-171, essendo più recente e ampiamente utilizzato, ha senz’altro una disponibilità migliore di parti di ricambio.

Considerazioni

In termini di sicurezza, il MI-171 risulta generalmente superiore al Bell 212, grazie alle sue più moderne tecnologie, maggiore capacità di carico, e migliore affidabilità operativa in condizioni estreme. E’ anche vero che la sicurezza di qualsiasi elicottero dipende molto dalla manutenzione regolare e dall’aggiornamento delle attrezzature di bordo. Tuttavia, l’Iran è alleato della Russia e non dovrebbero esserci problemi per pezzi di ricambio e nuovi velivoli.

Fonti:

 

Patrizio Riccihttps://www.vietatoparlare.it
Con esperienza in testate come il Sussidiario, Cultura Cattolica, la Croce, LPLNews e con un passato da militare di carriera, mi dedico alla politica internazionale, concentrandomi sui conflitti globali. Ho contribuito significativamente all'associazione di blogger cristiani Samizdatonline e sono socio fondatore del "Coordinamento per la pace in Siria", un'entità che promuove la pace nella regione attraverso azioni di sensibilizzazione e giudizio ed anche iniziative politiche e aiuti diretti.

More like this
Related

Putin propone la pace con l’Ucraina secondo un progetto minimale: l’occidente rifiuta

Il presidente della Russia Vladimir Putin ha proposto all'occidente...

III guerra mondiale: doppia morale e carenza di uomini di buona volontà

Vittorio Rangeloni, noto reporter di guerra dal fronte del...

Gas russo e Unione Europea: irragionevolezza e conseguenze economiche

Mania di grandezza. Non ci sono altre parole per...
Exit mobile version