Dalla “salvezza dal male” alla “salvezza dal mare”!

Pubblicità

foto: don Mattia Ferrari a bordo della nave Mare Jonio, della ong Mediterranea

La “nouvelle theologie” del prete moderno: “Il Vangelo è qui”: certo, ma altrove, in tutto il mondo, non c’è missione, non c’è annuncio, non c’è testimonianza (e i martiri cristiani in Sri Lanka …)?

Un tempo (non lontano!) I preti salivano sulle navi per andare in terre di missione a “salvare le anime” attraverso l’annuncio del Vangelo e il battesimo.
Oggi i preti salgono sulle navi che restano nel Mediterraneo e fanno da traghetti di migranti per “salvare i loro corpi” dal mare e tirare su, a bordo, i non credenti.

Dalla “salvezza dal male” alla “salvezza dal mare”, dal “tirare su le anime al cielo” a “tirare su i corpi a bordo” … Una bella metamorfosi della missione della Chiesa!

..ma liberaci dal mare…

 

(da un commento sui social)

L’articolo Dalla “salvezza dal male” alla “salvezza dal mare”! proviene da Il blog di Sabino Paciolla.

Source link