Cosa stà diventando il Natale?

Io credo che il Natale stia diventando un’occasione per fare spese, incontrarsi con gli amici o rimanere a casa. Molte persone stanno dimenticando il vero motivo del Natale. Ogni giorno che passa mi accorgo di questi cambiamenti e molti si avvicinano al Natale con lo spirito sbagliato. Ho riflettuto tanto ultimamente grazie ad una recita preparata dall’azione cattolica. Questa metteva in risalto la differenza di passare il Natale tra le persone, la differenza economica e sociale che magari noi conosciamo ma  dimentichiamo o non notiamo. Io penso che se queste persone noterebbero ciò cambierebbe il modo di vivere l’avvento, l’attesa della nascita di Gesù.
Di solito pensiamo che non sia importante  e che poche persone abbiano questi difetti.  All’inizio lo  pensavo  anch’ io, però, mentre io e la mia famiglia  tornavamo a casa nella notte di Natale, vidi centinaia di persone che facevano la fila per andare al bingo. Sono rimasto molto male, perchè ho capito che mi sbagliavo.
Per notare questo non bisogna per forza andare al bingo. Inanzitutto ci vuole un input, un punto di partenza. Poi basta accendere la tv e guardare i programmi che propongono nella notte di Natale e anche varie publicità. Oppure andare al negozio e guardare le persone che fanno la guerra per un torrone a basso costo, o anche fuori dal negozio e vedere le persone che litigano per il pacheggio più vicino al negozio. Ma quando ti rendi conto di questo, è troppo tardi e non puoi più fare niente. E se provi a dirlo le persone che ti stanno più vicine alcune non ti ascoltano altre ti credono diverso.
Così senti il bisogno di salvare te stesso e di cambiare. Il modo migliore è andare in Chiesa e così ti senti finalmente a casa.

Ivano ( scritto da mio figlio IVANO –  classe II Media)