Cosa ci dice la morte del dott. DE DONNO?

Mentre in Italia si ipotizza di disporre il green pass anche per centri commerciali e supermercati, negli Stati Uniti il responsabile della sanità Fauci dice che nei seni nasali dei vaccinati come dei non vaccinati è stato trovato il virus delta (Il Fatto Quotidiano). Quindi privilegiare i vaccinati non vale più, e le misure restrittive saranno uguali sia per i vaccinati che per i non vaccinati.

“il livello del virus è lo stesso nella faringe nasale di vaccinati e non vaccinati” in caso di infezione. Cambio linee guida, mascherine & co per tutti, vaccinati compresi”.

Personalmente non ritengo che questa sia una buona notizia. Perché continuamente le istituzioni continuano ad essere contraddittorie e si smentiscono continuamente, non senza prima aver punito i dissenzienti.

In linea, la smentita di Fauci dimostra che il green pass non si sarebbe nemmeno dovuto proporre e che è una cosa molto stupida da parte delle istituzioni discriminare in questo modo i miei connazionali.

Inoltre, non è irrilevante che le decisioni in corso – che aumentano giorno per giorno questa tendenza -, spesso non hanno nessuna base scientifica. Autorevoli studi pubblicati sulle maggiori riviste internazionali di medicina e le stesse statistiche aggiornate e tenute dagli enti sanitari mondiali, contraddicono le agende governative.

Illogicamente, molte delle evidenze portate avanti dai non vaccinati non si portano neanche in considerazione. Proposte multimodali per affrontare la pandemia sono rifiutate anche quando a proporle non sono i non vaccinati ma anche medici come il dott. De Donno. Sistematicamente quando essi propongono cure dimostratesi efficaci, la risposta da parte delle istituzioni è il dileggio, la denigrazione e la manipolazione informativa. In fondo è questo il motivo per cui è morto suicidato il dott . DE DONNO che paga l’aver cercato di aiutare più persone possibile, usando una pratica vecchia di decine di anni, quella del siero iperimmune.

Spero che il drammatico esito della vita di quest’uomo, non sia lasciato cadere nel vuoto ma che tocchi innanzitutto le coscienze degli uomini retti. Nello stesso tempo, spero che tocchi anche la mente ed il cuore degli assetati di giustizia , anche di quelli che ricoprendo incarichi istituzionali , non dimenticano cosa vuol dire il bene comune e che esiste un limite di decenza oltre il quale il crimine è crimine. Io sollecito queste persone, perchè credo che ora abbiamo sorpassato abbondantemente ogni limite di decenza. E’ ora che ognuno si domandi cosa sia il profitto davanti alla morte che è l’esito finale in cui passa ogni vita, cosa sia una pessima vita e cosa sia il guadagno.

Ora sempre più spesso le situazioni vengono a galla, è solo questione di tempo. Alla fine la verità verrà a galla, e già la dichiarazione di Fauci che avete visto lo dimostra. Ma è impossibile non notare che neanche pochi giorni fa, chi diceva le stesse cose che oggi dice il prof Fauci, subiva lo stesso trattamento riservato al dott. De Donno.

Allora bisogna pensare su seriamente cosa stiamo guadagnando, quanto stiamo perdendo e dov’è il vero pericolo a questo punto…

patrizioricci by @vietatoparlare


“Il plasma iperimmune costa poco, funziona benissimo, non fa miliardari ed io sono un medico di campagna non un azionista di maggioranza a servizio delle multinazionali” (Dr De Donno)

Addio Dott. Giuseppe De Donno, Medico, combattente a fianco della gente e per la gente. 

 

Exit mobile version