CORONACHECK: IL FACT-CHECKING FATTO COME SI DEVE – Paolo Papotti #Byoblu24

La grande quantità di informazioni intorno alla pandemia ha portato l’Organizzazione mondiale della sanità (W.H.O.) a parlare di una sorta di pandemia dell’informazione. In questo clima riuscire a filtrare le informazioni vere da quelle false diventa sempre più difficile. Il fact-checking è purtroppo spesso associato a qualcosa di negativo nel nostro paese, perché in Italia alcuni debunkers sono il braccio armato della politica. Eppure il fact-checking può essere una cosa estremamente seria, Ecco perché il team del Professor Paolo Papotti, dell’EURECOM, insieme ad un team del Professor Immanuel Trummer, della Cornell University, hanno messo a punto il sito di fact-checking https://coronacheck.eurecom.fr/it. Il sito vuole essere uno strumento per verificare la veridicità o meno delle affermazioni sul coronavirus. Per capire ulteriormente di che cosa si tratta, come funziona, e in che cosa può essere utile questo sito internet, abbiamo parlato con il Professor Papotti. #Byoblu24
—–
➡️ Segui tutti gli aggiornamenti di #Byoblu24: https://go.byoblu.com/24
➡️ Restiamo in contatto anche in caso di chiusura dei social: https://go.byoblu.com/newsletter
➡️ Risposte ad alcune delle vostre domande su Byoblu: https://go.byoblu.com/faqs
➡️ Abbonati a Byoblu e sostienici:
0️⃣ attraverso Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCyjNhbCPBuxM4jRxpjxr0ZQ/join
0️⃣ attraverso il blog: https://www.byoblu.com/account-personale/livelli/
➡️ Aiutaci con una donazione:
https://www.byoblu.com/sostienimi/
➡️ Gruppo generale di discussione dei lettori di Byoblu, su Telegram: http://www.byoblu.com/unisciti-alla-grande-comunita-byoblu-telegram