Consiglio d’Europa: L’estradizione di Assange negli Stati Uniti deve essere vietata e deve essere prontamente rilasciato

L’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa si è espressa per la libertà di Julian Assange, resta da vedere però ora quanto varrà il pronunciamento di questo organo per un paese, la Gran Bretagna che è appena lasciato la UE. Le argomentazioni sono comunque valide dato che attingono a fonti giuridiche che sono riconosciute da tempo in Europa e si basano su principi cardine dei vari sistemi giuridici dei paesi fondatori.

La richiesta dell’Assemblea approvata il 28 gennaio è riassunta in un documento di 5 pagine intitolata Minacce alla libertà dei media e alla sicurezza dei giornalisti in Europa .

Ciò che si richiede agli Stati membri è di fare di più per proteggere giornalisti e whistelblowers (il whistelblower è  un individuo che denuncia pubblicamente o riferisce alle autorità attività illecite o fraudolente all’interno del governo, di un’organizzazione pubblica o privata o di un’azienda. Wikipedia) La risoluzione 2317 (2020) afferma [pdf, p2] :

“… a questo proposito, considera che la detenzione e l’azione penale del sig. Julian Assange costituisce un precedente pericoloso per i giornalisti, e unisciti alla raccomandazione del relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altre pene o trattamenti crudeli, disumani o degradanti che hanno dichiarato, il 1 ° novembre 2019, che l’estradizione di Assange negli Stati Uniti deve essere vietata e che deve essere prontamente rilasciato ”.

L’imputazione di Assange, se estradato negli USA, comporterebbe allo stesso fino 175 anni di carcere visto che i giornalisti stranieri non sono protetti dal Primo Emendamento della costituzione degli Stati Uniti .

Insomma un cavillo giuridico utilizzato ad arte per mettere a tacere una vicenda di delazione di ‘segreti di stato’, ove il contenuto rivelato denuncia crimini e irregolarità di gran lunga più gravi di quelli contestati ad Assange.

L’udienza definitiva per Julian Assange che deciderà in merito alla sua estradizione, avverrà questo mese.

@vietatoparlare