Confessioni di uno 007. Con cenni sulla Siria.

Questo è un servizio di Byoblu, molto interessante. L’intervista di Eugenio Miccoli è al ex dirigente dei servizi segreti italiani, Paolo Salvatori . Fornisce interessanti spunti lettura che chiariscono il funzionamento di certi meccanismi entrati in atto mentre la maggior parte della gente guarda altrove.
Vietato Parlare

Pubblicità
Confessioni di uno 007. Paolo Salvatori

___
Cosa sono i servizi di Intelligence e di Sicurezza Interna? Come operano? Qual è la loro funzione? A chi rispondono e a quali interessi?
Il mondo è cambiato passando da un contesto di Stati nazionali a uno globalizzato, sempre interconnesso, ma dove gli intrecci economici e politici hanno spesso confini sfumati.
Ogni giorno il mainstrem mette in guardia le persone dai pericoli sottesi a una visione sovranista, ma non parla dei pericoli del globalismo.
“Le élite dominanti tendono a considerare la democrazia non più come un fattore fondativo di una società, ma quasi come un problema”.
Paolo Salvatori è stato un alto funzionario dei Servizi Segreti Italiani, impegnato per quasi tre decenni nel contrasto al traffico di tecnologie sensibili, proliferazione di armi di distruzione di massa e terrorismo internazionale.
Ai microfoni di Byoblu parla dei Servizi Segreti con un occhio di riguardo alla prospettiva italiana: qual è il ruolo delle spie in un mondo governato da élite sovranazionali?
Intervista di Eugenio Miccoli.

fonte: https://www.youtube.com/watch?v=oUHiCdeNxbU&feature=em-lsp

Facebook Comments