COME LA FRANCIA PIEGA L’AFRICA CON IL FRANCO CFA, Mohamed Konarè

Di Maio ha sollevato il coperchio del vaso di Pandora. Sì, si sapeva tutto ma si poteva dire solo sui blog, su qualche giornale in ‘ultima pagina’ ma certamente  esisteva reticenza a parlarne pubblicamente . Non era conveniente che ne parlassero i ministri , che se ne parlasse nelle istituzioni. In definitiva: nessuno di quelli che azionano le leve del potere potevano parlarne senza danno per le relazioni diplomatiche, senza danni per ‘il quieto vivere’….

Sull’argomento allora vale la pena fare chiarezza. Perciò vale la pena  rivedere il video di Byoblu di qualche mese fa:  MohamedKonaré leader del movimento Panafricanista che da anni lotta per portare alla ribalta questo problema racconta come la Francia ‘fa la cresta’ alle genti africane impedendone lo sviluppo e legando gli stati che adottano il franco FCA, li ricatta ed impone il proprio dominio neocoloniale. La Francia  senza il franco FCA  sarebbe al 15° posto tra i paesi ricchi e fuori dal G7.

Nel documentario sul colonialismo francese in Africa, la denucia di MohamedKonaré. ”Come Parigi controlla gli africani con il Franco CFA, con le banche centrali, con il commissariamento dei governi e con l’eliminazione fisica dei dissidenti”.

La prima intervista a Mohamed Konare, leader del movimento Panafricanista “L’AFRICA PUÒ RISORGERE”: QUI

Questo il video con l’esternazione di Di Maio che è costata la convocazione dell’ambasciatrice italiana in Francia da parte dell’Eliseo. Ma la posizione è stata ribadita oggi.

Facebook Comments