CINA

Cina, quel PIL che viene dal lager

La Cina ha superato l’Italia (e ben presto supererà anche Francia e Regno Unito) per l’ammontare del Prodotto Interno Lordo (da non confondere col reddito pro-capite o altri parametri di ricchezza/benessere delle persone). Ma dietro queste cifre, c’è lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo e la violazione dei diritti umani.

Pubblicità

Milioni di cinesi (religiosi, fedeli e sospetti dissidenti politici) sono schiavi nei logai, i lager cinesi, dove l’unica via di fuga è il suicidio. E dei morti si fanno cosmetici, o si prelevano gli organi per trapianti. Attivi dal 1950, i lager socialisti sono in ulteriore espansione. Perchè, mentre il mondo si stupisce del boom cinese (e lo celebrerà alle Olimpiadi di Pechino), l’economia cinese va avanti con lo schiavismo.

L’articolo completo da fattisentire.net

"Il Vescovo di San Marino Montefeltro sente il gravissimo dovere di coscienza di invitare tutti i Fedeli alla lettura di questa agghiacciante testimonianza.
Che Dio non maledica una società in cui avvengono fatti come questi"
+ Luigi Negri Vescovo
21-11-2005

Facebook Comments